Tutte 728×90
Tutte 728×90

ELEZIONI POLITICHE 2018 | Pd in Calabria: fallimento annunciato. I dissidenti hanno votato M5S

ELEZIONI POLITICHE 2018 | Pd in Calabria: fallimento annunciato. I dissidenti hanno votato M5S

Sono le ore 12,07 quando le agenzie battono il seguente lancio: “Renzi ha deciso di dimettersi”. Sui social network la notizia viene presa come una seconda vittoria, ma pochi minuti dopo il portavoce smentisce. Sarà sobbalzato sulla sedia Ernesto Magorno, attuale segretario del Pd calabrese, autore di una capolavoro in negativo. Da quando c’è lui il Pd ha perso sempre più voti. 

Si sarebbe dovuto dimettere il giorno dopo le sconfitte nelle Comunali, poteva farlo anche quando la minoranza all’interno del suo partito ormai andava a ruota libera contro il Governatore Mario Oliverio, ma ha preferito mantenere la poltrona, coltivare la sua elezione in Parlamento, fregandosene del tracollo politico dei democrat in Calabria. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Lui, che di “miracoli” in altri settori se n’è intende, non è riuscito a trasformare pane e pesci in voti utili per risollevare le sorti di un partito ormai alla deriva. E’ andato a sbattere contro un muro e oggi ne paga le conseguenze. Al di là se sarà eletto o meno, sarebbe il caso che oggi rassegnasse le dimissioni da segretario regionale. Non lo farà mai Oliverio, ma questo lo sapevamo.

I VOTI DEL PD AI CNQUESTELLE. Il dato nazionale ormai è chiaro: vincono i CinqueStelle e la Lega. E chi perde? Sicuramente il Pd che in Calabria sprofonda. E a chi sono andati i voti dei democrat? Non certamente a Liberi e Uguali, ma verosimilmente al Movimento Cinque Stelle che su scala nazionale rispetto al 2013 ottiene quasi il 6% in più dei voti. I dissidenti del Pd, quelli che non amano Renzi e company, hanno sostenuto i grillini temendo una vittoria sopra il 40% del centrodestra. I numeri parlano. (a. a.)

Related posts