Serie C

Lecce a +6 sulla seconda, crollo Catanzaro. Tabellini e voti dopo la 25° giornata di Serie C/C

Il Lecce stacca il Catania fermato dal Cosenza. Frena il Trapani, bene Siracusa e Monopoli. Dietro importante 3-0 della Sicula Leonzio al Ceravolo, pareggio della Reggina.

Nella venticinquesima giornata del campionato di Serie C girone C il Cosenza conquista un ottimo pari sul terreno di gioco del Catania. Rossoblù avanti di due reti grazie ai gol di Mungo e Bruccini, pari dei padroni di casa con Barisic e Manneh nei minuti finali. Nell’anticipo del venerdì il Lecce espugna il terreno di gioco del Bisceglie per 2-1 grazie alle reti di Torromino e Saraniti e si porta a +6 sugli etnei: ormai è fuga. Vittoria di misura per il Siracusa che batte l’Akragas grazie ad una rete di Liotti nella ripresa. Il derby pugliese tra Monopoli e Fidelis Andria se lo aggiudicano i padroni di casa per 2-0. Decide il match in favore dei biancoverdi una doppietta dell’attaccante Sarao. Cade a sorpresa il Matera sul terreno di gioco della Paganese. Il gol vittoria per i campani porta la firma di Scarpa ad inizio ripresa. Colpaccio della Juve Stabia che espugna il rettangolo verde del Fondi per 2-1. Decide il match una doppietta di Simeri. Tutto facile per la Sicula Leonzio che espugna con un sonoro 3-0 il terreno di gioco del Catanzaro. In gol per i siciliani Marano, Arcidiacono e Foggia. Terminano, infine, a reti inviolate le sfide tra Casertana-Trapani e Reggina-Francavilla. Ecco tutti i tabellini. (Antonello Greco)

BISCEGLIE-LECCE 1-2
BISCEGLIE (3-5-2): Crispino 7; Jurkic 6, Petta 5.5, Markic 6; Delvino 5.5 (39′ st D’Ursi sv), Montinaro 6.5 (26′ st D’Ancora 5.5), Toskic 6, Risolo 6 (39′ st Prezioso sv), Giron 6; Ayina 6.5, Jovanovic 6.5 (26′ st Dentello Azzi 6). A disp.: Vassallo, Russo, Diallo, Pirolo, Vrdoljak, Alberga. All.: Alberga 6
LECCE (4-3-1-2): Perrucchini 7.5; Ciancio 6 (41′ st Legittimo sv), Riccardi 6.5, Marino 6.5, Di Matteo 6; Armellino 6.5, Mancosu 6, Arrigoni 6.5; Tsonev 5 (14′ st Costa Ferreira 6); Torromino 6.5 (18′ st Di Piazza 5.5), Saraniti 7 (41′ st Selasi sv). A disp.: Chironi, Valeri, Megellaitis, Caturano, Dubickas, Gambardella, Persano, Vicino. All.: Liverani 6.5
ARBITRO: Viotti di Tivoli 6
MARCATORI: 2′ st Torromino, 9′ st Markic, 36′ st Saraniti
NOTE: prima della partita le formazioni giovanili del Bisceglie sono state presentate alla tifoseria neroazzurra ed hanno strappato applausi effettuando un giro di campo. Ammoniti: Montinaro, Di Matteo. Angol1: 11-3 per il Lecce. Recupero: 0′, 4′


CASERTANA-TRAPANI 0-0 
CASERTANA (4-2-3-1): Forte 6; Lorenzini 6, Rainone 7, Polak 6, Pinna 6; De Marco 5 (40′ st Meola sv), Turchetta 6; D’Anna 6, Carriero 6 (27′ st Romano 5.5), De Vena 5 (7′ st Alfageme 5); Padovan 4. A disp.: Cardelli, Gragnaniello, Finizio, Forte, Cigliano, Santoro, Minale, Tripicchio. All.: D’Angelo 5.
TRAPANI (3-5-2): Furlan 6; Fazio 6.5, Silvestri 6, Visconti 6; Marras 6, Scarsella 5 (17′ st Campagnacci 5.5), Palumbo 5.5, Bastoni 5 (26′ st Steffè 5.5), Rizzo 5; Evacuo 5, Polidori 5 (30′ st Minelli sv). A disp.: Pacini, Ferrara, Culcasi, Canino, Corapi, Valenti. All.: Calori 5.5
ARBITRO: Marchetti di Ostia 6
NOTE: giornata di sole, spettatori 1500 circa. Espulso al 12′ st Padovan per gioco scorretto. Ammoniti: Bastoni, Silvestri, Rizzo, D’Anna. Recupero: 1′, 3′.


