Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il “Trebi” è bello e corsaro. Espugnato il campo dell’Aurora Reggio (1-4)

Il “Trebi” è bello e corsaro. Espugnato il campo dell’Aurora Reggio (1-4)

Trebisacce bello e vincente in trasferta. I ragazzi di Malucchi espugnano il “Campoli” di Bocale, in una sfida che metteva in palio punti pesanti.  Una vittoria dedicata alla famiglia Brunacci per la scomparsa di Lucrezia, ragazza di Trebisacce di 30 anni scomparsa in settimana in un tragico incidente stradale.

Le squadre arrivano all’appuntamento con due morali opposti: da una parte un Trebissacce galvanizzato dalla vittoria contro la Luzzese, dall’altra un’Aurora che si vede togliere in classifica dal Giudice Sportivo i tre punti ottenuti contro il Cutro sul campo che ne determinano la penultima posizione. Malucchi schiera i suoi a propensione offensiva, con Maio, Zicarelli e Galantucci, senza dimenticare Mazzei, che configurano in fase di possesso il poker d’attacco. Dall’altra parte Vargas dispone i suoi con un 3-4-3 che in difesa gode dell’apporto di Ficara e Vazzana che dal centrocampo retrocedono a dare manforte al reparto arretrato. In avanti, Postorino e Putortì supportano Tamiro.

Il Trebisacce parte bene, fa la partita, allarga altrettanto bene sfruttando la dinamicità di Mazzei, particolarmente ispirato sull’out mancino. Proprio dalla fascia sinistra arriva in mezzo un pallone, dopo un’azione manovrata, sul quale Maio calcia a botta sicura ma è bravo Marco Laganà che si dimostrerà il migliore dei suoi a fine gara. Un’Aurora attendista che soffre in mediana, riesce a trovare il vantaggio alla prima occasione concessa dagli avversari. È Putortì che al 12’ insacca di testa sullo spiovente da sinistra di Vazzana. I giallorossi non si disuniscono ed anzi, proseguono il possesso palla e sfrutta gli esterni Mazzei e Gallotta. Al 17’ Zicarelli fallisce una clamorosa palla gol, da un metro, calciando addosso al portiere locale sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. Dieci minuti più tardi, l’acrobazia di Galantucci termina alta di un soffio sopra la traversa. Sono però le prove generali per la rete che arriverà allo scoccare della mezz’ora. Azione personale di Zicarelli che elude con una bella finta il diretto marcatore e batte con un destro ad incrociare l’estremo difensore dell’Aurora. La risposta dei padroni di casa è affidata al velenoso tiro a giro di Postorino che trova attentissimo Affuso il quale alza in angolo con un bel colpo di reni.

La ripresa si apre con gli stessi 22 in campo e Trebisacce che al 2’, con Galantucci e Mazzei, mette brividi alla difesa reggina. Su una palla recuperata in mediana Galantucci si presenta a tu per tu con Marco Laganà ma la conclusione trova la ribattuta del portiere; sfera che perviene a Mazzei che conclude alto dal fronte sinistro dell’area di rigore. Il numero 11 avrà modo di rifarsi al 14’ quando scaglia un fendente imparabile dai 25 metri. Un grandissimo gol a coronamento di una grandissima prestazione. Piove sul bagnato per i gialloblu che restano in 10 al 23′. Momento concitato poiché il guardialinee segnala un fuorigioco, ma l’arbitro contemporaneamente aveva fischiato un fallo in favore degli ospiti. Ne segue una punizione dal limite per il Trebisacce, ma lo stesso assistente di linea richiama l’attenzione del fischietto locrese che estrae un rosso, per proteste, all’indirizzo di Vazzana. Sulla punizione, Laganà compie un altro grande intervento mettendo in angolo e sullo stesso è ancora il bravo portiere locale a smanacciare sulla testa di Scarnato. Ora l’inerzia è tutta in favore degli ospiti che sfruttano gli spazi e cercano il gol del definitivo KO. Dentro anche Grisolia per Zicarelli al 34’, con Mazzei che passa a destra e Maio che avanza in posizione di attaccante. Tre minuti più tardi, Trebisacce vicino al tris ma ancora Laganà tiene in partita i suoi. Contropiede avviato da Fuck che apre per Galantucci il quale mette in mezzo proprio per Maio che si vede respingere il tiro. Si dispera Mazzei, appostato sul secondo palo e che difficilmente avrebbe sbagliato se ci fosse stato il “velo” del compagno. Poco dopo Galantucci prova il jolly da 30 metri con un pallonetto (bravo ancora Laganà) ed Aurora che chiude addirittura in 9, per un’altra espulsione diretta questa volta commissionata a Gullì per un fallo in mediana, tra le proteste dei tifosi. Curioso il cambio di Vargas che inserisce il portiere Leonardi, in posizione di attaccante, al posto di Putortì, provando a sfruttare la sua fisicità. L’arbitro assegna 7’ di recupero ed al 50’ Postorino si costruisce un tiro che termina alto, dimostrandosi l’ultimo a mollare per i suoi. All’ultimo giro di lancette, Maio si invola in contropiede, trova ancora una volta un super Laganà che però nulla può sulla ribattuta da metri zero di Galantucci.

Seconda vittoria  consecutiva per un Trebisacce concreto in attacco ed attento in difesa e che ha meritato di portare a casa il bottino pieno. Con il morale giusto i Delfini si apprestano al derby contro il Castrovillari del prossimo turno.

A fine gara mister Malucchi ha così commentato: “Il gol subito oggi, alla prima occasione subita, è l’emblema della nostra stagione. A differenza però di altre occasioni, i ragazzi sono stati ancor più determinati, nonostante la doccia gelata, visto che stavamo da subito gestendo il gioco imponendo sempre il nostro ritmo. Bravi a continuare a giocare ed a trovare il pareggio, mentre nella ripresa abbiamo dominato seppure c’è il rammarico per non aver chiuso prima dell’ultimo minuto di recupero, quando doveva essere fatto. Questa è una pecca che dobbiamo migliorare sennò ci porterà ad altri tipi di risultati. 

AURORA REGGIO-TREBISACCE 1-3

Marcatori: 12’pt Putortì (A), 30’pt Zicarelli (T), 14’st Mazzei (T), 51’st Galantucci (T)

Aurora Reggio (3-4-3): M. Laganà; D. Laganà, L. Favasuli, Mallimaci; Ficara (33’st Procopio), Gullì, Minniti (11’st Stilo), Vazzana; Postorino, Tamiro (25’st Puccinelli), Putortì. A disposizione: Leonardi, O. Favasuli, Cormaci. Allenatore: Vargas.

Trebisacce (4-4-2): Affuso; Gallotta, Scarnato, Terranova, Fuck; Maio, Filidoro, Bellitta, Mazzei; Galantucci, Zicarelli (34’st Grisolia). A disposizione: Fazzitta, Danieli Vaz, Cirolla, Greco, Tufaro, Amerise. Allenatore: Malucchi.

Arbitro: Cortale di Locri (Bartoluccio e Di Iorgi di Vibo Valentia)

Note- Recupero: 0’pt e 7’st. Ammoniti: Gullì (A), Mallimaci (A), Mazzei (T), Zicarelli (T), Postorino (A).  Espulsi: 24’st Vazzana (A) per proteste. 42’st Gullì (A) per gioco scorretto. Angoli: 1-4.

 

Related posts