Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, una vittoria in scioltezza. L’Akragas è poca roba (0-2)

Cosenza, una vittoria in scioltezza. L’Akragas è poca roba (0-2)
Photo Credit To ufficio stampa ss akragas

Il Cosenza colpisce due volte con Statella e Bruccini nel primo tempo, poi amministra il vantaggio nella ripresa. Akragas mai pericoloso anche grazie alla differenza tecnica con i Lupi.

Non c’è stata mai partita, anche perché il Cosenza l’ha chiusa praticamente subito. Statella dopo 4’ e Bruccni alla mezzora hanno dato due mazzate tremende all’Akragas, mai apparso in grado di impensierire i calabresi. La vittoria dà ossigeno e una classifica migliore ai rossoblù, il ko affossa gli agrigentini.

Braglia fa turnover e questo si era capito già ieri durante la rifinitura. Mendicino recupera parzialmente da un attacco influenzale e va in panchina, al suo posto c’è Tutino. Novità anche a centrocampo dove ritornano dal 1′ Bruccini e Palmiero: fuori Calamai e Loviso. Statella agisce sul centrosinistra. In difesa si rivede Pinna e in porta Perina torna titolare. Di Napoli risponde con il 3-5-2 e rispolvera Salvemini che fa coppia con Gjuci, escluso l’ex rossoblù Parigi.
Pronti via e il Cosenza passa. Mungo ruba palla a centrocampo e si invola verso la retroguardia avversaria creando addirittura un quattro contro due. Vono è super su Bruccini, ma Statella è pronto al tap-in e fa 1-0. E’ un monologo rossoblù con i padroni di casa incapaci quasi di indovinare tre passaggi di fila. Ancora Statella prima e Tutino poi falliscono il raddoppio da due passi. L’ex Napoli sfonda come vuole sulla destra e Baclet gioca di sponda per gli inserimenti delle mezze ali. La logica conseguenza è il 2-0 che arriva da corner. Lo batte Pinna e Bruccini di testa gonfia ancora la rete per il meritatissimo doppio vantaggio. Di Napoli a quel punto cambia due uomini: al 34’ toglie Navas e Russo per Sepe e Parigi e passa al 4-3-1-2. Il frutto è solo una zuffa su corner che viene spazzata agevolmente dalla retroguardia dei Lupi. Al break il Cosenza non ha subito nulla.

Nella ripresa chi si aspetta un arrembaggio dell’Akragas resta deluso perché la qualità dei siciliani non può garantire una rimonta su un Cosenza quadrato e concentrato come raramente ammirato in stagione. Perina non deve intervenire mai e quando viene bucato, il collaboratore dell’arbitro segnala il fuorigioco. La vittoria a Siracusa con l’Akragas era stata messa in preventivo nella tabella di marcia di Braglia, peccato per l’intoppo di sabato scorso. (Antonello Greco)

CRONACA.
1′ Inizia il match. Cosenza in divisa rossoblù. Akragas in maglia biancazzurra
4′ Goooool del Cosenza. Lupi subito in vantaggio, ripartenza di Mungo che arriva al limite e serve in area Bruccini che con Vono in uscita serve al centro Statella che senza problemi deposita in rete
9′ Cosenza pericoloso in area di rigore con Tutino che viene atterrato ma il direttore di gara fa proseguire. Decisione molto dubbia
11′ Doppia occasione per i rossoblù prima con Tutino che si fa ipnotizzare da Vono e poi con Statella che calcia verso la porta ma la difesa di casa si salva sulla linea
14′ Corsi mette in mezzo, Baclet interviene ma la palla viene deviata in angolo dalla difesa di casa. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
28′ Dopo un inizio forte dei Lupi adesso le due squadre giocano prevalentemente a centrocampo
30′ Goooooool del Cosenza. Angolo di Pinna, svetta di testa Bruccini che batte l’estremo difensore Vono
33′ Salvemini ci prova dalla distanza ma il suo tiro termina fuori
34′ Doppio cambio per l’Akragas. Dentro Parigi e Sepe, fuori Navas e Russo
42′ Vicente ci prova in area di rigore ma la difesa rossoblù fa muro e respnge la minaccia
44′ Cross di Vicente in area, Parigi ci prova di testa ma la palla termina sopra la traversa
45′ Un minuto di recupero
45’+1′ Termina il primo tempo con i rossoblù avanti di due reti

SECONDO TEMPO
1′ Riprende il match. Altro cambio per i siciliani. Dentro Saitta e fuori Gjuci
2′ Mungo ci prova dalla distanza ma Vono blocca senza problemi
10′ Fuori Longo e dentro Bramati
18′ Doppio cambio per il Cosenza. Fuori Mungo e Baclet, dentro Trovato e Mendicino
23′ Ultimo cambio per i siciliani. Dentro Moreo e fuori Carrotta. Terzo cambio per i rossoblù dentro Caccavallo e fuori Tutino
29′ Doppio cambio per i rossoblù dentro Calamai e Loviso al posto di Palmiero e Statella
32′ Mendicino ci prova dalla distanza, Vono blocca senza problemi
36′ Annullato gol all’Akragas per fuorigioco di Salvemini
41′ Mileto ci prova dalla distanza ma il tiro termina fuori
45′ Quattro minuti di recupero
45’+4 Squadre negli spogliatoi

 

Il tabellino:
AKRAGAS (3-5-2): Vono; Mileto, Danese, Pisani; Navas (34’ pt Sepe), Carrotta (23’ st Moreo), Vicente, Longo (10’ st Bramati), Russo (34’ pt Parigi); Salvemini, Gjuci (1’ st Saitta). A disp.: Lo Monaco, Caternicchia, Ioio, Petrucci, Canale, Rotulo, Franchi. All.: Di Napoli
COSENZA (4-3-1-2): Perina; Corsi, Dermaku, Idda, Pinna; Bruccini, Palmiero (27’ st Loviso), Statella (27’ st Calamai); Mungo (17’ st Trovato); Tutino (23’ st Caccavallo), Baclet (17’ st Mendicino). A disp.: Saracco, Boniotti, Pascali, Pasqualoni, D’Orazio, Stranges. All.: Braglia
ARBITRO: Marcenaro di Genova
MARCATORI: 4’ pt Statella (C), 30’ pt Bruccini (C)
NOTE: Gara disputata sul neutro di Siracusa. Spettatori circa 200 con una 40ina di tifosi ospiti. Ammoniti: Palmiero (C), Trovato (C), Sepe (A), Bramati (C), Perina (C), Vicente (A); Angoli: 5-4 per l’Akragas; Recupero: 1’ pt – 4’ st

 

Related posts