Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio riabilita Trinchera: «Ha fatto un buon lavoro, lo dicono gli ultimi risultati»

Guarascio riabilita Trinchera: «Ha fatto un buon lavoro, lo dicono gli ultimi risultati»

Il presidente Guarascio, nel corso del briefing natalizio con la stampa, ha tracciato un bilancio: «La nostra programmazione è avere una società solida. Per Braglia parlano i fatti».

Si è svolto intorno ad ora di pranzo all’Hotel Europa il briefing tra il presidente Guarascio e gli operatori dell’informazione. Il patron, accompagnato dal ds Trinchera e dal tecnico Braglia, ha inteso fare gli auguri ai giornalisti prima di aprire il buffet. «A me piacerebbe che nei momenti difficili, ognuno per ciò che concerne la propria parte, ci fosse unità di intenti. Dico questo perché il Cosenza è di tutti» ha sottolineato il patron.

Guarascio ha proseguito nel suo discorso sottolineando le difficoltà che si incontrano a gestire una società di calcio. «Militiamo in una categoria in cui ci sono più faccendieri che brave persone – ha aggiunto – Appena c’è un calciatore valido in Serie C, abbiamo visto come venga rubato dalla B. Questo è un meccanismo complesso, complicato».

In vista del mercato di riparazione, il numero uno del club esprime un giudizio anche su quello estivo. «Non siamo partiti benissimo, ma queste ultime partite sono la testimonianza che Trinchera non ha operato male – dice riabilitando il suo ds dopo un periodo di gelo – Braglia non lo conoscevo bene, ma quanto ha fatto con i calciatori è sotto gli occhi di tutti. Siamo una società solida, da tutti in Italia etichettata così: a mio avviso è questa la vera programmazione».

Chiusura dedica ad un bilancio rossoblù. «Il 2017 è stato positivo perché non bisogna dimenticarsi di Cosenza-Pordenone, ma una cosa voglio dirla: non mi è piaciuto quanto successo a Matera – taglia corto Guarascio – La tifoseria è sempre stata il dodicesimo uomo in campo e vorrei che fosse sempre così».

Related posts