Tutte 728×90
Tutte 728×90

Trocini in vista di Rende-Catania: “Sfida affascinante”

Trocini in vista di Rende-Catania: “Sfida affascinante”

Il tecnico senza Gigliotti avverte: “La nostra forza è che il nostro gruppo è omogeneo, composto da tanti titolari”.

Domani sarà l’ultima gara casalinga del girone di andata per il Rende di Bruno Trocini. La squadra della città bagnata dalle acque del Campagnano sta portando a termine una prima parte della stagione sicuramente soddisfacente. Manca, dunque, la gara di domani, contro il Catania, una delle corazzate del girone. “La partita è difficile. A mio avviso – dichiara il tecnico Trocini – il Catania dal punto di vista degli interpreti è forse la più forte del girone. E’ una partita, anche, bella da giocare che fornisce tanti stimoli”. Dicevamo, a 90 minuti dal termine del primo step del campionato, il Rende è anchilosato al quinto posto in classifica, in comproprietà con il Virtus Francavilla, a 25 punti. “Noi vogliamo – riprende Trocini – far più punti possibili. Certamente per noi ogni partita è un’opportunità per avvicinarsi alla soglia che potrebbe essere dei 40 punti, valevoli la salvezza. Noi viviamo ogni partita in questa direzione. Provare a far punti cercando di continuare in questa scia”.
FORMAZIONE. Unico assente domani sarà Gigliotti. “Sicuramente – dice Trocini – Gigliotti è una grande assenza, ma la squadra ha dimostrato di saper sopperire ad altre mancanze. Nei primi mesi abbiamo lavorato senza Gigliotti, Franco, Ricciardo, ma la squadra ha saputo reagire. La nostra forza è che il nostro gruppo è omogeneo, composto da tanti titolari”. In sostanza, oltre al mantenimento del 3-5-2, il mister cosentino dovrebbe apportare cambi in tutti i reparti. In difesa, ok per Pambianchi e Porcaro, l’unico dubbio riguarda la posizione di destra dove vige il ballottaggio tra Sanzone e Germinio. A centrocampo, sicuri del posto Blaze, Laaribi e molto probabilmente Franco. Sulla fascia di destra dovrebbe tornare titolare Orlando Viteritti, in vantaggio su Alessandro Godano. Resta l’incognita nel ruolo del secondo interno di centrocampo (oltre a Franco). In settimana è stato provato Giuseppe Piromallo (che non ha mai disputato un minuto in questo campionato), ma in pole ci sono anche Boscaglia e Rossini. In attacco dovrebbe tornare dal primo minuto Gustavo Actis Goretta in coppia con Giovanni Ricciardo, in vantaggio quest’ultimo su Francesco Vivacqua. (Giulio Cava)

 

RENDE (3-5-2): Forte; Sanzone, Porcaro, Pambianchi; Viteritti, Franco, Laaribi, Rossini, Blaze; Actis Goretta, Ricciardo. A disp.: De Brasi, Germinio, Coppola, Marchio, Piromallo, Godano, Boscaglia, Modic M., Calvanese, Felleca, qqVivacqua. All.: Trocini.

Related posts