Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braglia: «Il Cosenza sta diventando una squadra forte»

Braglia: «Il Cosenza sta diventando una squadra forte»

L’allenatore del Cosenza sottolinea: «Ci giocheremo la partita come facciamo sempre e cercheremo di fare risultato. Adesso inizia un altro campionato».

Piero Braglia pregusta un’altra serata magica, ma non dà punti di riferimento. Anzi, parla ancora di salvezza come se il Cosenza fosse zavorrato nei bassifondi della classifica e non lanciato verso l’alto. «Facciamo i punti necessari, poi penseremo ad altro» dice in conferenza stampa il tecnico dei Lupi.

In realtà sa benissimo che il vero obiettivo dei rossoblù è scalare quante più posizioni possibile per presentarsi ai playoff da assoluti protagonisti. Il mercato e il sogno Melara testimoniano come si voglia provare almeno a migliorare il piazzamento dell’ultimo campionato. Gli uomini di Braglia domani sera scenderanno in campo ad Andria, stadio storicamente avaro di vittorie per il Cosenza, per continuare il filotto di vittorie consecutive.

«Stiamo bene e i ragazzi hanno lavorato come volevo – ha detto Braglia – Ci giocheremo la partita come facciamo sempre e cercheremo di fare risultato. Adesso inizia un altro campionato. Lo dicono sempre tutti, adesso lo diciamo anche noi. L’Andria dovrà cercare di vincere, ma anche i miei lotteranno per la stessa cosa. I pugliesi hanno due attaccanti pericolosi e sono ben assortiti tra di loro. L’orario? A me non piace, ma decide la Lega e ci si deve adeguare».

Chiusura dedicata all’aspetto tattico. «Squadre a specchio? Conta sì la maggiore qualità, ma poi entrano in gioco motivazioni, fame e situazioni di classifica – ha tagliato corto Braglia – L’errore più grande sarebbe essere contenti di quanto fatto finora: speriamo non avvenga. L’auspicio è che da qui alla fine il Cosenza sia intelligente e pazienta per poi tirare le somme perché stiamo diventando forti. Anche gli atteggiamenti sono cambiati».

Related posts