Tutte 728×90
Tutte 728×90

Eccellenza, Castrovillari ad Amantea: “Ancora tu…non dovevamo vederci più?”

Eccellenza, Castrovillari ad Amantea: “Ancora tu…non dovevamo vederci più?”

I blucerchiati sono stati finora l’unica squadra ad imporre la sconfitta ai lupi del Pollino. Domenica, un girone dopo, le due squadre si ritroveranno di fronte sul Tirreno.

Un girone fa l’incrocio pericoloso tra le due squadre partite con obiettivi differenti. Finì a sorpresa con la vittoria dell’Amantea, che passò al “Mimmo Rende” di Castrovillari per 1-0 (nella foto i due capitani prima del via) nell’anticipo della 5^ giornata di campionato lo scorso 7 ottobre, grazie a un gol di Fabio Longo, oggi passato alla Paolana. Oggi, un girone dopo, gli obiettivi sono gli stessi, ovvero playoff per il Castrovillari e salvezza per l’Amantea, ma la situazione è leggermente cambiata. I rossoneri da allora non conoscono più la parola sconfitta ed in 14 giornate hanno raccolto la bellezza di 30 punti. Meglio dei “Lupi del Pollino” soltanto la capolista Locri che di punti ne ha fatti 38. Il Castrovillari ha scalato posizioni su posizioni ed oggi si trova al 3° posto in classifica con 36 punti. Alle spalle dell’irraggiungibile, solito, Locri con 48 punti e del Siderno, che di punti ne ha 39 ed è già nel mirino dei rossoneri. Il Castrovillari, in questo lasso di tempo, oltre ad aver cambiato allenatore, con Ferraro che ha sostituito Carnevale all’inizio di dicembre, ha anche rivoluzionato la squadra. Via pezzi da 90 come ad esempio Majella, Casella, Ferraro e Marano. Dentro giocatori altrettanto importanti come Catania, Miceli (che la partita d’andata la giocò con la maglia dell’Amantea) e De Lucia. Lo score del Castrovillari in trasferta con Ferraro in panchina è di 2 vittorie (contro Paolana ed Aurora Reggio) ed un pareggio (a Cotronei).

L’Amantea invece è invischiata nella lotta per non retrocedere. I blucerchiati sono al 13° posto in classifica con 20 punti. Ad oggi ci sarebbero i play-out nel destino dei tirrenici, ma la salvezza diretta dista soltanto 3 punti. La squadra di Caruso durante questo girone, ha dato l’addio a calciatori importanti come Curcio, Longo, Miceli (come detto oggi al Castro) e Crucitti, provando a puntare tanto sui giovani. I risultati sono in linea con la forza della squadra, anche se l’impresa dell’andata, resta certamente il punto più alto dell’intera stagione visto che allora, tra l’altro l’Amantea con 7 punti poteva guardare dall’alto anche gli avversari di domenica fermi a 6. Certo, erano le prime giornate, però la soddisfazione di quella vittoria resta alta in tutta la società blucerchiata.

Domenica, per la 20^ giornata di campionato, le due squadre si ritroveranno ancora di fronte una contro l’altra. Ci sarà nuovamente l’Amantea a far da guastafeste per il Castrovillari o i rossoneri rispetteranno i pronostici? (Alessandro Storino)

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it