Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cassano torna a sorridere. Tris al Fronti e salvezza più vicina. Il racconto del match

Il Cassano torna a sorridere. Tris al Fronti e salvezza più vicina. Il racconto del match

La squadra di Mingrone torna alla vittoria dopo sei giornate. Decidono la doppietta di Perciaccante ed il centro di Lombardi. Salvezza diretta ad un solo punto.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per il Cassano. La squadra di mister Mingrone, supera il fanalino di coda Fronti e rilancia alla grande le proprie chance di salvezza diretta. Il pomeriggio del “Pietro Toscano” si apre con il doveroso minuto di silenzio per Davide Astori, capitano della Fiorentina, prematuramente ed improvvisamente scomparso stanotte a causa di un arresto cardiocircolatorio. Dopo soltanto trenta secondi dal fischio d’inizio del Sig. Avolio, il Cassano si rende già pericoloso dalle parti di De Ponto. Su un’indecisione del trittico difensivo ospite, ne approfitta Perciaccante, che recupera palla e conclude in porta, ma l’estremo difensore si fa trovare pronto. Neanche il tempo di respirare che i padroni di casa reclamano un fallo da rigore su Lombardi. Il direttore di gara senza indugio lascia continuare. Gara giocata a ritmi altissimi dai ventidue in campo infatti al sesto minuto arriva la prima occasione per gli ospiti. L’interno a giro, sul secondo palo, del centravanti Perciamontani, si spegne sul fondo nonostante avesse lo spazio per calciare. Ottavo minuto, seconda occasione per gli uomini di Mingrone. Verticalizzazione in avanti di Campana per Lombardi che da posizione defilata, in area di rigore, scarica un destro potente sul primo palo, ma De Ponto copre benissimo il montante di sua competenza. Quando siamo al ventesimo sono sempre i biancocelesti a dettare i ritmi con l’ennesima palla gol creata. Campana, davanti la porta, la calcia addosso al numero uno del Fronti. Grave errore del classe 80 che viene fischiato da tutta la tribuna. Al ventiquattresimo la punta di Mingrone cerca di colmare allo sbaglio precedente. Il diagonale rasoterra di Campana da dentro l’area piccola rasenta il montante alla destra di De Ponto, che sembrava essere battuto. Alla mezz’ora, dopo ben quattro tentativi, i cassanesi centrano il bersaglio con Perciaccante. Il numero sette di casa sfrutta il clamoroso svarione di De Ponto, protagonista di ottime parate salva risultato fino a quel momentoi. L’estremo difensore in maglia verde si lascia sfuggire la sfera dalle braccia che giunge sui piedi raffinati di Perciaccante, il quale non ha margine di errore vista la porta sguarnita. Con questa marcatura l’ala sinistra raggiunge la doppia cifra in Promozione. Dopo la rete, il possesso palla casalingo ipnotizza gli ospiti che non riescono a reagire alla mossa tattica dei cassanesi. Finisce così la prima frazione con il risultato di 1-0.

Nella ripresa, da corner di Lombardi,  i biancocelesti chiudono la pratica al quarantanovesimo con il raddoppio rocambolesco firmato sempre Perciaccante. Il sette di casa colpisce al volo la sfera che si infrange sul palo, ma a spingerla dentro involontariamente è Carchedi. Spinti dai tifosi, i padroni di casa cercano il tris, ma questa volta la sorte è benigna nei confronti del Fronti. Ancora una volta su calcio d’angolo, Metja cerca la gloria personale con il colpo di testa, però la palla tocca la parte alta della traversa e termina sul fondo. Il terzo gol è questione di minuti. Al sessantesimo palla recuperata da Campana, sombrero ai danni di Talarico, filtrante di testa perfetto sulla corsa di Lombardi che a tu per tu De Ponto, lo beffa con un mezzo pallonetto. Score da manuale del calcio per l’attaccante di Mingrone, che colleziona così la sua seconda marcatura in campionato. Il gol della bandiera del Fronti arriva al 65′ e lo sigla Carchedi di testa, dopo il traversone alla ceca di Cittadino. Da qui in avanti la storia si ripete. Come nei minuti finali del primo tempo il Cassano amministra il cospicuo vantaggio concedendo quasi nulla ai biancorossi che però vanno vicinissimi al 3-2 con Perciamontani. Il nove ospite supera Bakkoouche, entra in area, ma il diagonale ad incrociare non è abbastanza preciso da sorprendere La Banca. E’ l’ultima emozione. Finisce 3-1 per i padroni di casa che così tornano alla vittoria il Cassano e lo fanno in maniera stupenda, proprio davanti ai loro supporter giunti in massa.

Grazie al 3-1 rifilato al fanalino di coda Fronti, gli uomini di Mingrone interrompono il digiuno dai tre punti dopo ben sei giornate. Con questo ottimo risultato i cassanesi si portano a meno uno Garibaldina (22) sest’ultima e a meno due dalla Brutium Cosenza (23). Sprofonda nella crisi più totale invece la formazione ospite allenata da Lucchino, sempre con meno speranze di salvezza dopo il o di oggi.  (Fabrizio Frasca)

Cassano: La Banca, Metja, Bakkouche, Caruso, Perciaccante (Marzella 63’ st), Campana (Aronne 71’ st), Francese, Lombardi (Gatto 69’ st), Graziadio, Curatelo, Schifino ( De Leo 90’ st); Allenatore: Mingrone;

A disposizione: De Marco, Gatto, De Leo, Marzella, Serra Cassano, Aronne;

Fronti: De Ponto, De Grazia, Talarico, Carchedi, Matarazzo, Morelli, Perri, Tourè, Percia Montana, Palmieri, Cittadino; Allenatore: Lucchino;

A disposizione: De Fazio, Falvo, Ruberto, Guzzo, De Leo, Iudicelli;

Ammoniti: Caruso, Perciaccante, Lombardi, Curatelo, Schifino, Gatto per il Cassano, Morelli per il Fronti;

Arbitro: Sig. Avolio di Cosenza

Assistenti: Sig. Catanzariti di Cosenza, Sig. Colonna di Paola;

Related posts