Prima Categoria

Cetraro…e sono tre. Anche il Rose City va ko (2-1). Il fotoracconto del match

La squadra di Guardia centra la terza vittoria consecutiva e, ad oggi, sarebbe salva. Decidono i gol di Brunetti e Gallo nel primo tempo. Nella ripresa l’assalto degli ospiti produce soltanto il gol di Perri.

Terzo successo consecutivo per il Cetraro. Dopo Fuscaldo e Atletico Corigliano, anche il Rose City cade sotto i colpi di Gallo e compagni. La squadra della Presidentessa De Morelli ha chiaramente cambiato marcia nell’ultimo mese. Se consideriamo anche il pareggio con l’Acquappesa, sono 10 i punti raccolti nelle ultime 4 giornate di questo campionato di Prima Categoria, Girone A. Una media da primi posti che ha riportato il Cetraro appena sopra la zona play-out, a quota 23 punti, in attesa che giochino le altre domani e, senza dimenticare che mercoledì i tirrenici saranno impegnati in un altro importantissimo scontro diretto a Morano, in casa della Geppino Netti, nel recupero della 19^ giornata (tempo permetteno). Per il Rose City invece, continua il periodo no. Con quella di questo pomeriggio, sono 3 i ko consecutivi. I cosentini però restano ancora in una zona di classifica relativamente tranquilla con 25 punti.

Spira un vento forte e continuo sul “Mario Gramigna” di Acquappesa. I forti spifferi non permettono inizialmente alle squadre di poter imbastire azioni pericolose. Bisogna attendere il 20′ per la prima occasione. Calcio di punizione a centrocampo per il Cetraro che Tripicchio batte velocemente per Gallo sulla destra. Il 7 di casa è in ritardo ma approfitta di uno stop sbagliato di Manneh per portargli via la palla al limite dell’area. Imbucata per Brunetti che a tu per tu con Petrasso, non ha difficoltà a batterlo sul primo palo (foto sotto).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una fiammata improvvisaa ed il Cetraro è avanti. Il gol colpisce il Rose che ci mette un pò a riprendersi. Gli ospiti provano a manovrare di più del Cetraro ma sbattono puntualmente sul muro eretto da Orlando e Iorio. Al 32′ una punizione di Bartucci fa la barba al palo. E’ l’unico squillo dell’atteso 10 e di tutto il Rose City nel primo tempo. Al 45′ altra accelerazione improvvisa del Cetraro ed altro gol. Guaglianone è bravo a recuperare palla a centrocampo ed a servire sulla corsa Gallo. La difesa ospite è sorpresa. L’esterno cetrarese può correre in campo aperto ed arrivare ancora a tu per tu con Petrasso. Colpo sotto morbisissimo con il destro. Palla che colpisce la parte bassa della traversa e si infila in rete per il 2-0 (foto sotto). Subito sopo l’arbitro Filippi manda tutti negli spogliatoi.

 

 

La ripresa si apre con tutto un altro Rose. Il vento a favore da una grande mano agli ospiti che sono arrembanti dalle parti di Greco. Dopo solo 2 minuti, Martire parte sul filo del fuorigioco e dalla sinistra incrocia un bel rasoterra, Greco respinge corto e Volpino è straordinario ad anticipare Bartucci proprio sulla linea di porta. Al 7′ ancora Bartucci elude la trappola del fuorigioco del Cetraro si presenta solo davanti a Greco che resta in piedi e gli chiude lo specchio, la respinta capita sui piedi di Martire che calcia a colpo sicuro ma Greco, con un riflesso fuori dal comune si rialza e la devia in corner per la disperazione di mister Belsito. Una delle più belle parate della storia del calcio cetrarese. Sugli sviluppi del corner altra occasionissima per il Rose ma Brecchi non trova la porta da pochi metri. Sembra una maledizione. Il Cetraro è alle corde ma resiste. Al 23′ però, il nuovo entrato Perri trova il colpo di testa vincente su assist di Martire (nella foto sotto l’esultanza).

 

 

C’è tutta una partita ancora da giocare, ma paradossalmente il Rose non ha più energie ed il Cetraro, al contrario si riorganizza. Mister Guardia butta nella mischia Occhiuzzi Gildaniel, capitano storico del Cetraro, che a 38 anni s’è rimesso in gioco per dare una mano alla squadra della sua città. Il Cetraro gioca con il cronometro e rischia pochissimo. Al 45′ è anzi Brunetti ad andare vicinissimo al terzo gol con una punizione-bomba che però trova pronto Petrasso. E’ l’ultima occasione della gara che termina dopo 5 minuti di recupero. Nota di merito per l’ottimo arbitraggio del sig. Filippi della sezione di Rossano. Indubbiamente il miglior arbitro visto quest’anno al “Gramigna”. Farà strada. (Alessandro Storino)

Tabellino
CETRARO: Greco, Volpino (dal 21′ st Zorzoli), Iorio, Guaglianone, Lanza, Orlando, Gallo, Tripicchio (dal 33’st Occhiuzzi), Roveto (dal 45’st Musciacchio), Brunetti, Natale (da 13′ st Onorato). A disposizione: La Torre, Grosso, Pepe. Allenatore: Guardia.
ROSE CITY: Petrasso, Bartucci M. (dal 37′ st Basta), Manneh, Brecchi, Miceli, Salerno, Martire, Ruffolo (dal 18’st Muto), Mignolo (dal 18’st Perri),Bartucci, Sciommarella. A disposizione: Calabretta, Parjol, Di Benedetto, Servino. Allenatore: Belsito.
ARBITRO: Filippi di Rossano.
MARCATORI: 20′ Brunetti, 45′ Gallo, 23′ st Perri.
NOTE: giornata ventosa. Spettatori 200 circa. Ammonito: Tripicchio (Cetraro) per fallo di mano.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina