Tutte 728×90
Tutte 728×90

Brutium, tris al Fronti. Malvasi torna tra gli applausi (3-0)

Brutium, tris al Fronti. Malvasi torna tra gli applausi (3-0)

I rossoblù sbrigano la pratica già nel primo tempo con le reti di De Giacomo e Basile. Nella ripresa la Brutium sbaglia un rigore, ma ci pensa Principato a chiudere i giochi al 90′.

E’ stato un 3-0 netto, indiscutibile, meritato quello maturato ieri pomeriggio per la Brutium Cosenza contro il Fronti. Il ritorno di Malvasi in panchina è coinciso con un successo pieno per la formazione fondata dagli ultras della Curva Nord. La settimana pesante, iniziata col 5-0 rimediato in casa dell’Olympic Rosanese e continuata con l’esonero di Filareti, è ormai alle spalle e si guarda con serenità al futuro.

Subito dopo il via alle ostilità, sono i lametini a mostrare più voglia e malizia nel cercare la rete, ma alla prima vera azione offensiva passa la Brutium. E’ il 10’ quando Caruso disegna una punizione millimetrica per la testa di De Giacomo. La zuccata è precisa, maligna, e lascia di stucco Riga che non può far altro che raccogliere la palla in fondo al sacco.

La Brutium mette in ghiaccio il match dopo appena tre giri d’orologio. E’ Basile a concretizzare un contropiede micidiale che coglie impreparata tutta la retroguardia del Fondi, colpevolmente sistemata male sulla ripartenza dei padroni di casa. Sul 2-0 il pallino del gioco passa come ovvio che sia agli ospiti. Gardi, tuttavia, a parte qualche calcio franco velenoso non corre pericoli e negli spogliatoi si rientra senza grosse emozioni da annotare sul taccuino.

Nella ripresa la Brutium pensa solo a difendersi ed erige una muraglia a protezione della sua retroguardia. Alla fase di non possesso partecipano tutti gli effettivi, tanto che talvolta sono undici i calciatori rossoblù dietro la linea della palla. In una delle rare sortite offensive, l’arbitro decreta un penalty in favore dell’undici cosentino. Dal dischetto va Scarlato, ma Riga intuisce e para.

Poco male, perché il 3-0 arriva allo scadere. Fiumara fa quello che vuole sulla sinistra, supera un avversario con un tunnel e mette la palla al centro. In mezzo all’area è pronto Principato a non farsi pregar e a scaraventare in gol. La Brutium esce tra gli applausi, con una classifica finalmente che si fa tranquilla: clicca qui per i risultati e la graduatoria dopo la decima giornata.

Il tabellino:
BRUTIUM COSENZA:
Gardi, Martucci, De Rose, Irace, Ponzio, Coscarelli, Scarlato (20’ st Fiumara), De Giacomo (17’ st Caruso M.), Basile (34’ st Principato), Caruso G., Principe. A disp.: Salvati, Filareti, Figurato, Attanasio. All. Malvasi
FRONTI: Riga, Saladin, Morelli, Carchidi, Matarazzo 6 (1’ st Di Cello), Talarico, Nicolazzo (6’ st Cittadino), Lucchino, Pellegrino, Perri, Palmieri. A disp.: Lanzo, Martello, Gigliotti, Curcio. All. Cabidu
ARBITRO: Avolio di Rossano
MARCATORI: 10’ pt De Giacomo, 13’ pt Basile, 45’ st Principato
NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti Irace (B), Morelli (F), Saladin (F). Angoli: 7-3 per la Brutium Cosenza. Recupero: 1’ pt – 4’ st

Related posts