Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Catania non può sbagliare. Ma la tradizione dice che…

Il Catania non può sbagliare. Ma la tradizione dice che…

Tanti gli ex nella squadra rossazzurra a partire da mister Lucarelli, per poi passare a Tedeschi, Blondett, Fornito e, l’ultimo arrivato, Caccavallo. Le due squadre si sono già incontrare negli Ottavi di Coppa con la vittoria del Cosenza.

 

La pressione di non poter sbagliare perchè il tuo diretto avversario ha già vinto la sua partita. Giocherà con questo stato d’animo oggi pomeriggio il Catania di mister Lucarelli che, dopo la vittoria del Lecce capolista in casa del Bisceglie nell’anticipo, non può assolutamente permettersi di non vincere contro il Cosenza. La squadra salentina infatti, al momento, con una partita in più, ha 7 punti di vantaggio sul Catania prima inseguitrice. Gli elefantini dovranno assolutamente vincere per riportarsi a 4 lunghezze e continuare ad alimentare le speranze di promozione diretta in Serie B. Ma la tradizione non è certo favorevole ai rossoazzurri che, contro il Cosenza in casa, non vincono addirittura dal 1949, anche se da quel momento in poi le due squadre si sono incontrate  solo altre 2 volte. La tradizione è però continuata anche in Coppa Italia. Infatti quest’anno il Cosenza è riuscito a vincere al “Massimino” con la serata magica di Luigi Liguori, oggi già un ex (gioca nella Fidelis Andria), ma che è stato capace di rifilare una doppietta al Catania che ha permesso ai lupi di passare il turno negli Ottavi di finale.

Sarà la partita dei tanti ex. Mancherà chi lo è diventato per ultimo però. Ovvero quel Giuseppe Caccavallo arrivato a Cosenza con tante attese ma che ha completamente deluso le aspettative. Il calciatore è tornato a dicembre al Venezia, club proprietario del cartellino, ed i lagunari hanno accettato l’offerta del Catania, mandandolo nuovamente in prestito per qusesta seconda parte di stagione. Tra le fila dei catanesi altri 4 tesserati che hanno giocato e, in almeno 3 casi, lasciato un grande segno. Si tratta ovviamente di mister Cristiano Lucarelli, 15 gol in Serie B nella stagione 1995/1996, dei difensori Luca Tedeschi ed Edoardo Blondetti, che Cosenza l’hanno lasciata solo in estate dopo rispettivamente 3 e 4 stagioni. E’ un ex anche Angelo Fornito che però non ha lasciato segni tangibili nella sua unica stagione in maglia rossoblù. Nella stagione 2014/2015 collezionò 28 presenze, segnano una rete. All’andata invece un gol di Mazzarani ad inizio gara, permise agli etnei di superare fuori casa il Cosenza di Fontana.

Per quel che riguarda la formazione, mister Lucarelli sceglierà sempre il suo classico 3-5-2. In porta quindi ci sarà Pisseri. I tre difensori saranno Tedeschi in mezzo, Aya alla sua sinistra ed uno tra Bogdan e Blondett alla sua destra. A centrocampo sulle fasce agiranno Esposito a destra, mentre a sinistra è ballottaggio tra l’ultimo arrivato Porcino ed il recuperato Marchese. In mezzo Lodi è il regista con ai fianchi Biagianti e Fornito, più di Mazzarani. In attacco Ripa e Curiale.

CATANIA: Pisseri; Bogdan, Tedeschi, Aya; Esposito, Biagianti, Lodi, Fornito, Porcino; Ripa, Curiale. A disposizione: Martinez, Blondett, Manneh, Marchese, Semenzato, Bucolo, Di Grazia, Mazzarani, Rizzo, Barisic, Brodic. Allenatore: Lucarelli

 

 

Related posts