Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rende all’esame Fondi. Trocini: «Dopo la sosta è sempre un’incognita»

Rende all’esame Fondi. Trocini: «Dopo la sosta è sempre un’incognita»

Il tecnico del Rende Trocini sottolinea: «I ragazzi che han giocato di meno stanno rispondendo bene, sono contento ad avere delle difficoltà di formazione».

Da domani il Rende tornerà in sella al campionato, dopo il turno di riposo. Davanti il Racing Fondi, una compagine che, qualche settimana fa, ha cambiato la propria guida tecnica. Oggi il titolare della panca Pontina è mister Sanderra, che è a capo di una squadra in piena zona rossa di classifica e in lotta per uscire dalle rapide convulse delle ultime posizioni. Di contro parte il Rende, alla ricerca di ulteriore legittimazione per convalidare, sempre più, la propria permanenza all’interno della categoria. E di certo l’impresa, ormai quasi completata, ha avvalorato la truppa biancorossa. D’altronde, il Fondi è uno dei primi step per sigillare definitivamente la salvezza. «Sicuramente sarà una partita difficile. Il Fondi ha cambiato allenatore qualche tempo fa e ultimamente, nonostante le due sconfitte rimediate, ha offerto buone prestazioni – dice alla vigilia del match Bruno Trocini -Il Fondi ha nell’organico ottimi elementi  con un allenatore che sa dare equilibrio ai suoi. Il match non è da sottovalutare».

Dopo la prima sosta, conseguita nel girone di andata, il Rende ottenne un punto sul campo del Racing. A oggi, dopo la lunga sosta, come arriva la squadra biancorossa all’appuntamento con i laziali? «Quando si stacca la spina c’è sempre qualche punto interrogativo  – afferma Trocini -, ma i ragazzi hanno mantenuto lo stesso spirito negli allenamenti. Dal punto di vista del temperamento non ho timori nell’approccio dei miei alla partita».

Non saranno a disposizione per la partita Novello e Calvanese. Del resto Trocini ha ampia possibilità di scelta. Rispetto a due settimane fa, ci sono Rossini e Porcaro. «Dispiace per gli assenti, ma ho un gruppo importante. I ragazzi che han giocato di meno stanno rispondendo bene, sono contento ad avere delle difficoltà» dice Trocini. A parte per il modulo cristallizzato, il 3-5-2, il mister dovrà sciogliere qualche dubbio di formazione. In porta sicuro del posto Giuseppe De Brasi. La difesa a tre sarà formata da Sanzone (sicuro) sulla destra, mentre il centro e la zona mancina sono soggette ad alcuni ballottaggi. Nel fulcro della retroguardia torna Porcaro, ma il suo posto è insidiato da Cuomo, mentre a sinistra c’è il ballottaggio tra Pambianchi e Marchio. A centro campo rientrerà Rossini. L’altro interno sarà Franco con Laaribi cuore pulsante del gioco biancorosso. Sulle fasce sicuro del posto Blaze a sinistra, mentre a destra la competizione riguarda tre calciatori (in ordine di possibilità decrescente): Godano, Viteritti e Gigliotti. In avanti non mancano le alternative. Sono possibili varie coppie d’attacco. Verosimilmente il tandem dovrebbe essere composto da Ferreira e Ricciardo. (Giulio Cava)

RENDE (3-5-2): De Brasi; Sanzone, Cuomo, Pambianchi; Godano, Franco, Laaribi, Rossini, Blaze; Ferreira, Ricciardo. A disposizione: Polverino, Germinio, Porcaro, Coppola, Marchio, Boscaglia, Viteritti, Piromallo, Gigliotti, Actis Goretta, Vivacqua, Felleca. All.: Trocini.

Related posts