CATANZARO-SICULA LEONZIO 0-3 
CATANZARO (3-4-3): Nordi 6.5; De Giorgi 5, Di Nunzio 5, Sabato 5.5; Zanini 5 (34′ st Spighi sv), Onescu 5.5 (17′ st Marin 5), Maita 5 (40′ st Badjie sv), Sepe 5.5; Falcone 5.5 (17′ st Cunzi 5), Infantino 5.5, Letizia 6 (40′ st Corado sv). All.: Dionigi 5. A disp.: Marcantognini, Nicoletti, Cason, Van Ransbeeck, Gambaretti, Riggio, Puntoriere.
SICULA LEONZIO (4-3-3): Narciso 6.5; Aquilanti 6.5, Camilleri 6.5, Gianola 6.5, Squillace 6; D’Angelo 7, Petermann 6 (25′ st Marano 6.5), Esposito 7; Russo 6 (17 st Sibilli 6), Lescano 6 (25′ st Foggia 6.5), Arcidiacono 7.5 (34′ st Pollace sv). All.: Diana 6.5. A disp.: Ciotti, Monteleone, Granato, Davì, Cozza, De Felice, Giuliano.
ARBITRO: De Remigis di Teramo 6.5
MARCATORI: 27’pt Marano, 33’pt Arcidiacono (rig), 41’st Foggia
NOTE: spettatori 2.870 di cui 1.826 abbonati, incasso di 21.515 euro. Ammoniti: Petermann, Marano e Marin. Angoli: 6-6. Recupero: 1′, 4′.


MONOPOLI-ANDRIA 2-0 
MONOPOLI (3-5-2): Bardini 6.5; Ferrara 6, Bacchetti 6, Mercadante 6.5; Rota 6.5, Zampa 6.5, Scoppa 6, Sounas 6 (40′ st Minicucci sv), Donnarumma 6 (34′ st Longo sv); Salvemini 6.5 (30′ st Genchi sv), Sarao 7.5 (40′ st Mangni sv). A disp.: Lewandowski, Convertini, Paolucci, Bei, Mavretic, Tafa, Russo, Eleuteri. All.: Scienza 7.
FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Cilli 6; Celli 6, Quinto 5, Colella 5 (24′ st Di Cosmo 5.5); Tiritiello 5, Longo 5 (24′ st Liguori 5.5), Matera 6, Piccinni 5.5, Lobosco 5 (10′ st Lancini 5.5); Lattanzio 5 (11′ st Scaringella 5.5), Croce 5 (30′ st Cappiello sv). A disp.: Maurantonio, Borracino, Tartaglia, Ippedico, Abruzzese, Scalera, Taurino, Lancini. All.: Papagni 5.
ARBITRO: Massimi di Termoli 6.
RETI: 9′ st e 38′ st Sarao.
NOTE: giornata di sole, spettatori 800 circa. Ammoniti: Salvemini, Sarao, Matera. Angoli: 3-4. Recupero: 3′, 4′.


PAGANESE-MATERA 1-0 
PAGANESE (4-3-3): Galli 7; Meroni 6.5, Piana 6.5, Acampora 6, Baccolo 6; Pavan 6 (11′ st Ngamba 6), Tascone 5.5 (11′ st Bensaja 5.5), Scarpa 7; Della Corte 5.5, Cesaretti 6.5 (41′ Nacci sv), Cernigoi 5 (36′ st Boggian sv). A disp.: Marone, Carini, Maiorano, Bernardini, Marigliano, Dinielli, Grillo, Cuppone. All.: Favo 6.
MATERA (3-4-3): Golubovic 6.5; Scognamillo 6 (17′ st Sartore), De Franco 6, Gigli 6; Angelo 7 (48′ st Battista sv), De Falco 6, Maimone 6 (41′ st Di Livio sv ), Sernicola 6 (17′ st Dugandzic 5.5); Tiscione 6, Casoli 6.5, Strambelli. A disp.: Mittica, Tonti, Buschiazzo, Giovinco, Di Sabatino, Taccogna. All.: Cassia 5.5.
ARBITRO: Ayroldi di Molfetta
MARCATORI: 12′ st Scarpa.
NOTE: Recupero: 1′, 6′. Ammoniti: Acampora (P), Gigli (M) Cesaretti (P) Tiscione (M), Maimone(M), Galli (P) Angoli: 0 – 6 Note: Temperatura primaverile, campo in buone condizioni. Spettatori 600 ca di cui 35 provenienti da Matera


RACING FONDI-JUVE STABIA 1-2 
RACING FONDI (4-3-1-2): Elezaj 7; Galasso 5.5, Mangraviti 5.5, Vastola 5.5, Paparusso 5 (48′ st Corticchia sv); De Martino 6 (19′ st Vasco 6), Quaini 6.5, Ricciardi 6 (48′ st Mastropietro sv); Lazzari 5 (24′ st Nolè 6); Corvia 6.5, Addessi 6. A disp.: Cojocaru, Pompei, Pezone, Stikas, Maldini, Ciotola, Sakaj, Telloni. All.: Sanderra 5.
JUVE STABIA (4-2-3-1): Branduani 6; Nava 6, Marzorati 6.5, Bachini 6, Crialese 6; Mastalli 5.5, Viola 6 (29′ st Simeri 8); Sorrentino 5 (1′ st Canotto 6), Strefezza 6.5 (25′ st Melara 7), D’Auria 5 (1′ st Vicente); Paponi 6.5 (48′ st Matute sv). A disp.: Bacci, Dentice, Allievi, Redolfi, Franchini, Calò, Pezzella. All.: Ferrara-Caserta 6.5.
ARBITRO: Zingarelli di Siena 6.
MARCATORI: 18’pt Viola (autogol), 34′ st e 45′ st Simeri.
NOTE: spettatori 150 circa (una ventina gli ospiti). Ammoniti: Addessi, Marzorati, Paparusso. Angoli: 4-3 per Juve Stabia. Recupero: 1′, 5′.


