Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calderini spegne il sogno del Cosenza. