Tutte 728×90
Tutte 728×90

Olympic Rossanese, primi in campo e…anche fuori

Olympic Rossanese, primi in campo e…anche fuori

La capolista del Girone A è prima in classifica anche nella Coppa Disciplina dei due Girone di Promozione. In campo, si ferma a 1156 l’imbattibilità di Ramunno, trafitto dal gol di De Rose del Comprensorio San Lucido al 36′ di domenica.

 

Grande soddisfazione in casa Olympic Rossanese. Mentre in campo gli uomini di Pacino continuano a macinare gol e vittorie, anche fuori dal terreno di gioco non mancano le soddisfazioni per i bizantini. L’Olympic Rossanese infatti è prima in classifica dopo 19 giornate nella speciale classifica della Coppa Disciplina tra i due gironi della Promozione. I rossoblù, con soli 5.70 punti precedono l’Aprigliano e l’Africo, compagine del Girone B. Tra l’altro, i punti accumulati dall’Olympic, sono tutti dovuti ad ammonizioni ed espulsioni inflitte ai calciatori di mister Pacino. Nessun punto inflitto per comportamenti irregolari o squalifiche da parte di tecnici, dirigenti o società. Segno di correttezza assoluta sia in campo che fuori (vedi foto).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per quel che riguarda l’aspetto tecnico invece, l’Olympic Rossanese mantiene sempre invariato il distacco di cinque punti dal Corigliano. Ieri è arrivata l’ennesima vittoria del campionato: la diciottesima su diciannove partite. Un roboante 7-1 al Comprensorio San Lucido che però resterà nella storia visto che al di là della netta affermazione, si è fermata a 1156 minuti l’imbattibilità di Francesco “Blindo” Ramunno (nella foto). Merito dell’attaccante tirrenico De Rose al 36′ del primo tempo del match di domenica. Tre mesi e mezzo senza subire gol (l’ultimo lo scorso 15 ottobre proprio contro il Corigliano) ed un totale di soli 3 reti incassate in 19 giornate di campionato. Numeri importanti che confermano la qualità della rosa dei bizantini. Un duello affascinante che molto probabilmente durera fino alla fine del campionato con il Corigliano, in attesa dello scontro diretto che si giocherà tra due settimane. Un match che dirà molto sul futuro di questo campionato. (Alessandro Storino)

Related posts