Serie C

Continua il duello in vetta, si frena in zona playoff. Tabellini e voti dopo la 24° giornata di Serie C/C

Tutto facile per Lecce e Catania contro Catanzaro e Virtus Francavilla. Pareggiano tutte le formazioni che lottano per una posizione nei playoff.

Nella 24esima giornata del campionato di Serie C girone C il Cosenza non va oltre il pari a reti inviolate davanti al proprio pubblico contro il Siracusa. Tutto facile per la capolista Lecce che batte 3-1 il Catanzaro grazie alle reti di Saraniti, all’autorete di Di Nunzio e al gol di Mancosu. Nessun problema anche per il Catania che espugna il terreno di gioco dell’Andria per 2-0.  In gol per i siciliani Ripa e Mazzarani. Termina in parità la sfida tra Matera e Monopoli. Vantaggio degli pugliesi con Salvemini, pari dei lucani a tempo scaduto con Tiscione. Finisce con lo stesso risultato la gara tra Juve Stabia e Paganese. Vantaggio degli ospiti  sul finire del primo tempo con Cesaretti,  pari dei padroni di casa nella ripresa con Sorrentino. Vittoria pesante in chiave salvezza per la Sicula Leonzio sul Bisceglie per 3-1.  In gol per i siciliani Lescano, Bollino e Arcidiacono. Finisce in parità la gara tra Akragas e Casertana. Campani in vantaggio nel primo tempo con Turchetta, pari dei siciliani nella ripresa con Dammacco. Terminano, infine, a reti inviolate le sfide tra Reggina-Fondi e Francavilla-Rende. Ecco tutti i tabellini. (Antonello Greco)

VIRTUS FRANCAVILLA-RENDE 0-0
VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2):
Saloni 6; Sbampato 6 (27’ st Demoleon 6), Prestia 6, Agostinone 6; Pino 6, Folonrusho 6, Biason 6, Sicurella 5 (13’ st Partipilo 6.5), Albertini 5.5 (24’ st Anastasi 5.5); Lugo Martinez 5, Parigi 5 (24’ st Madonia 6). In panchina: Albertazzi, Colonna, De Toma, Viola, Di Nicola, Arfaoui, Triarico, Mastropietro. Allenatore: D’Agostino 6
RENDE (3-5-2): De Brasi 6.5; Sanzone 5.5, Cuomo 6, Marchio 6; Godano 6, Franco 6, Laaribi 6, Gigliotti 6 (18′ st Boscaglia 5.5), Blaze 6; Actis Goretta 6 (40′ st Vivacqua SV) Ricciardo 5.5 (23’ st Ferreira 6). A disposizione: Polverino, Viteritti, Pambianchi, Piromallo, Germinio, Coppola, Felleca, Novello, Calvanese. All. Trocini 6
ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco
NOTE: giornata nuvolosa. Spettatori 1000 circa. Ammoniti: Godano, Marchio, Biason. Angoli: 5-2 per la Virtus Francavilla. Recupero: 2’ pt, 4’ st


COSENZA-SIRACUSA 0-0
COSENZA (3-5-2): Saracco 6; Idda 6, Pascali 6.5, Camigliano 6; Corsi 6, Bruccini 6.5, Palmiero 7 (31′ st Mungo 6), Calamai 6, D’Orazio 5.5 (25′ st Ramos 6.5); Perez 5.5 (24′ st Baclet 6), Tutino 5.5 (19′ st Okereke 6). A disp.: Zommers, Pasqualoni, Boniotti, Trovato, T. Braglia. All.: Braglia 6
SIRACUSA (3-5-2): D’Alessandro 6.5; Giordano 6.5, Mucciante 6.5, Bruno 6.5; Parisi 5 (1′ st Altobelli 6), Palermo 5.5, Spinelli 6, Toscano 5.5, Liotti 5; Bernardo 5, Scardina 5. A disp.: Tomei, Bruno, Di Grazia, Mangiacasale, De Silvestro, Catania, Vicaroni, Mazzocchi, Mancino, Grillo, Punzi. All.: Bianco 6
ARBITRO: Guida di Salerno
MARCATORI:
NOTE: Spettatori 2254 di cui 91 ospiti Incasso di 13.519 euro più la quota abbonati di 2.983 euro. Espulsi: -. Ammoniti: Bruno (S), Mucciante (S), Giordano (S), Pascali (C). Angoli: 9-1 per il Cosenza. Recupero: 2′ pt 4′ st


