Cosenza Calcio

Loviso non sbaglia dal dischetto e il Cosenza pareggia ad Andria (1-1)

Gara contratta tra Cosenza ed Andria che aveva chiuso in vantaggio il primo tempo. Nella ripresa il pari dagli undici metri. I rossoblù portano ad otto gare l’imbattibilità stagionale.

Era una gara ostica e si sapeva. Non tanto per il valore dell’Andria, ma per il campo da sempre ostico e per la voglia dei padroni di casa di risalire la china. L’1-1 conquistato al Degli Ulivi è comunque un buon punto, ma dal punto di vista del gioco e dell’intensità è stato fatto un passo indietro rispetto alle ultime uscite.

Il Cosenza si presenta ad Andria con il suo consueto modulo: il 3-5-2 che ha permesso a Braglia di scalare la classifica. Il tecnico toscano opta per Okereke come partner d’attacco di Perez e conferma in toto la retroguardia formata da Idda, Dermaku e Pascali. A centrocampo tocca a Trovato sostituire Calamai, per il resto confermato Loviso in cabina di regia e D’Orazio recupera dagli acciacchi settimanali. Papagni si sistema a specchio ed affida le sue speranze al tandem Lattanzio-Croce.

Primo tempo giocato non all’altezza da parte del Cosenza che si è fatto ingabbiare dai padroni di casa. I biancazzurri hanno chiuso ogni varco ai calciatori rossoblù con maggiore qualità (Loviso e Okereke su tutti) ed hanno aspettato la classica occasione che è arrivata sullo scadere. Punizione di Rada e palla sotto l’incrocio. E’ questo l’unico, pesantissimo, tiro in porta registrato nei primi 45′ che hanno offerto uno spettacolo poco accattivante.

Nella ripresa il Cosenza parte forte e il pareggio arriva quasi subito grazie ad un rigore concesso per un fallo di Lattanzio. Dal dischetto si presenta Loviso che non sbaglia e rimette in sesto la contesa. La gara, però, è sostanzialmente bloccata come prima del break e la noia viene rotta solo da Tutino e da un errato retropassaggio di Bruccini che per poco non costava caro. Alla fine, il Cosenza porta ad 8 le gare di imbattibilità: è questo quello che importa oggi. Per vedere al top Perez e Okereke, entrambi male, ci sarà modo e tempo. (Antonello Greco)
CRONACA.
1′ Inizia il match. Cosenza in divisa bianca, Fidelis Andria in maglia azzurra
4′ Piccinni va via sulla destra mette in mezzo ma nessun giocatore arriva e la sfera attraversa tutta l’area di rigore
5′ Trovato ci prova dalla distanza ma il suo tiro termina di poco alto sopra la traversa
8′ Lattanzio ci prova dal limite ma il suo tiro termina a lato
19′ Rada effettua un lancio lungo a scavalcare il centrocampo ma la sfera arriva direttamente tra le braccia di Saracco
20′ Croce dalla destra mette una palla insidiosa in area, Dermaku interviene svirgolando la palla che finisce tra le braccia di Saracco
25′ Okereke entra in area di rigore ma si allunga il pallone e Maurantonio riesce a far sua la sfera in uscita bassa
28′ Cross di Corsi in area, Okereke anticipa tutti ma Rada interviene ed allontana la minaccia
34′ D’Orazio ci prova dal limite il suo tiro viene murato e poi allontanato dalla difesa di casa
40′ Gol della Fidelis Andria. Gran Punizione dal limite di Rada che si infila sotto l’incrocio dei pali: 1-0
45′ Un minuto di recupero
45’+1′ Finisce il primo tempo con i padroni di casa in vantaggio

SECONDO TEMPO
1′ Le due squadre rientrano in campo con gli stessi uomini della prima frazione di gioco
7′ Angolo di D’Oeazio in area, nella mischia viene colpita la palla con la mano d parte di un giocatore dell’Andria e il direttore di gara concede il rigore.
8′ Goooool del Cosenza. Loviso dal dischetto spiazza Maurantonio: 1-1
13′ Primo cambio per il Cosenza. Fuori Okereke e dentro Tutino
18′ Secondo cambio per i rossoblù. Dentro Palmiero e fuori Loviso
19′ Tutino entra in area di rigore dalla destra e prova subito il tiro ma Maurantonio non si fa sorprendere
21′ Occasionissima per la Fidelis Andria. Tiritiello mette al centro dalla destra Lattanzio colpisce in are adi rigore ma non riesce ad indirizzare in porta e la sfera viene allontanata dalla difesa rossoblù
24′ Doppio cambio per la Fidelis Andria. Dentro Lobosco e Scaringella, fuori Di Cosmo e Croce
28′ Occasionissima per il Cosenza. Rinvio sbagliato di Maurantonio, la palla finisce sui piedi di Tutino che prova subito il tiro dal limite ma l’estremo difensore di casa si salva in angolo. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
32′ Triplo cambio per il Cosenza. Fuori Trovato, D’Orazio e Perez. Dentro Mungo, Pinna e Baclet. Anche l’Andria effettua due cambi. Dentro Taurino e Longo. Fuori Esposito e Lattanzio
36′ Angolo di Pinna in area, Dermaku colpisce di testa ma la sfera viene bloccata senza problemi da Maurantonio
41′ Pericolo per il Cosenza. Retropassaggio sbagliato della difesa rossoblù, la palla arriva sui piedi di Scaringella che senza pensarci prova subito il tiro con la palla che sfiora la traversa e termina alta
43′ Ancora Andria pericolosa con Scaringella che prova a deviare un cross di Tiritiello in area ma la palla termina di poco a lato
45′ Cinque i minuti di recupero
45’+5′ Termina il match con il risultato di parità

 

Il tabellino:
FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Maurantonio; Celli, Quinto, Rada; Tiritiello, Piccinni, Matera, Esposito (32′ st Longo), Di Cosmo (24′ st Lobosco); Lattanzio (32′ st Taurino), Croce (24′ st Scaringella). A disp.: Cilli, Scalera, Tartaglia, Antonicelli, Sisto, Ippedico, Camporeale, Minicucci. All.: Papagni
COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Dermaku, Pascali; Corsi, Bruccini, Loviso (18′ st Palmiero), Trovato (32′ st Mungo), D’Orazio (32′ st Pinna); Perez (32′ st Baclet), Okereke (13′ st Tutino). A disp.: Zommers, Boniotti, Pasqualoni, Braglia. All.: Fontana
ARBITRO
: D’Apice di Arezzo
MARCATORI: 40′ Rada (FA), 8′ st Loviso (C)
NOTE: Spettatori circa 2000 con un centinaio di sostenitori rossoblù. Ammoniti: Loviso, Dermaku (C); Longo (FA). Angoli: 1-5. Recupero: 1′ pt – 5′ st

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina