Tutte 728×90
Tutte 728×90

Prima Cat/A, Derby dell’Esaro senza reti: sorride il Real, piange il San Marco

Prima Cat/A, Derby dell’Esaro senza reti: sorride il Real, piange il San Marco

Ospti che hanno avuto il pallino del gioco ma che non sono riusciti a sfondare per “colpa” di un grande Marino e della traversa che ha salvato gli uomini di Vaccaro. Normanni che perdono due punti dal Marina di Schiavonea e scivolano a -4.

 

C’è il Derby dell’Esaro e conta vincere. Il pari serve poco ad entrambe. Tutte e due puntano al bersaglio grosso per inseguire i rispettivi obiettivi: i play-off per i padroni di casa ed il 1° posto per gli ospiti. E’ questo il leit motiv della partita di oggi tra il Real Sant’ Agata ed il San Marco. Arbitra il Sig Piluso di Rossano. Parte la gara e subito ecco il primo sussulto. Carambola nell’area ospite, Campolongo si ritrova la palla tra i piedi, rasoterra ad incrociare e palla fuori di poco. La replica degli uomini di Lucera è affidata a De Luca. Al 10′ ha una palla buona per far male, ma para Marino. Poi per mezz’ora, sostanziale equilibrio con le squadre che combattono palla su palla e partita che diventa spigolosa. Nel giro di cinque minuti l’arbitro è costretto ad estrarre due cartellini gialli: Esposito per il San Marco e Piemontese per il Real Sant’Agata. Da segnalare il cambio dopo 30 minuti nel San Marco, fuori Rapanà per Cannito, ed il giallo a Iunti per un brutto fallo. Si gioca poco ed il ritmo è molto spezzettato.  Il finale di primo tempo si accende improvvisamente. Al 38′ calcio di punizione da destra di Gagliardi, Esposito trova l’imbucata giusta e colpisce la traversa con Marino battuto. E’ l’azione più pericolosa del primo tempo.  Dopo un minuto di recupero il sig. Piluso manda tutti a riposo.

Si riparte e, così come successo nel primo tempo c’è subito un sussulto. Al 1′ minuto Baulè batte una lunghissima rimessa laterale con le mani. Palla che arriva nell’area piccola dove c’è De Luca che prova la girata ma non trova la porta. Al 3′ Gagliardi pennella su calcio piazzato da sinistra ancora per De Luca che indisturbato salta e colpisce di testa. Sembra fatta, ma Marino è prodigioso e la toglie dall’angolino. Il San Marco spinge forte. Inizia la girandola dei cambi. Mister Vaccaro si gioca le carte Terranova e Orefice che prendono il posto rispettivamente  di uno spento Viteritti e di Sagula. Ma è sempre il San Marco pericoloso con una carambola in area ben sventata ancora una volta da Marino. I rossoblù, nell’ultimo quarto d’ora, si giocano il tutto per tutto con Pizzini al posto di De Lua. La partita  si gioca prevalentemente nella metà campo dei padroni di casa. Al 90′ Cosentino e Marino sbrogliano ancora una volta una situazione che sembrava quanto meno intricata. E’ l’ultimo pericolo. Il sig. Piluso, dopo 4 minuti di recupero, fischia la fine.

Pareggio buono per i padroni di casa che rosicchiano un punto all’Amendolara terza in classifica e restano in zona play-off. Per gli ospiti invece un punto che serve a poco, visto che il Marina di Schiavonea vince ed allunga a +4. (Maurizio Arcuri)

 

 

 

Related posts