Tutte 728×90
Tutte 728×90

Trebisacce, primo cin cin al cardiopalma. Con la Paolana la decide Terranova (3-2)

Trebisacce, primo cin cin al cardiopalma. Con la Paolana la decide Terranova (3-2)

Un Trebisacce caparbio e duro ad arrendersi, riesce ad avere la meglio al termine di una partita rocambolesca ed al cardiopalma. La Paolana si conferma avversaria ostica e dura a mollare, ma deve arrendersi alla fine alla decisiva punizione di Terranova.

Il pomeriggio di Delfini sembra iniziare con gli spettri già visti in passato. Terranova coglie il palo dopo appena 4′, e 20′ più tardi gli ospiti sono in vantaggio. Ancora fatale una situazione da palla inattiva, risolta da Castellano. A differenza di Gallico, i giallorossi non si disuniscono e pareggiano (anche in questo caso la rete arriva dagli sviluppi di un tiro di punizione), con l’assist di Terranova per Galantucci che in scivolata realizzata. Vitale è poi bravo a parare sulla punizione avversaria, mentre il suo collega, Corno, guadagna anzitempo gli spogliatoi insieme a Bellitta. Reciproche scorrettezze tra i due e l’arbitro sventola il cartellino rosso ad entrambi. La sfida si accede ed il direttore di gara sancisce una nuova espulsione. A farne le spese è stavolta Del Popolo: Paolana in 9, Trebisacce in 10, per via di una gomitata ai danni di Mazzei.

Su questo episodio si chiude il primo tempo, mentre la ripresa si apre ancora nel segno di Galantucci. Il capitano non sbaglia dal dischetto successivamente al fallo di mano sanzionato dall’arbitro a Filippo. Gara in discesa per il Trebisacce? Neanche per sogno. La Paolana si getta in avanti ed ancora su uno spiovente dalla trequarti, riesce nella deviazione sottomisura confezionata da Scarlato. Match di nuovo in parità, 2-2. Nonostante le disattenzioni difensive, nonostante le palle inattive rappresentino un problema (4 gol su 5 subiti dai giallorossi nelle ultime due partite), gli uomini di Malucchi non si disunisco e con Terranova (tra i migliori in campo) trovano l’acuto del 3-2. La punizione del centrale è di quelle da stropicciarsi gli occhi, con una bordata da 30 metri, che lascia di stucco De Pietro. E’ il gol che fa esplodere di gioia l’ “Amerise” e che risulterà decisivo ai fini della prima vittoria in campionato. Sfatto il tabù, Trebisacce che sale a quota 7, lasciandosi scavalcando i diretti avversari, oltre l’Aurora fermata nel derby contro la Reggio Mediterranea.

Il commento del mister Serafino Malucchi al termine dell’incontro:

“La partita era per noi di fondamentale importanza. I risultati negativi stavano influendo a livello mentale. Oggi però tutti quanti siamo riusciti a restare uniti e compatti e credo abbiamo dato un grosso segnale, di quanto ci tenevamo a questa prima vittoria. I ragazzi hanno messo in campo tutto, hanno giocato col cuore e caparbietà specie nel reagire allo svantaggio inaspettato e poi al trovare il gol-vittoria dopo il 2-2 subito. La squadra meritava questi tre punti ed è stata ripagata dei sacrifici compiuti in settimana”.

“Ci tengo a ringraziare uno per uno i miei ragazzi, davvero di cuore, per l’attaccamento alla maglia e per la disponibilità dimostrata nei miei confronti. Un ringraziamento anche alla società che è stata sempre dalla mia, dalla nostra parte in un momento delicato. Questo è stato il segnale più importante che ci potesse arrivare e noi di tutta risposta abbiamo evidenziato la solidità e la compattezza della squadra. Questa vittoria la dedichiamo a noi stessi in primis, ma allo stesso tempo anche a società e tifosi”.
(Ufficio stampa Asd Trebisacce)

TREBISACCE-PAOLANA  3-2

Marcatori: 24’pt Castellano (P), 28’pt Galantucci (T), 12’st rig. Galantucci (T) ,19’st Scarlato (P), 40’st Terranova (T)

Trebisacce: Vitale, Fuck, Filidoro (31’st Vinci), Terranova, Maio (24’st Grisolia), Danieli Vaz, Galantucci, Mazzei (45’st Gallotta), Amerise, Bellitta, Scarnato (22’st Greco). A disposizione: Affuso, Cirolla, Tufaro. Allenatore Malucchi.

Paolana: Corno, Bruno (37’pt De Cesare), Montalto (24’st Presta), Del Popolo, Scarlato, Filippo, Africano, Castellano, Opoku (36’st Gentile), Amendola, Politano (31’st Chianello). A disposizione De Rose, Sacco, Mannarino. Allenatore Germano.

Arbitro: Zangara di Catanzaro (Marucci e Flotta di Rossano Calabro)

Note- Ammoniti: Terranova (T), Bruno (P), Scarlato (P), Amendola (P) Espulsi: 37’st Corno (P) e Bellitta (T) per reciproche scorrettezze. 41’pt Del Popolo (P) per gioco scorretto.

Related posts