Tutte 728×90
Tutte 728×90

Al Castrovillari il “Festival del gol”. Il Cutro deve arrendersi (4-2). Il racconto del match

Al Castrovillari il “Festival del gol”. Il Cutro deve arrendersi (4-2). Il racconto del match

Rossoneri del Pollino a soli due punti dal secondo posto. Nel pubblico presente anche Cristiano Militello di “Striscia la notizia”. Doppietta per De Simone. Nel finale un rigore fallito da Musacco.

Nella giornata in ricordo di Davide Astori, capitano della Fiorentina, e Gaetano Rimola, tifoso dei padroni di casa anche’egli scomparso prematuramente la settimana scorsa, il Castrovillari vince e si riavvicina al secondo posto. Iniziamo dai due commoventi striscioni apparsi in Curva Sud con cui la tifoseria di casa omaggia sia Astori che Rimola. Per quest’ultimo, il capitano dei padroni di casa, prima del fischio d’inizio, ha depositato una corona di fiori proprio sotto la Curva Sud, cuore del tifo casalingo. Passiamo alla cronaca. Sotto un sole primaverile che risplende negli animi afflitti della gente, scossa da queste due tragedie, va in scena al “Mimmo Rende” la gara tra Castrovillari e Cutro. La vincono ampiamente gli uomini di mister Ferraro per 4-2. I rossoneri approfittano del passo falso del Cotronei, portandosi a meno due dall’ambito secondo posto. Il primo pallone della partita è giocato dai padroni di casa che si rendono pericolosi con Catania che davanti la porta non riesce a metterla dentro per mancanza di lucidità, dopo il bellissimo cross tagliato di Akraovic. Al 4’ minuto ancora il numero 9 castrovillarese cerca la via del vantaggio in tuffo acrobatico di testa, su traversone del giovanissimo Corsaro, alla prima da titolare, non riuscendo a dare precisione alla conclusione. Momento in cui i lupi del Pollino con insistenza e sfrontatezza vogliono sbloccare il match. Per la terza volta, pochi minuti dopo, Catania è ad un passo dal vantaggio, ma pecca sempre di precisione sotto porta. Il gol è nell’aria ed arriva al quarto d’ora del primo tempo con De Simone, l’uomo più prolifico del Castrovillari in questa stagione. Verticalizzazione verso la porta di Voce, ex del Castrovillari, la stoppa capitan Miceli, che con un tacco magico libera De Simone per uno dei tap-in più facile facile per l’ 1-0. Al 21’ errore da matita blu per l’attaccante castrovillarese con la maglia numero dieci. Su filtrante in verticale di Catania, De Simone si trova a tu per tu con Voce, ma la calcia alta sopra la traversa. Occasione colossale gettata al vento per troppa sicurezza da parte del bomber di casa, il quale invece di piazzarla sceglie la soluzione più difficile. Gara in salita per gli ospiti che sono in evidente difficltà e gli uomini di Ferraro ne approfittano sempre con De Simone. Ripartenza micidiale del tridente rossonero con Catania, che da posizione defilata mette un pallone rasoterra perfetto per De Simone che non ha scuse e firma il 2-0 con un altro tap-in semplice. L’ansiogena quota dei dieci gol è stata disintegrata e la punta dei lupi può festeggiare sotto la curva, dove infiltratosi tra i tifosi c’è tra gli altri, l’inviato di Striscia la Notizia Cristiano Militello, il quale si improvvisa ultas e guida il trenino pieno di gioia per il risultato che sta maturando. Al 30’ il Cutro toglie la testa fuori dal sacco e va vicinissimo alla rete del 2-1. De Luca, intercetta la sfera dopo l’errore di Miceli, vede Di Cara fuori dai pali e cerca uno scavetto alla Totti, ma la dea bendata chiude le porte in faccia agli ospiti ,con la palla che si infrange sulla traversa. Non è finita qua perché sulla respinta Morello sbaglia clamorosamente a porta sguarnita. Un minuto dopo, sempre per un svarione difensivo, questa volta di Benincasa, giunge inaspettato il gol del 2-1. Cross di Lizaso per Morello che si coordina e di mezza rovesciata toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali. Non esistono parole per questa conclusione di pregevole fattura da parte del nove ospite, il quale si becca la meritata standing ovation di tutto il pubblico. Azzurri di Parentela cinici, riaprono la gara grazie ad una rete strepitosa. Neanche il tempo di ammirare la marcatura del Cutro che la formazione di casa alza il baricentro e va a prendersi il meritato 3-1. Al 36’ triangolazione nello stretto tra Canale e De Simone, il quale serve il compagno con un pallone, a mezz’altezza, che taglia tutta l’area e giunge sui piedi fatati dell’undici rossonero che non sbaglia il terzo tocco ravvicinato della gara. Azione fotocopia del primo gol dei padroni di casa. Finisce qui un primo tempo spumeggiante con un dominio incontrastato degli uomini di Ferraro.

Al 48’ , i lupi vanno ad un passo dal 4-1. De Lucia stacca di testa saltando più in alto di tutti, ma Voce è ben piazzato e risponde alla grandissima sul difensore numero 5. Centoventi secondi dopo il protagonista è sempre De Lucia, che questa volta segna il suo primo gol in maglia rossonera. Su corner di Di Domenico in scivolata, a testa bassa si getta il centrale di casa, il quale la devia quel tanto che basta per farla terminare in rete. Poker con la ciliegina sulla torta per il Castrovillari. Al 55’ Di Cara risponde presente sul tiro dalla distanza di Cosentino, allungando la palla in calcio d’angolo. Da qui in avanti la stanchezza regna sovrana e le emozioni calano vertiginosamente fin all’86’ quando sul secondo svarione difensivo della gara da parte dei castrovillaresi, Ombrella rende meno amara la sconfitta, andando in gol su colpo di testa. Due minuti dopo Musacco, appena entrato, cade in area di rigore ospite e il Sig. Cipolla concede il penalty ai rossoneri. Dagli undici metri ci va proprio Musacco, ma fallisce clamorosamente il 5-2 grazie all’ottima parata di Voce. Termina qui una bellissima gara dove ha trionfato con tutti i meriti del caso la formazione di Ferraro. Nel prossimo match Castrovillari che dovrà vedersela contro la capolista Locri in una trasferta molto ostica per la banda rossonera. (Fabrizio Frasca)

 Tabellino:
Castrovillari: Di Cara, Corsaro (70’ st Auriemma), Akraovic, Benincasa, De Lucia, Miceli, Curcio, Di Domenico (85’ st Sgueglia), Catania, De Simone (81’ st Musacco), Canale ( 61’ st Monteiro); Allenatore: Ferraro
Cutro: Voce, Camara (25’ pt Capellupo), Le Rose, Bellia, Cosentino, Ombrella, Cittadino (80’ st Lombardi), Muto (30’ pt Ortolini), Morello, Lizaso, De Luca; Allenatore: Parentela
Arbitro: Sig. Cipolla di Cosenza;
Assistenti: Sig. Celestino di Reggio Calabria, Sig. Padovano di Reggio Calabria
Marcatori: De Simone (15’ pt, 25’ pt), Canale (36’ pt) e De Lucia (50’ st) per il Castrovillari, Morello (32’ pt), Ombrella (86’ st) per il Cutro
Note: terreno in ottime condizioni, 200 spettatori circa, giornata serena. Ammoniti: Auriemma (Castrovillari), Lisazo e Cosentino (Cutro). Al minuto 88 il Castrovillari ha fallito un calcio di rigore con Musacco.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it