Cosenza Calcio

Il Cosenza “scopre” Liguori e sbanca Catania. In Coppa si va avanti (2-1)

Il fantasista partenopeo elimina il Catania con una doppietta nella ripresa. Russotto, complice Saracco, mette paura al Cosenza, ma alla fine fanno festa i rossoblù che giocheranno col Trapani.

Il riscatto per il Cosenza arriva subito. Nel match di Coppa Italia i rossoblù sbancano Catania e scoprono di avere in organico una serie di calciatori affidabili. Liguori su tutti, che con una doppietta di pregevole fattura nella ripresa ha steso gli etnei. A nulla è valso il gol della bandiera di Russotto che ha riaperto momentaneamente il match. Il successo per Pascali e compagni è meritato ed è figlio di un atteggiamento intelligente teso a proteggere l’impreciso Saracco e a ripartire sfruttando i break in mediana.

Formazioni ricche di seconde linee, segno che l’impegno per entrambe le formazioni alla vigilia è quasi un ostacolo sul percorso principale. Il Catania insegue la capolista Lecce, mentre il Cosenza è alle prese con i postumi di un derby perso che ha distrutto in 90′ quanto di buono fatto nell’ultimo mese. Braglia si affida nuovamente a Saracco tra i pali e lancia Loviso in cabina di regia. Esordio dal 1′ per Boniotti, Pasqualoni, Trovato, Collocolo e Liguori. Lucarelli non rischia gli uomini migliori, ma conferma il 4-3-3 e si affida a Ripa in avanti. Giocano dall’inizio gli ex Fornito e Tedeschi.

E’  un buon primo tempo quello disputato dai rossoblù, attenti in fase di non possesso a chiudere i varchi agli etnei. Il più attivo dei padroni di casa è Ze Turbo, ma è molto fumo e poco arrosto così come Rossetti e Ripa. I Lupi invece quando rubano palla vanno al tiro e lo fanno in diverse occasioni, ma sempre da lontano. Trovato sembra essere a suo agio, così come Collocolo che prima del break sfiora il gol con un bel tiro a giro. A dare esperienza e sostanza in mediana ci sono Loviso e Bruccini che sembrano prendere i giovani compagni per mano.

Nella ripresa il protagonista assoluto è Liguori che con una doppietta elimina il Catania da quella Coppa Italia già vinta dai rossoblù nel 2015. Il primo gol è di rapina perché sfrutta un obbrobrio della retroguardia di casa, il secondo invece è da furetto vero. Aggira Martinez e deposita in rete. Nella notte perfetta del Massimino peccato per l’errore di Saracco che ha concesso a Russotto di riaprire inutilmente il match. Agli ottavi ci va, con merito, il Cosenza. Ad aspettarlo c’è il Trapani.
CRONACA.
1′ Partiti, batte il Catania.
8′ Trovato appoggia dietro per Collocolo, palla sui cartelloni pubblicitari.
12′ Mazzarani ci prova da fuori area, palla alta.
15′ Trovato imita Mazzarani e il suo fendente mancino e completamente sballato.
30′ Buona trama del Cosenza con Trovato che libera Pinna. Il tiro del terzino è potente, ma impreciso.
31′ Progressione centrale di Trovato. Il giovane centrocampista scuola Fiorentina sceglie, sbagliando, la soluzione personale anziché l’assist per Mendicino.
38′ Progressione di Mazzarani che costringe Saracco alla presa bassa.
41′ Cosenza vicino al vantaggio. Break a centrocampo dei Lupi, Bruccini serve Collocolo che a giro tenta di togliere le ragnatele dall’incrocio. Martinez vola e nega il gol al baby rossoblù.
43′ Ci prova Bucolo, ma Saracco c’è.
45′ Squadre negli spogliatoi senza nessun minuto di recupero.
SECONDO TEMPO
1′ Dentro Statella per Bruccini nel Cosenza. Battono i rossoblù.
3′ Miracolo di Saracco su Djordjevic. Il Catania produce la sua migliore azione con Rossetti che mette il terzino davanti al portiere dei Lupi che però si supera.
10′ Cosenza in vantaggio con Liguori che sfrutta alla perfezione un errore pacchiano della retroguardia etnea, di Mazzarani: 0-1
13′ La risposta, velleitaria, del Catania è in un destro telefonato di Rossetti verso Saracco.
15′ Dentro Baclet, esce Mendicino.
20′ Altro errore grossolano della retroguardia del Catania, ma Baclet grazia Martinez.
21′ Tra i rossazzurri dentro Manneh, fuori Lovric
21′ Fornito di testa su cross di Esposito chiama al secondo duro intervento della serata Saracco. Senza esito l’angolo.
24′ Ancora Fornito ci prova dalla distanza su punizione, niente da fare.
30′ Corsi prende il posto di Collocolo, positiva la sua prova, e Russotto rileva Rossetti.
31′ Raddoppio del Cosenza. Liguori si insinua in una nuovamente incerta difesa etnea, supera Martinez e gonfia la rete: 0-2.
32′ Il Catania accorcia subito le distanze con Russotto che trova la rete calciando forte dalla distanza. Saracco è colpevole.
40′ Di Grazia dentro per Fornito, Catania iper-offensivo alla ricerca del pari.
44′ Catania vicinissimo al pareggio con Djordjevic dopo un’azione insistita, il Cosenza spreca clamorosamente il contropiede.
45′ Concessi 4′ di recupero.

 

Il tabellino:
CATANIA (4-3-3): Martinez 6; Esposito 6, Tedeschi 6, Lovric 5.5 (21′ st Manneh 5), Djordjevic 5; Fornito 6 (40′ st Di Grazia sv), Bucolo 5.5, Mazzarani 4.5; Ze Turbo 6, Ripa 5, Rossetti 5.5 (30′ st Russotto 6.5). A disp.: Pisseri, Semenzato, Aya, Bogdan, Marchese, Caccetta, Lodi, Biagianti, Curiale. All.: Lucarelli 5.5
COSENZA (4-3-1-2): Saracco 5; Boniotti 6, Pascali 6, Pasqualoni 6, Pinna 6.5; Bruccini 6 (1′ st Statella 6), Loviso 6, Trovato 6; Collocolo 6.5 (30′ st Corsi 6); Liguori 7.5, Mendicino 6 (15′ st Baclet 6). A disp.: Perina, Corsi, Idea, Palmiero, Calamai, Gaudio, Iudicelli, Greco, Mungo, Baclet. All.: Braglia 6.5
ARBITRO: Zingarelli di Siena
MARCATORI: 10′ st Liguori (Cs), 32′ st Liguori (Cs), 32′ st Russotto (Ct)
NOTE: Spettatori circa 2542 con uno sparuto gruppo di sostenitori rossoblù. Incasso di 13.208 euro. Espulsi: -; Ammoniti: Russotto (Ct), Pasqualoni (Cs), Corsi (Cs); Angoli: 6-1 per il Catania; Recupero: 0′ pt – 4′ st

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina