Tutte 728×90
Tutte 728×90

Belvedere, mister Curcio: “Salvezza diretta ancora alla portata, ma con l’Aprigliano…”

Belvedere, mister Curcio: “Salvezza diretta ancora alla portata, ma con l’Aprigliano…”

Il “Barone” ha parlato anche della lotta al vertice: “La vittoria nello scontro diretto potrebbe aver dato uno slancio maggiore al Corigliano, ma entrambe non c’entrano nulla con questa categoria”.

 

Una situazione in classifica piuttosto complicata, visto il penultimo posto in classifica, ma tutte le carte in regola per provare a venirne fuori. Stiamo parlando del Belvedere. La squadra tirrenica si appresta a vivere un turno di campionato importantissimo, visto che domenica, per la 22^ giornata del campionato di Promozione, ospiterà l’Aprigliano. Ne abbiamo parlato con il “Barone” Tonino Curcio, allenatore della compagine amaranto.

Allora mister, come si viene fuori da questa situazione apparentemente d’empasse?

“Credo che l’unica strada sia quella del lavoro. La mia squadra ha dei valori importanti e per qualità di uomini non merita questa posizione in classifica. Certo, ci dobbiamo muovere perchè il tempo inizia ad essere poco, ma sono fiducioso”.

Crede ancora nella salvezza diretta, lontana 9 punti, o pensa che il futuro del Belvedere si deciderà ai play-out?

“Sono ancora convinto che abbiamo speranze di venirne fuori senza passare dai pericolosissimi spareggi. Ne sono convinto io, così come la società, che nel mercato di dicembre ha centrato tutti gli obiettivi che c’eravamo prefissi”.

Ecco, proprio sotto il punto di vista societario, quest’anno lei ha vissuto praticamente in un vortice. Dapprima la squadra costruita negli ultimi giorni prima dell’inizio del campionato, poi a dicembre l’addio di praticamente quasi tutti i big e, proprio quando sembrava potesse esserci un disimpegno, ecco che invece le hanno rifatto nuovamente una squadra per poter provare a salvarsi. Come ha vissuto questa situazione?

“Purtroppo sono cose che nel nostro calcio possono accadere. Evidentemente il partire in ritardo ci ha fatto fare qualche scelta sbagliata sugli uomini che avevamo preso ed a dicembre è stata necessaria una riflessione da parte di tutti. Sono arrivati calciatori importantissimi come Barca e Filippo in difesa, il portiere Crocco, l’esterno De Rose ed i centrocampisti De Pantis e Morabito. Con l’organico che oggi ho a disposizione posso giocarmela con tutti”.

Forse però le manca una punta capace di fare gol con continuità.

“Abbiamo deciso di puntare sul giovane Giovanni Riente. Un classe 1997 che, da quando ha trovato continuità d’impiego, ha già segnato tre reti. Si tratta di un calciatore interessantissimo che ha già vissuto esperienze importanti con la juniores del Rende e con lo Scalea. Quando avrà completato il suo percorso di crescita, potrà diventare uno degli attaccanti più forti in circolazione”.

Un Belvedere che domenica affronterà una sfida decisiva contro l’Aprigliano. Sensazioni?

“Le sensazioni sono positive. Siamo reduci da un ottimo pareggio in casa contro la Rossanese e domenica vogliamo finalmente vincere allo Scarcello, visto che finora non ci siamo mai riusciti. Affronteremo un’ottima squadra, allenata da un grande allenatore come Stranges. Voglio fare i complimenti a Lorenzo visto che è vicino a compiere una nuova impresa dopo quelle di San Fili. Non è mai facile lavorare con tanti giovani, ma lui in questo è un vero e proprio maestro. Per noi è una sfida fondamentale. Centrare i tre punti cambierebbe il nostro campionato”.

Infine un pronostico per la lotta al vertice. Lei ha affrontato sia Corigliano che Olympic Rossanese. Quale delle due ha più chance per la vittoria finale del campionato?

“Entrambe con la Promozione c’entrano ben poco. Premesso che tutte e due meriterebbero il salto di categoria e che sono certo che il prossimo anno faranno l’Eccellenza, una per la vittoria del campionato e l’altra perchè vincerà i play-off, devo dire che il successo nello scontro diretto, molto probabilmente, potrebbe dare uno slancio maggiore al Corigliano che al momento vedo leggermente favorito”. (Alessandro Storino)

Related posts