Altri Sport

Calcio Amatoriale, tre formazioni al comando nel torneo di Serie A8

La prossima giornata deciderà chi sarà Campione d’Inverno. Sperano Bologna, Lazio e Genoa, ma anche dietro è bagarre.

Un nuovo terzetto è in testa alla classifica del Serie A8 al termine della 12° giornata. Un lanciatissimo Bologna affianca Genoa e Lazio al comando, mentre il Napoli, dopo ben otto giornate in testa, scivola in quarta posizione insieme al Cagliari, ad un solo punto dalle prime.

La squadra della settimana è sicuramente il Bologna, che nel primo incontro di giornata travolge la Fiorentina per 9-2. I rossoblù partono a razzo, esprimono un calcio veloce e tecnico, sono completi in tutti i reparti e tutta i componenti della rosa sono potenziali titolari; in soli sette minuti, tra l’8’ ed il 15’ minuto segnano ben quattro reti. La Viola subisce senza riuscire a reagire, si vede solo a sprazzi e solo negli ultimi minuti gioca con maggiore determinazione concretizzando le occasioni da rete create, troppo poco per una squadra che ambiva al titolo. Ecco il tabellino completo: Maione (8′ e 57′, BOL), DeSimone (11′, 28’ e 40’ BOL), De Benedittis (12′, BOL), Langellotti (15′ e 47’, BOL), Cordo F. (37’, FIO), Gagliardi (45′, BOL), Cordo M. (46′, FIO).

Vittoria di misura per il Cagliari ai danni di una Sampdoria determinata e volitiva che, a differenza di qualche altra squadra, appare rafforzata dal forcing culinario delle feste Natalizie. Partita molto bella e corretta, giocata su ritmi elevati. La Sampdoria gestisce la partita per tutto il primo tempo e va in vantaggio con un goal da cineteca sotto l’incrocio di Chiappetta A. La ripresa è di marca rossoblù, il Cagliari dopo pochi minuti pareggia i conti con Vizza e successivamente raddoppia con un tocco sporco di Settino, conquistando i tre punti e avvicinandosi ulteriormente alla vetta.

Dopo la battuta d’arresto della scorsa settimana, riprende la propria marcia il Genoa; a farne le spese è il Torino che, dopo il successo meritato ed inaspettato della scorsa settimana sul Napoli, non riesce a ripetersi e riceve una dura lezione dai rossoblù. Il gioco è condotto abilmente dal Genoa già dai primi minuti, in tredici minuti segna tre reti con Colasuonno, Bruno e Marzocchi; dopodichè controlla l’incontro. Il Torino cerca la reazione e trova la rete sul finire di tempo con Catalano; nella ripresa di nuovo Bruno allunga per il Genoa e sul finire Mazza segna la seconda rete per i granata.

Festival del goal tra Sassuolo ed Inter, che segnano la bellezza di dodici reti, nove delle quali nel secondo tempo. Si porta in vantaggio il Sassuolo al 10’ con De Vincenzi, ma l’Inter in pochi minuti ribalta il risultato portandosi in vantaggio grazie alle reti di Keita (13’) e Diaby (18’), poi più nulla fino allo scadere di tempo. La seconda frazione di gioco è totalmente diversa dalla prima, il Sassuolo non vuole ripetere la sconfitta della settimana scorsa e parte a razzo, trovando il pareggio dopo soli due minuti con Caracciolo; ma l’Inter non ci sta e reagisce riportandosi in vantaggio al 34’ con Luciani. Le reti successive si susseguono una dopo l’altra fino allo scadere, con i Neroverde che hanno espresso maggiore determinazione e voglia di vincere e sono stati premiati per questo. A completare il tabellino sono: Cesario (36′, SAS), Ebrima (39′, INT) La Banca (42′ e 50′ SAS), Brogno (51’, SAS) , Vona (54’, SAS), Doumbia (56′, INT).

Il big match di giornata tra Napoli e Lazio termina in parità con il risultato finale di 3-3. Un punto ciascuno che non accontenta nessuna delle due squadre, in particolare il Napoli, che perde un punto in virtù delle regole disciplina e si vede superare da Bologna, Genoa e appunto Lazio. L’incontro inizia subito su ritmi alti e dopo appena due minuti arriva la prima rete del Napoli con Leonetti. A sei minuti di distanza l’uno dall’altro arrivano le reti di Scarcello (LAZ), Porco (LAZ) e di nuovo Leonetti. Sul 2-2 i ritmi scendo e le formazioni badano a non prendere goal, più che a farne degli altri. Sulla stessa falsa riga prosegue il secondo tempo, che regala due emozioni tra il 40’ ed il 44’, prima un’autorete regala il vantaggio alla Lazio, in seguito Tripodi agguanta il pareggio per i partenopei; poi nula più fino al triplice fischio dell’arbitro.

La giornata termina insolitamente con altri due pareggi. Lo scontro tra “piccole”, Verona – Crotone, termina 3-3; gli scaligeri partono meglio e confermano il trend di miglioramento partita dopo partita. Il Crotone ci mette un po’ di più a carburare e prendere le misure all’avversario, ma non ripete gli errori fatti contro il Bologna e rimane in partita fino alla fine. La partita è piacevole e combattuta ed il risultato finale tutto sommato è giusto. A referto vanno Panfili (5′ e 21’, VER) 8′ Gallo (CRO), Germino (37′, VER), Autogol (41′ , CRO) Gallo (43′, CRO). Spal – Roma è la partita delle incompiute. Entrambe le squadre hanno iniziato il torneo con grandi ambizioni ma non sono riuscite a dare continuità ai risultati. Questo pareggio lascia l’amaro in bocca alla Spal che ha condotto la partita e l’ha avuta in pugno praticamente fino alla fine grazie alla doppietta di Tosto. La Roma però ci ha creduto e, così come nel derby, nei minuti finali è riuscita ad agguantare il pari con due reti in un minuto (Carbone 56’ e Bevacqua 57’).

La prossima giornata deciderà chi sarà Campione d’Inverno, i riflettori saranno tutti puntati sul big match Lazio – Genoa, le altre partite in calendario sono Bologna – Sassuolo, Inter – Sampdoria, Spal – Napoli, Crotone – Fiorentina, Torino – Verona, Cagliari – Roma.

Risultati 12° giornata
FIORENTINA-BOLOGNA 2-9; SAMPDORIA-CAGLIARI 1-2; GENOA-TORINO 4-2; SASSUOLO-INTER 7-5; NAPOLI-LAZIO 3-3; VERONA-CROTONE 3-3; ROMA-SPAL 2-2

Classifica dopo 12° giornata
Bologna, Genoa, Lazio 25; Cagliari e Napoli 24; Fiorentina 22;  Roma e Spal 19; Sampdoria 11; Inter 10; Sassuolo 9; Crotone  e Torino 5; Verona 4

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina