Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza non sfonda. Con la Reggina il quarto pareggio di fila (1-1)

Il Cosenza non sfonda. Con la Reggina il quarto pareggio di fila (1-1)

Braglia porta ad 11 le giornate di imbattibilità del Cosenza. Al vantaggio di Bruccini su calcio di rigore nel primo tempo, ha però risposto Hadziosmanovic nella ripresa. Sugli spalti 1142 atleti di scuole calcio e sodalizi dilettantistici.

Undicesimo risultato utile consecutivo per i rossoblù, ma anche il quarto pareggio di fila. La Reggina strappa con i denti un pareggio con le armi a lei più convenzionali ed ha il merito di aver recuperato lo svantaggio iniziale firmato Bruccini (settimo gol stagionale, sua migliore stagione di sempre) nella ripresa. Corsi e compagni hanno creato molto di più, ma specialmente nella seconda parte di gara hanno tirato il fiato. Sugli spalti 4500 tifosi, di cui 1100 entrati con i tagliandi gratuiti messi a disposizione dalla società di scuole calcio e sodalizi dilettantistici.

Il Cosenza si presenta all’appuntamento con un abito inedito, il 3-5-2 tanto caro a Braglia e una formazione titolare ricca di sorprese. Con Perez in avanti c’è ancora Mungo, mentre a centrocampo confermato Trovato mezzala ed esordio dal 1′ in campionato per Ramos: fuori D’Orazio. In difesa Camigliano mantiene la maglia da titolare, gli fa spazio Pascali. Maurizi, invece, si sistema a specchio e punta su Bianchimano.

L’avvio dei Lupi è da grande squadra. E’ a centrocampo, come al solito, che si vede la differenza: rossoblù maschi e bravi a rubare palla per ripartire con Mungo e Trovato, amaranto impacciati quando c’è da innescare Bianchimano, troppo statico in avanti. Il Marulla, vibra, ci sono 4500 spettatori che gridano al gol quando Ramos e soprattutto Perez falliscono due gol facili-facili. Il vantaggio arriva al minuto 42’: Pasqualoni viene a contatto con Perez e l’arbitro indica il dischetto tra le proteste degli ospiti. Bruccini dagli undici metri spiazza Cucchietti e manda i suoi avanti all’intervallo. Giustamente.

La Reggina nella ripresa sembra rinvigorita, mentre l’undici di Braglia va a strappi. Negli spogliatoi resta Camigliano, poi lo raggiunge anche Trovato: entrambi infortunati, vengono sostituiti da Pascali che verrà espulso ingenuamente nel finale e da Calamai. Il dinamismo dei padroni di casa lascia spazio a ripartenze isolate, gli ospiti così pareggiano al 19’. Merito di Hadziosmanovic che con un destro bellissimo pesca il jolly e rimette il match in parità. A quel punto Braglia capisce che serve un pit-stop e manda sotto la doccia l’intera prima linea. Al posto di Mungo e Perez, ancora a secco, entrano Tutino e Baclet. Maurizi quasi lo imita, ma mette tutti i centimetri di Samb, 196, di fianco a Bianchimano. Gli efffetti si vedono perché il francese del Cosenza va via a sinistra e serve un cioccolatino a D’Orazio. Il sinistro di prima intenzione è potentissimo, ma si stampa sulla traversa. E’ stata l’ultima occasione degna di nota. (Antonello Greco)
CRONACA.