REGGINA-VIRTUS FRANCAVILLA 0-0 
REGGINA (3-5-2): Cucchietti 6; Pasqualoni 6, Ferrani 6, Laezza 6.5; Hadziosmanovic 5, Castiglia 6, Fortunato 6, Marino 5.5 (33’st Tulissi 6), Armeno 5; Samb 5.5 (9’st Sparacello 5.5), Bianchimano 5.5. A disp.: Licastro, Gatti, Provenzano, Turrin, Auriletto, Giuffrida, Bezziccheri, Franchi, Amato, Condemi. All.: Maurizi 5.
VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Saloni 6; Prestia 6.5, Maccarrone 6 (34’st Sbampato sv), Pino 6; Agostinone 6, Folorunsho 6.5, Sicurella 6 (16’st Biason sv), Albertini 6, Lugo Martinez 5.5 (23’st Triarico 6); Partipilo 5 (16’st Viola 5.5), Parigi 5 (16’st Anastasi 5.5). A disp.: Albertazzi, Colonna, Madonia, D’Amicis, Mastropietro, Arfaoui, Demoleon. All.: D’Agostino 6.
ARBITRO: Capone di Palermo 6.
NOTE: pomeriggio di sole, terreno non perfettamente erboso. Spettatori: 2.446 per un incasso totale di 16.062,83. Ammoniti: Fortunato, Sicurella, Ferrani, Agostinone. Angoli: 7-3. Recupero 1′; 5′.


SIRACUSA-AKRAGAS 1-0 
SIRACUSA (4-2-3-1): D’Alessandro 6; Daffara 6 (44′ st Mangiacasale sv), Altobelli 6, Bruno 6, Liotti 7; Spinelli 6, Toscano 5.5 (20′ st Palermo 6); Parisi 6, Catania 6, Grillo 5.5 (1′ st De Silvestro 6); Scardina 6 (35′ st Bernardo sv). A disp.: Genovese, Punzi, Di Grazia, Vicaroni, Mancino, Mazzocchi, Marotta. All.: Bianco 6.5.
AKRAGAS (3-5-2): Vono 6; Scrugli 6, Danese 6.5, Mileto 6; Sanseverino 5.5, Carrotta 5.5 (35′ st Gjuci sv), Zibert 6, Bramati 6 (16′ st Navas 5), Pastore 5.5; Camarà 6; Dammacco 6 (16′ st Moreo 5.5). A disp.: Lo Monaco, Raucci, Petrucci, Ioio, Caternicchia, Canale, Saitta, Minacori. All.: Di Napoli 6.
ARBITRO: Luciani di Roma 6.
MARCATORI: 15′ st Liotti
NOTE: spettatori 1400 circa. Ammoniti: Parisi, Bruno, Sanseverino, De Silvestro, Liotti, Pastore. Angoli: 4-3. Recupero: 1′, 4′


CATANIA-COSENZA 2-2
CATANIA (4-3-3): Pisseri 5,5; Aya 6, Tedeschi 5, Bogdan 6, Porcino 6 (22′ st Marchese 6); Rizzo 5,5, Lodi 6, Fornito 5 (8′ st Ripa 6.5); Barisic 7 (33′ st Brodic 6), Curiale 4.5 (22′ st Manneh 7), Mazzarani 5 (22′ st Di Grazia 5). A disp.: Martinez, Esposito, Semenzato, Blondett, Biagianti, Bucolo. Al.: Lucarelli 5.5
COSENZA (3-5-2): Saracco 6.5; Idda 5.5, Dermaku 6.5, Pascali 6; Corsi 6, Bruccini 6,5, Palmiero 6.5 (12′ st Loviso 6), Trovato 5.5, D’Orazio 6 (43′ st Ramos SV); Mungo 7 (12′ st Okerewe 6), Baclet 6 (24′ st Tutino 5,5). A disp.: Zommers, Pasqualoni, Boniotti, Camigliano, Braglia T. All.: Braglia P. 6.5
ARBITRO: Sozza di Seregno
MARCATORI: 17′ Mungo (Cs), 27′ Bruccini (Cs), 29′ st Barisic (Ct), 43′ st Manneh (Ct)
NOTE: Spettatori 9.192 con buona rappresentanza ospite. Incasso di 37.400 euro. Ammoniti: Tedeschi (Ct), Palmiero (Cs), Saracco (Cs), Bogdan (Ct), Okereke (Cs), Tutino (Cs). Angoli: 9-3. Recupero: 1′ pt – 4′ st

 

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina