Tutte 728×90
Tutte 728×90

Actis Goretta: «Rende, non cambiare mai»

Actis Goretta: «Rende, non cambiare mai»

L’attaccante biancorosso Goretta sottolinea: «Nonostante la pausa di campionato, pensiamo già ad affrontare il Fondi. La Serie C? E’ difficile, come me l’aspettavo…».

Il Rende, nella prossima giornata di campionato, la 25esima, godrà del turno di riposo previsto dal regolamento federale a seguito della composizione di numero dispari delle squadre del girone meridionale. Un riposo utile a programmare l’ultimo sprint, l’ultima fatica per superare la soglia di punti necessari per ottenere la certezza della permanenza nella categoria (approssimabile a 40 punti circa). Il prossimo avversario sarà il Racing Fondi (domenica 18 febbraio, ore 16,30). Prima del match (molto lontano se si considera che oggi è il 7) la raccoglimento biancorosso potrà recuperare energie e rinsaldare le fila per la chiusura in bellezza della stagione.

A parlare, oggi, è l’attaccante, Gustavo Actis Goretta «Abbiamo fatto un bel punto a Francavilla. Il risultato ci riscatta della sconfitta subìta dal Lecce. Lì eravamo con la testa giù, nel dopo gara. Mancò il punto del pareggio. Ora con la sosta si pensa al Fondi». Adesso, come ipotizzano molti, il Rende non è visto come la cenerentola, ma una squadra forte, da battere. «Noi siamo sempre allo stesso modo – dice Actis -, tranquilli, pensando al nostro obiettivo della salvezza».

Dal punto di vista personale, Goretta non ha disputato una stagione su grandi livelli realizzativi. Da una parte il centravanti di Carhué ha lavorato in funzione della squadra, facendo a spallate con i difensori avversari per aprire varchi, dall’altra parte sono arrivati 3 gol: due con il Matera, uno con la Reggina. A questi si aggiungono 4 assist: uno per il gol di Vivacqua nel derby contro il Catanzaro, due per i gol di Rossini e Franco nella gara interna contro l’Akragas e l’altro per la marcatura di Rossini a Reggio Calabria. «La prima parte di stagione è stata difficile. Ora mi sento meglio, mancano i gol, però sono contento che la squadra stia disputando un buon campionato. La Serie C? Me l’aspettavo difficile, ma è bello quando è difficile…» ha chiosato il centravanti. (Giulio Cava)

Related posts