LECCE-CATANZARO 3-1
L
ECCE (4-3-1-2): Perucchini 6; Lepore 6.5 Cosenza 6.5 Marino 6 Di Matteo 5.5 (13’ st Legittimo 6); Armellino 6 Arrigoni 6.5 Mancosu 7 (38’ st Torromino sv); Tabanelli 5 (1’ st Tsonev 6); Saraniti 6.5 (29’ st Riccardi 6) Dubickas 5.5 (13’ st Di Piazza 6). In panchina: Chironi, Vicini, Valeri, Megalaitis, Ciancio, Gambardella, Persano. Allenatore: Liverani 7
CATANZARO (3-4-1-2): Nordi 6; De Giorgi 5.5 (33’ st Falcone SV), Di Nunzio 5, Sabato 6.5; Zanini 5.5 (24’ st Gambaretti SV) Onescu 6, Maita 6, Sepe 5 (16’ st Nicoletti 6); Spighi 6.5 (24’ st Cunzi 5.5); Infantino 6 (33’ st CoradoSV) Letizia 7. In panchina: Marcantognini, Cason, Riggio, Van Ransbeek, Badjie, Furina, Valotti. Allenatore: Dionigi 5
ARBITRO: Proietti di Terni
MARCATORI: 12’ pt Saraniti (L); 26’ pt Letizia (C); 10’ st aut Di Nunzio (C); 25’ st Mancosu (L)
NOTE: Spettatori 9.264 di cui un centinaio provenienti da Catanzaro. Ammoniti: Cosenza, Armellino (L); Onescu, Sabato (C). Angoli: 1-2; Recupero: 1’ pt; 4’ st.


FIDELIS ANDRIA-CATANIA 0-2
FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Cilli 6; Celli 5.5, Quinto 6, Tiritiello 5; Di Cosmo 6 (21’ st Longo 6), Matera 5, Piccinni 5.5 (40’ st Scalera sv), Esposito A. 6, Lobosco 6 (31’ st Lancini sv); Croce 5 (31’ st Scaringella sv), Lattanzio 5.5 (31’ st Taurino sv). In panchina: Maurantonio, Boraccino, Tartaglia, Colella, Cappiello, Ippedico, Liguori. Allenatore: Papagni
CATANIA (3-5-2): Pisseri 6; Aya 6, Tedeschi 6, Blondett 6.5; Esposito M. 6 (40’ st Semenzato sv), Biagianti 6 (17’ st Rizzo 6), Lodi 6.5, Fornito 6 (31’ st Mazzarani 7), Porcino 7; Ripa 6.5 (31’ st Barisic sv), Curiale 6. In panchina: Martinez, Bogdan, Manneh, Bucolo, Di Grazia, Brodic. Allenatore: Lucarelli
ARBITRO: Fiorini di Frosinone
MARCATORI: 8’ st Ripa, 34’ st Mazzarani
NOTE: giornata fredda, terreno in buone condizioni. Espulso all’11’ st Esposito A. per fallo violento. Ammoniti: Blondett e Croce. Angoli: 5-2 per la Fidelis Andria. Recupero: 1’ pt, 4’ st.


MATERA-MONOPOLI 1-1
MATERA (3-4-3):
Golubovic 6; Sernicola 6, De Franco 6.5, Gigli 5 (36’ st Di Abatino 5.5); Angelo 6, De Falco 6, Maimone 7 (25’ st Di Livio 5.5), Casoli 6; Tiscione 6.5, Giovinco 5.5 (1’ st Strambelli 5), Sartore 5 (1’ st Dugandzic 5.5). In panchina: Tonti, Mittica, Battista, Taccogna. Allenatore: Cassia 5.5 (Auteri squalificato)
MONOPOLI (3-4-1-2): Bardini 5; Ferrara 6, Bacchetti 6.5, Mercadante 6.5 (42’ st Benassi sv); Longo 6 (37’ st Rota 6), Scoppa 6.5, Zampa 6 (37’ Mavretic 6), Donnarumma 6; Sounas 6.5; Sarao 7, Genchi 6 (17’ st Salvemini 7). In panchina: Lewandowski, Minicucci, Paolucci, Bei, Tafa, Doudou, Russo, Eleauteri. Allenatore: Scienza 6.5
ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina
MARCATORI: 27’ st Salvemini (MO), 45’ st Tiscione (MA)
NOTE: spettatori 2500 circa con 300 provenienti da Monopoli. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Azelio Vicini. Ammoniti: Mercadante e Zampa. Angoli: 6-2 per il Monopoli. Recupero: 1’ pt, 4’ st.


JUVE STABIA-PAGANESE 1-1
JUVE STABIA (4-2-3-1):
Branduani 5.5; Nava 6, Marzorati 6, Bachini 5.5, Crialese 6; Mastalli 6.5 (36’ st Vicente 6), Viola 6; Canotto 5.5 (22’ st Sorrentino 7), Simeri 5 (10’ st Melara 6) Strefezza 6; Paponi 5.5. In panchina: Bacci, Dentice, Allievi, Redolfi, Gaye, Matute, Franchini, Calò, D’Auria. Allenatore: Ferrara-Caserta 6
PAGANESE (3-5-2): Gomis 6.5 (41’ st Galli 6.5); Meroni 6, Piana 6.5, Acampora 5.5; Pavan 6 (10’ st Tazza 5), Tascone 6 (41’ st Nacci sv), Bensaja 6.5 (10’ st Ngamba 5.5), Scarpa 5.5, Della Corte 6; Cernigoi 5.5 (30’ st Boggian 5.5), Cesaretti 6.5. In panchina Marone, Maiorano, Negro, Bernardini, Dinielli, Grillo, Cuppone. Allenatore: Favo 6
ARBITRO: Meraviglia di Pistoia 6
MARCATORI: 44’ pt Cesaretti (P); 23’ st Sorrentino (JS)
NOTE: spettatori 2000, incasso non comunicato. Espulso Tazza al 46’ st per doppia ammonizione. Ammonito: Meroni. Angoli: 4-0. Recupero: 0’ pt, 6’ st.


