Tutte 728×90
Tutte 728×90

Trocini: «Rende in vacanza felice». Ecco il video della vittoria sull’Akragas

Trocini: «Rende in vacanza felice». Ecco il video della vittoria sull’Akragas

Il tecnico Trocini sottolinea: «31 punti sono un ottimo bottino. I ragazzi sono stati splendidi in questa prima parte di campionato. Davvero encomiabili, aggiungo».

Il Rende chiude il 2017 mantenendo la quinta piazza dalla graduatoria in comproprietà con il Matera di Auteri, forte di 31 punti (media 1,55 a partita). Quello che conforta in casa biancorossa è il consistente distacco sulla “zona calda”. Il 16esimo posto, che vuol dire playout, è lontano 12 punti. Tuttavia, con l’imposizione casalinga di ieri, la squadra di Trocini accumula un cospicuo distacco anche sull’11esimo posto (+5 sul Monopoli).

Un 2017 da incorniciare per il Rende che, in totale, in questa prima parte della stagione, ha inanellato 18 reti, subendone altrettante 18 (come la capolista Lecce). Con quest’ultimo dato, la compagine biancorossa può vantare una delle difesa meno battute del girone (meglio hanno fatto Catania, Monopoli e Trapani). «Abbiamo fatto quello che speravamo – afferma schietto nel dopogara di Rende-Akragas Bruno Trocini  – 31 punti sono un ottimo bottino. I ragazzi sono stati splendidi in questa prima parte di campionato. Davvero encomiabili, aggiungo. Anche oggi (ieri ndr), dove potevano incorrere, nel match prima della feste, in tante distrazioni. Inoltre, giocavamo contro una squadra che è ultima in classifica. C’era tanto da perdere, ma i ragazzi hanno giocato con lo spirito di sempre, con umiltà e senso di responsabilità».

Ecco, i 31 punti fin qui totalizzati della squadra della città bagnata dal Campagnano sono pesantissimi in chiave salvezza (approssimabile a quota 43-44 punti secondo i biancorossi). «Per noi non esistono partite facili – spiega Trocini – forse la consapevolezza di questo è la nostra forza segreta. Provare a giocare sempre con la massima attenzione, massima cattiveria, dunque disputare ogni partita come se fosse uno spareggio, probabilmente penso che sia la più grande qualità di questa squadra. I ragazzi sono a conoscenza dei nostri valori. Ora andiamo in vacanza felici». Ma dove può, ancora, migliorare questo Rende? «Sicuramente ci sono diversi aspetti da migliorare. Per esempio nell’ultimo passaggio. In altre circostanze non siamo molto attenti, per esempio nei calci piazzati a nostro favore. Spesso mi fanno arrabbiare. Si può, anzi, si deve migliorare».

Per quanto concerne la prestazione offerta nel sabato calcistico di ieri, spicca nell’undici di Trocini, la prestazione di Gustavo Actis Goretta autore dei due assist vincenti che hanno mandato in gol Franco e Rossini. «A volte gli attaccanti sono giudicati dai gol, Gustavo ha sofferto l’adattamento alla categoria nella prime 4-5 partite. Ora sono due mesi che sta giocando bene. Quindi, è un calciatore destinato a crescere. Lo scorso anno la sua prestanza fisica faceva molto la differenza in Serie D. Nell’attuale categoria ci sono tanti difensori di una certa stazza. Deve caratterizzarsi su altre cose, sta imparando. Per il momento sono molto soddisfatto, come del resto Ricciardo e Vivacqua».

Neanche alle porte del calciomercato, Trocini non si smuove non proferendo parola su eventuali richieste alla società: «Sono contento – ripete – dei calciatori che possiedo. Per la realtà di Rende abbiamo i migliori calciatori a disposizione». (Giulio Cava)

Related posts