Tutte 728×90
Tutte 728×90

Sequestri e denunce per la vendita dei botti di Capodanno

Sequestri e denunce per la vendita dei botti di Capodanno

La Polizia di Stato continua la sua azione di controllo su tutto il territorio della provincia di Cosenza. Sono state identificate 310 persone.

Negli ultimi giorni, con l’avvicinarsi dei festeggiamenti di Capodanno, si è intensificato il contrasto alla vendita illegale di materiale esplodente, i cosiddetti “botti di capodanno”, con controlli straordinari del territorio voluti dal Questore della provincia di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio.

Nella tarda serata di ieri in agro del Comune di Rossano, i predisposti controlli, con l’impiego anche di equipaggi del Nucleo Prevenzione Crimine, della Squadra Volante e della Polizia Scientifica, coordinati da personale della Polizia Amministrativa del Commissariato di Rossano, diretto dal dr. Giuseppe Massaro, hanno portato al sequestro di circa mezzo quintale di materiale esplodente del genere vietato.

I controlli hanno interessato soprattutto attività commerciali e venditori ambulanti. Un commerciante è stato deferito all’A.G. per la detenzione ed il commercio abusivo di materiale esplodente, materiale che occultava sotto altri alimenti di banco regolarmente in vendita. Dati totali conseguiti attività di controllo territorio provinciale 29.12.2017

21 posti di controllo
identificate 310 persone
controllate 192 autovetture
2 perquisizioni domiciliari
61 controlli a persone sottoposte ad obblighi di legge.

Le attività di controllo da parte della Polizia di Stato, andranno intensificandosi, per la prevenzione e repressione dei reati in genere ed in particolare, visto il periodo, per il contrasto alla vendita illegale di materiale esplodente.

Related posts