1′ Inizia il match. Cosenza in maglia rossoblù, Reggina in divisa bianca
4′ Tulissi mette al centro, Saracco esce in presa bassa e blocca senza problemi
7′ Occasionissima per il Cosenza. Gran palla di Palmiero al centro, Ramos colpisce di testa ma la sfera termina di pochissimo a lato
9′ Sospetto fallo di mano in area di rigore amaranto ma il direttore di gara fa proseguire
13′ Cosenza pericoloso con Perez che al centro dell’area prova il tiro ma la palla non viene colpita bene e Cucchietti blocca senza problemi
16′ Occasionissima per il Cosenza. Bruccini mette al centro dalla destra, Mungo lascia sfilare per Perez che tutto solo calcia ma Cucchietti respinge con i piedi allontanando la minaccia
25′ Corsi ci prova dalla distanza, il tiro viene deviato in angolo da Tulissi. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
32′ Corsi mette al centro ma non riesce ad indirizzare bene la sfera che termina tra le braccia di Cucchietti
42′ Hadziosmanovic ci prova dalla distanza al volo ma Saracco non si fa sopreprendere
43′ Perez viene spinto in area di rigore e il direttore di gara concede il rigore
44′ Gooooooool del Cosenza. Dal dischetto si presenta Bruccini che spiazza Cucchietti portando in vantaggio i Lupi: 1-0
45′ Due i minuti di recupero
45’+2′ Termina la prima frazione di gioco con il Cosenza in vantaggio grazie al rigore trasfrmato da Bruccini.
SECONDO TEMPO.
1′ Le due squadre rientrano in campo. Il Cosenza effettua subito un cambio. Mister Braglia manda in campo Pascali al posto di Camigliano infortunato
4′ Gran bella azione per il Cosenza tutta di prima, la palla poi viene messa in mezzo ma nessun calciatore rossoblù riesce ad arrivare sulla sfera
11′ Secondo cambio per il Cosenza. Dentro D’Orazio e fuori Ramos
13′ Primo cambio per la Reggina. Dentro Marino e fuori Fortunato
17′ Terzo cambio per il Cosenza. Esce per infortunio muscolare Trovato al suo posto entra Calamai
20′ Gol della Reggina. Armeno mette al centro, la palla arriva sui piedi di Hadziosmanovic che trova un gran tiro dove non può arrivare Saracco
25′ Doppio cambio per il Cosenza. Dentro Baclet e Tutino, fuori Perez e Mungo
30′ Cambio per la Reggina. Fuori Tulissi e dentro Samb
36′ Grande azione di Baclet sulla sinistra, mette al centro per D’Orazio che defilato stoppa e tira al volo ma il suo tiro si stampa sull’incrocio dei pali
41′ Il Cosenza resta in dieci per l’espulsione di Pascali per rosso diretto
42′ Cambio per la Reggina. Fuori Armeno e dentro Gatti
45′ Sette minuti di recupero
45’+3′ Baclet ci prova su punizione ma il suo tiro si infrange sulla barriera
45’+7′ Termina il match con il risultato di parità

 

Il tabellino:
COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Dermaku, Camigliano (1’ st Pascali); Corsi, Bruccini, Palmiero, Trovato (17’ st Calamai), Ramos (11’ st D’Orazio); Mungo (25’ st Tutino), Perez (25’ st Baclet). A disp.: Zommers, Pasqualoni, Boniotti, Braglia T., Okereke. All.: Braglia P.
REGGINA (3-5-2): Cucchietti; Pasqualoni, Ferrani, Laezza; Hadziosmanovic, Castiglia, Fortunato (13’ st Marino), Provenzano, Armeno (43’ st Gatti); Tulissi (29’ st Samb), Bianchimano. A disp.: Licastro, Turrin, Auriletto, Giuffrida, Bezziccheri, Sparacello, Franchi, Amato, Condemi. All.: Maurizi
ARBITRO: Fiorini di Frosinone
MARCATORI: 43’ pt Bruccini (C, rig.), 19’ st Hadziosmanovic (R)
NOTE: Spettatori presenti 4.555, di cui 1.142 con l’ingresso gratuito destinato scuole calcio e sodalizi dilettantistici. Incasso di 21.744 euro, più la quota abbonati di 2.983 euro. Espulso al 41’ st Pascali per gioco violento; Ammoniti: Ferrani (R), Ramos (C), Provenzano (R), Pasqualoni (R), Bruccini (C), Baclet (C); Angoli: 3-0; Recupero: 2’ pt – 6’+1’ st

Related posts