Cosenza Calcio

Cosenza, serve un’alternativa al gioco sulle fasce

Il Quotidiano del Sud ha analizzato il perché i rossoblù incontrano difficoltà quando l’avversario chiude le corsie laterali e si arrocca in difesa.

Il pareggio a reti bianche conseguito contro il Siracusa domenica scorsa ha fatto sì che nel post-partita il tecnico Piero Braglia evidenziasse: «Se non saltiamo l’uomo sulle corsie esterne facciamo fatica». Questa mattina il Quotidiano del Sud ha analizzato le parole del tecnico, focalizzando l’attenzione sul gioco prodotto dai rossoblù con il 3-5-2, vestito questo che sembra confezionato su misura per la rosa a disposizione.

Nei nove risultati utili consecutivi in campionato, frutto di cinque vittorie e quattro pareggi (più l’1-0 in Coppa col Trapani), la maggior parte dei gol è arrivata grazie a giocate che hanno coinvolto gli interpreti delle corsie esterne. Le eccezioni sono la vittoria con la Virtus Francavilla e altri sporadici eventi (ad esempio il gol di Bruccini da centrocampo contro il Monopoli, ndr).

In sostanza, si sono sempre sfruttate le bande laterali. A Trapani fu Corsi a dare a Mendicino la palla del primo vantaggio, mentre lo 0-1 di Pagani, firmato da Bruccini, fu frutto di uno straordinario lavoro di D’Orazio, che portò via l’uomo a Calamai smarcando, in tal modo, il compagno per il cross. Lo stesso D’Orazio servì un assist a Tutino nel 2-0 contro il Monopoli e firmò un gol – su traversone di Palmiero – nella già citata vittoria del “Torre”.

Il problema, pertanto, sorge quando l’avversario blinda il proprio portiere con due linee strette che non regalano profondità ai calciatori del Cosenza. In tal caso se non si registra un’invenzione di un singolo o non si sfrutta a dovere un calcio piazzato, c’è il rischio che la mole di gioco venga neutralizzata come avvenuto domenica pomeriggio. A tal proposito, Braglia ha lanciato un messaggio a Tutino parlando di soluzioni alternative, esattamente della zona centrale del campo: «Quando capirà che dovrà giocare al fianco di Perez e non a quaranta metri da lui – ha sentenziato il tecnico dei Lupi – forse riusciremo a sfruttarle come si deve».

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina