Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio e Trinchera: «Mercato condiviso. Tratterremo Braglia a Cosenza»

Guarascio e Trinchera: «Mercato condiviso. Tratterremo Braglia a Cosenza»

Presidente e direttore sportivo sottolineano: «Con Braglia massima condivisione, abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Anzi, il mister spingeva per averli più in fretta».

La conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti del Cosenza ha visto sedersi al tavolo presidenziale anche il numero uno del club Eugenio Guarascio e il direttore sportivo Stefano Trinchera. A prendere per primo la parola è stato il patron, che dalle operazioni effettuate sul mercato ha tratto beneficio dal punto economico alleggerendo le spese del club per i prossimi cinque mesi.

GUARASCIO. «La società ha soddisfatto le richieste effettuate dall’area tecnica – ha detto – Abbiamo rimpiazzato con dei validi giovani i calciatori partenti, proprio loro andranno supportati per risalire ancora la china. Non vogliamo fare alcun appello alla tifoseria, ma confidiamo che i nostri supporter diventino il dodicesimo uomo in campo: solo con loro saremo al top e non ho dubbi che ciò avvenga».  Il patron poi aggiunge: «Noi agiamo con un’unica finalità: fare il bene del Cosenza. Quello che dà senso al mondo del calcio è la tifoseria». Chiusura dedicata al tecnico: «Nel nostro progetto c’è l’idea di trattenere Braglia visto che stiamo costruendo tutto intorno al mister. Faremo anche questo passo, pertanto».

TRINCHERA. A seguire, una volta che Guarascio ha terminato gli arogmenti, è toccato al ds. «Mese impegnativo, non c’è che dire. Siamo stati bravi a privarci di una serie di calciatori con ingaggi di una certa portata. Abbiamo seguito un criterio logico nelle operazioni: alcuni ci hanno chiesto di andare via, altri non si sposavano appieno con il progetto tecnico di Braglia. Abbiamo preso giovani di prospettiva che ci daranno grandi soddisfazioni e Perez, calciatore che era richiesto da tutti. Portarlo a Cosenza non è stato semplice, tutto questo ha permesso al mister di essere messo nelle condizioni ottimali. La mia più grande soddisfazione è saperlo soddisfatto, adesso parlerà il campo. Facciamo mea culpa tutti per l’inizio stagione, ma adesso le cose stanno andando bene» . Rinsaldati alcuni rapporti con società più blasonate. «Con Napoli e Parma c’è un buon legame e grazie a ciò sono arrivati degli elementi importanti e di sicuro affidamento».  Poi Trinchera fa il punto sugli acquisti. «Con Braglia massima condivisione, abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Anzi il mister spingeva per avere Ramos, Perez, Camigliano, la velocità di Okereke. Il nostro mercato è stato mirato».

Related posts