Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il terreno un po’ alibi e un po’ verità. Ma per tornare al Marulla servirà quasi un mese

Il terreno un po’ alibi e un po’ verità. Ma per tornare al Marulla servirà quasi un mese

Il manto erboso è diventato un pessimo biglietto di visita per il Cosenza. Per i prossimi 22 giorni non sarà sollecitato: i Lupi affronteranno tre trasferte e osserveranno un turno di pausa.

Il maledetto terreno di gioco, un po’ verità e un po’ alibi di ogni allenatore. Che sia Braglia o un tecnico avversario, tutti ne parlano e tutti evidenziano come sia ormai un campo di patate. La situazione è di dominio pubblico, l’unica soluzione sarebbe rendere il Marulla inutilizzabile per 3-4 mesi e rizzollare l’intero il manto erboso. Chiaramente non si può a campionato in corso, allora bisogna conviverci, sperare che le piogge lascino presto spazio alla primavera e che con essa arrivino le classiche migliorie di stagione.

L’assessore Carmine Vizza qualche settimana fa, intervenendo a Ten durante la trasmissione Replay, sottolineò: «In 50 anni questo terreno di gioco non è mai stato rigenerato. Si è andati avanti con gli interventi ordinari perché soddisfacevano le esigenze e non si è pensato ad altro. Il trascorrere del tempo, però, è inesorabile, tutto si usura e ora serve un intervento straordinario, che è compito dell’amministrazione. Bisogna solo organizzarsi e fermare ogni attività su quel terreno per almeno tre mesi. Tutto sta a trovare il momento giusto e a far collimare le esigenze di tutti. Se dovessimo ricevere un aiuto dal Cosenza… sarebbe gradito».

Nel frattempo i rossoblù torneranno a giocare in casa quasi tra un mese, perché tra tre trasferte (Caserta, Bisceglie e Viterbo in Coppa Italia) e un turno di riposo (3 marzo) Baclet e compagni si esibiranno nuovamente davanti si propri sostenitori il 14 marzo nella semifinale di ritorno del torneo già vinto nel 2015. Passeranno 22 giorni da ieri, in cui Braglia spera che il Marulla abbia un aspetto più gradevole… (Francesco Pellicori)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it