Tutte 728×90
Tutte 728×90

Consulenze d’oro all’Asp di Cosenza, ecco le richieste di condanna

Consulenze d’oro all’Asp di Cosenza, ecco le richieste di condanna

Questa mattina si è svolta la requisitoria del pubblico ministero Domenico Assumma nel processo sulle consulenze d’oro all’Asp di Cosenza. Dopo un lungo e complesso iter dibattimentale siamo giunti alle battute finali. E la pubblica accusa ha usato la mano pesante per quasi tutti gli imputati.

Il pubblico ministero Domenico Assumma, oggi in servizio presso la procura ordinaria di Catanzaro, ha chiesto l’assoluzione per l’ex direttore generale dell’Asp di Cosenza Franco Petramala. Inoltre ha chiesto la condanna a 4 anni di carcere per l’ex dg dell’Asp di Cosenza Gianfranco Scarpelli, chiesti invece 4 anni e 6 mesi per l’ex direttore amministrativo dell’Asp di Cosenza Flavio Cedolia, 2 anni per gli avvocati Nicola Gaetano e Giovanni Lauricella e per l’ex dg Franco De Rose, 2 mesi per il funzionario dell’Asp di Cosenza Dario Gaetano e un anno per Maria Rita Iannini.

Sono in corso le discussioni degli avvocati Franco Scrivano, Guido Siciliano (uno dei due difensori di Scarpelli che è assistito anche dall’avvocato, nonché senatore, Nico d’Ascola) ed Eugenio Garritano, difensore di Dario Gaetano. Le altre discussioni si terranno il 16 novembre e infine il 7 dicembre, giorno di eventuali repliche e sentenza del tribunale di Cosenza. Nel collegio difensivo ci sono anche gli avvocati Nicola Carratelli, Gianluca Garritano, Emilio Lirangi, Ninì Feraco, Sabrina Mannarino e Angelo Pugliese. (a. a.)

 

Related posts