Tutte 728×90
Tutte 728×90

Duplice tentato omicidio a Corigliano, in manette una seconda persona

Duplice tentato omicidio a Corigliano, in manette una seconda persona

L’uomo avrebbe sparato alle finestre di casa di Sisto, si pensa per intimidirlo prima dell’incontro che avrebbe poi avuto col figlio e relativo ad un chiarimento sulla gestione delle proprietà di famiglia.

Una seconda persona, dopo l’anziano Cosimo Sisto, è stata fermata a Corigliano Calabrodai Carabinieri per la sparatoria avvenuta ieri nel centro del Cosentino in cui sono rimaste ferite due persone. Si tratta del genero di Francesco Sisto, figlio di Cosimo, che è uno dei due feriti nella sparatoria.

La Procura di Castrovillari e il comando provinciale dei Carabinieri stanno attivamente collaborando, in queste ore, per sbrogliare quella che sembra un’intricata matassa fatta di risentimenti familiari e interessi personali. Il giovane avrebbe sparato alle finestre dell’abitazione di Cosimo Sisto, per intimidirlo. Poi ci sarebbe stata l’accesa discussione, in casa, tra il pensionato, il figlio e la nuora. Il pensionato, al culmine della lite, presa una pistola calibro 38, legalmente detenuta, ha fatto fuoco contro figlio e nuora, ferendoli. I due sono riusciti a scappare dalla casa, ma sono crollati sul marciapiedi, dove poi sono stati soccorsi. Nelle prossime ore sara’ formalizzato l’eventuale misura cautelare anche contro il giovane fermato. I Carabinieri hanno anche sequestrato una pistola,

Il giovane arrestato nella notte si chiama A. M. e ha 27 anni. L’uomo avrebbe sparato alle finestre di casa di Sisto, si pensa per intimidirlo prima dell’incontro che avrebbe poi avuto col figlio e relativo ad un chiarimento sulla gestione delle proprietà di famiglia. Il ragazzo è stato arrestato per porto e possesso di un’arma. Ma le indagini continuano.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it