Cosenza Berretti

Berretti, il Cosenza sfiora il successo. Ma col Trapani è 0-0

Il Cosenza ferma la vicecapolista sfiorando la vittoria con Nicoletti (palo) e con Belcastro. Fondamentali le parate del pipelet rossoblù Quintiero che ha evitato un immeritato passivo.

Trapani a caccia del primato in classifica, Cosenza al quarto posto con vista playoff. Sul sintetico della Popilbianco, i rossoblù hanno accolto con questi presupposti i pari età siciliani, desiderosi di dimostrarsi all’altezza con la capolista Catania. La leadership torneo Berretti, nel girone dei Lupacchiotti, è infatti affare riservato alle due isolane.

Scalise si affida a Belcastro come terminale offensivo, garantendogli il supporto di Caruso e Nicoletti, mentre Capuano affida la difesa dei pali a Compagna e dà a Musso il computo di scardinare la retroguardia calabrese. Partono bene i rossoblù che sfiorano subito il gol con Nicoletti, che non ha fortuna in area di rigore. Al 21’ si fanno vivi gli ospiti e Quintiero è costretto a smanacciare un tiro in corner che sarebbe finito in rete.

La Berretti del Cosenza non si mostra intimorita dalla differenza di qualità e alla mezzora sembra poter sfruttare al meglio un errato disimpegno dei granata. Nicoletti si fionda su un pallone vagante e tira, ma è il montante a negargli la gioca della rete. Da qui al break, il Trapani bussa in tre occasioni, ma il pipelet dei Lupi e un po’ di fortuna evitano guai peggiori.

La ripresa inizia con lo stesso trend di come si è conclusa la prima frazione. Al 10’ D’Angelo calcia di controbalzo e centra la traversa. La palla va a caccia di un padrone e con una zuccata Musso la indirizza in rete. Quintiero è miracoloso e salva il Cosenza. Al 20’ sono i Lupacchiotti a recriminare, colpa di Belcastro che, a porta vuota, ciabatta la sfera di cuoio. La partita offre poco fino alla fine, se non tante proteste nei confronti dell’arbitro che trova il tempo di espellere Scalise per proteste e il preparatore atletico Sidoti.

 

Il tabellino:
COSENZA: Quintiero; L. Nicoletti (8’ st Pace), Pansera, De Rose; Santangelo, Collocolo, Caruso (35’ st A. Annone), Greco; F. Nicoletti; Azzinnari, Belcastro (31’ st Crispino). A disp.: Martino, Chiodo, Chiappetta, Milana, Annone, Bilotta. All.: Scalise.
TRAPANI (3-5-2): Compagno; Culcasi, Ingoglia (25’ st Trapani); Mulé; Tornetta, Benivenga Novara, Vella, D’Anca (12’ st Lombino); D’Angelo, Musso. A disp.: Ingrassia, Bosco, Mattaliano, Milito, Carollo, Marino. All.: Firicano
ARBITRO: Cropalati di Rossano
NOTE: Presenti circa 100 spettatori. Prima della partita osservato un minuto di raccoglimento in memoria del capitano della Fiorentina Davide Astori, deceduto domenica scorsa. Espulsi: Scalise (allenatore Cosenza) e Sidoti (preparatore atletico Cosenza) per proteste. Ammoniti: Pace, Belcastro (C), D’Anca (T). Angoli: 4-4. Recupero: 1’ pt – 4’ st.

 

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina