Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, costruisci il tuo futuro

Cosenza, costruisci il tuo futuro

l’editoriale di Piero Bria –
I tifosi pensano domenica per domenica, come è giusto che sia. Guarascio deve pensare a come e cosa fare nei mesi a venire. Non si può dipendere da un risultato.

Non è un cigno, ci mancherebbe. Ma il brutto anatroccolo sembra proprio aver cambiato registro.
Del resto a Trapani il Cosenza ha fatto un colpo che in pochi si aspettavano.
Ed ora? Il rischio è pensare che tutto si sia risolto e, quello avvenuto nelle settimane passate, sia solo un lontano ricordo.
Non è tutto da battere, questo lo abbiamo ripetuto più e più volte. Ma, di certo, il mercato invernale dovrà vedere protagonista Guarascio e Trinchera.
Tanti giocatori da prendere? Ma no. Anche pochi ma che siano funzionali al gioco del tecnico. Basta fare errori come inizio campionato. Basta affidarsi alle sensazioni. Questa squadra ha bisogno di certezze. E soprattutto di progettualità. L’unica cosa che rendere una società diversa dalle altre. Almeno nel lungo periodo.
I tifosi pensano domenica per domenica, come è giusto che sia. Guarascio deve pensare a come e cosa fare nei mesi a venire. Non si può dipendere da un risultato. Non si può pensare alla giornata. Lo ripetiamo da tempo. La capacità di prevedere per tempo ciò che potrebbe accadere e di adeguarvi con saggezza l’agire. Questa significa “lungimiranza”. Quella che ha consentito a piccole società di ritrovarsi in questi anni in Serie A. E Cosenza, che non ha nulla da invidiare a molte realtò di massima serie, deve cercare di rendersi conto del tempo che passa senza che ci siano basi solide (e non parliamo del conto personale del presidente, bensì del patrimonio in possesso alla società Cosenza calcio).
I risultati positivi aiutano a creare entusiasmo. La progettualità aiutare a creare una corazza dalla quale si determinano le grandi vittorie.
Chissà che con il nuovo stadio non sia la volta buona.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it