Tutte 728×90
Tutte 728×90

Uccise ex cognata. Infermiere condannato a 30 anni

Uccise ex cognata. Infermiere condannato a 30 anni

L’uomo colpì l’ex cognata più volte con un piede di porco, sorprendendola mentre faceva jogging. La riteneva responsabile della fine della sua relazione con la sorella.

E’ di 30 anni di reclusione la pena comminata a Paolo Di Profio, infermiere di 48 anni, reo confesso di aver ucciso l’ex cognata, Annalisa Giordanelli, nel gennaio del 2016. La Corte d’Assise ha accolto la richiesta di pena, l’ergastolo diminuito per il rito abbreviato, formulata dal pm Maria Francesca Cerchiara.

La sentenza è stata letta ieri pomeriggio di oggi dal giudice Giovanni Garofalo. Di Profio è stato condannato anche al pagamento delle spese processuali e di custodia cautelare e a risarcire, pesantemente, tutte le parti civili, in particolare il Comune di Cetraro, per 20.000 euro, e la sorella della vittima, e sua ex moglie, Serena Giordanelli, per 40.000 euro.

Di Profio colpì l’ex cognata più volte con un piede di porco, sorprendendola mentre faceva jogging, a Cetraro. La riteneva responsabile della fine della sua relazione con la sorella.

Related posts