SICULA LEONZIO-BISCEGLIE 3-1
SICULA LEONZIO (4-3-3): Narciso 7; Pollace 6, Aquilanti 5.5, Gianola 5, Squillace 6; D’Angelo 6.5, Esposito 6, Davì 6; Bollino 6.5 (38’ st Arcidiacono 6.5), Lescano 6.5 (27’ st Foggia 6.5), Russo 5.5 (27’ st Sibilli 6). In panchina: Ciotti, Camilleri, Monteleone, Granata, Cozza, Marano, Petermann, De Felice. Allenatore: Diana 6.5
BISCEGLIE (3-4-2-1): Crispino 6.5; Petta 5.5, Delvino 5, Jurkic 6; Migliavacca 5 (36’ pt Diallo 6), Vrdoljak 5.5, Toskic 5 (23’ st Prezioso 5.5), D’Ancora 5.5 (9’ st Risolo 5.5); Azzi 6, Ayina 5.5 (9’ st Jovanovic 5.5); D’Ursi 5.5 (9’ st Montinaro 5.5). In panchina: Vassallo, Alberga, Russo, Giron, Markic. Allenatore: Zavettieri 5
ARBITRO: Colombo di Como 6
MARCATORI: 15’ pt Lescano (SL), 37’ pt aut. Gianola (SL), 48’ pt Bollino (SL), 48’ st Arcidiacono (SL)
NOTE: spettatori 1500 circa. Ammonito: Bollino. Angoli: 3-3. Recupero: 4’ pt, 5’ st


AKRAGAS-CASERTANA 1-1
AKRAGAS (3-5-2): Vono 6.5; Mileto 6.5, Danese 6, Pisani 5; Scrugli 6, Carrotta 6, Zibert 6.5, Bramati 5 (1’ st Sanseverino 6), Saitta 5 (1’ st Pastore 6); Camarà 6 (32’ st Navas sv); Moreo 5.5 (1’ st Dammacco 6.5). In panchina: Lo Monaco, Raucci, Petrucci, Caternicchia, Ioio, Canale, Gjuci, Minacori. Allenatore: Di Napoli 6.5
CASERTANA (4-2-3-1): Forte 6; Lorenzini 6, Rainone 6, Polak 5.5 (12’ st De Vena 5.5), Pinna 6 (25’ st Meola 6); De Marco 5 (12’ st Romano 5), De Rose 6.5; Turchetta 6.5, Carriero 5 (35’ st Alfageme sv), D’Anna 5; Padovan 6. In panchina: Cardelli, Gragnaniello, Finizio, Forte, Cigliano, Santoro, Rajcic, Tripicchio. Allenatore: D’Angelo 5.5
ARBITRO: Vigile di Cosenza 6
MARCATORI: 24’ pt Turchetta (C), 1’ st Dammacco (A)
NOTE: spettatori 250 circa. Espulso al 30’ st’Pisani per fallo su chiara occasione da gol. Ammoniti: D’Anna, Pinna, Zibert, De Rose. Angoli: 4-4. Recupero: 1’ pt, 4’ st


REGGINA-RACING FONDI 0-0
REGGINA (3-5-2):
Cucchietti 6; Pasqualoni 6.5, Auriletto 6, Ferrani 6; Hadziosmanovic 5.5 (41’ st Bezziccheri SV), Marino 5.5, Castiglia 5.5 (26’ st Provenzano 6), Fortunato 5.5 (26’ st Giuffrida 5.5), Armeno 5.5; Sparacello 6 (15’ st Samb 6), Bianchimano 6.5. In panchina: Licastro, Turrin, Gatti, Laezza, Condemi, Tulissi, Arras, Franchi. Allenatore: Maurizi 6
RACING FONDI (4-3-3): Elezaj 6.5; Galasso 6, Vastola 6, Maldini 6, Paparusso 5.5; De Martino 6, Quaini 6, Ricciardi 6; Addessi 6 (42’ st Ciotola SV), Mastropietro 5, Nolè 5 (28’ st Corticchia 5.5). In panchina: Cojocaru, Pompei, Vasco, Pezone, Stikas, Mangraviti, Sakaj. Allenatore: Sanderra 6
ARBITRO: Gariglio di Pinerolo
NOTE: pomeriggio di sole, terreno in discrete condizioni, spettatori 2.453 (189 i paganti) per un incasso di 16.376,61 euro (compresa quota abbonati di 14.641,37 euro). Ammoniti: Nolè, Galasso, Fortunato. Angoli: 8 a 2. Recuperi: 1’ pt; 2’ st

 

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina