Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Perez non è al meglio. Baclet scalda i motori

Cosenza, Perez non è al meglio. Baclet scalda i motori

Perez oggi non si è allenato e il francese è in preallarme. Intanto Braglia domani preparerà qualcosa lontano da occhi indiscreti: la seduta sarà a porte chiuse. 

Leonardo Perez è a rischio per la partita di domenica a Catania. L’attaccante rossoblù oggi pomeriggio è rimasto fermo ai box a causa di un fastidio al piede e, a tre giorni dal fischio d’inizio, va presa in considerazione l’ipotesi che possa non essere lui il titolare.

Il Cosenza chiaramente farà di tutto per renderlo disponibile come pare dovrebbe essere e garantire a Braglia la freccia più pericolosa del suo arco, ma nel frattempo il tecnico toscano sta vagliando una serie di alternative. La più accreditata riguarda Allain Baclet, il francese convinto a restare al Marulla con la promessa del rinnovo del contratto. Baclet negli ultimi tre match ha dato il cambio all’ex Ascoli subentrando nella ripresa, possibile che, qualora il compagno non recuperi al 100%, la staffetta si verifichi al contrario.

Alle spalle del centravanti salgono le quotazioni di Mungo, provato con insistenza in questi giorni in posizione da numero dieci. Più che Tutino o Okereke, Braglia potrebbe pensare di rilanciarlo nel ruolo prediletto dal calciatore, raccomandandosi tuttavia di non perdere mai di vista Lodi o chiunque sia l’uomo scelto da Lucarelli ad impostare l’azione del Catania.

A centrocampo non dovrebbero esserci novità, con Corsi e D’Orazio sulle corsie laterali, Palmiero in regia e il duo Bruccini-Calamai interni. Davanti a Saracco si rivederà il trio che ha blindato la retroguardia dei Lupi: Idda-Dermaku-Pascali potrebbe diventare uno scioglilingua da qui alla fine della stagione. La gara del Massimino è importante, domani tornano le porte chiuse: Braglia prepara qualche sorpresa? (Alessandro Storino)

Related posts