Tutte 728×90
Tutte 728×90

Idda l’insostituibile: «Il Cosenza può giocare alla pari con tutti»

Idda l’insostituibile: «Il Cosenza può giocare alla pari con tutti»

Il difensore Riccardo Idda sottolinea: «Ripartiamo dagli aspetti positivi: siamo consapevoli di aver fronteggiato la prima della classe senza demeritare».

Non ha saltato nemmeno un minuto e probabilmente un motivo ci sarà pure. Riccardo Idda è il calciatore del Cosenza sempre presente sul terreno di gioco dal primo al novantesimo in tutte e dieci le partite dei Lupi: gli allenatori lo reputano insostituibile. Al pari dei compagni ha alternato prestazioni da 5 in pagelle ad altre migliori, nell’ultima a Lecce per esempio è stato molto attento. «Quando gira male spesso si punta il dito contro la retroguardia – dice spiegando il dato che vede i rossoblù aver incassato più reti di tutti – ma si difende in undici e si attacca in undici. La mia non è un’accusa ai compagni di squadra, ma è un periodo in cui alla prima occasione ci fanno gol».

L’atteggiamento voluto da Braglia è diverso da quello di Fontana. «In questo momento dobbiamo pensare a subire meno gol possibili – continua Idda – Per questo motivo concediamo meno campo e giochiamo più coperti. A nessuno stopper piace correre all’indietro, adesso godiamo di maggiore assistenza da parte della squadra e restiamo più bassi. Ogni partita ha una storia a sé e quella con il Fondi non sarà semplice. I laziali provengono da due vittorie e un pareggio, verranno al Marulla per non perdere».

Brucia la sconfitta di Lecce, da tutti definita immeritata. «Al Via del Mare abbiamo offerto una buona prestazione e ci è stato annullato un gol regolare, tanto che anche dalle immagini non si capisce perché l’arbitro abbia fischiato – chiude Idea – Loro sono stati molto fortunati sulla palla dell’1-0 perché senza la deviazione la sfera non sarebbe mai entrata. Ripartiamo dagli aspetti positivi: siamo consapevoli di aver fronteggiato la prima della classe senza demeritare. Dobbiamo convincerci di poter battagliare con chiunque alla pari, su questo ha influito molto la sosta in cui abbiamo lavorato duramente con il mister». (Antonio Clausi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it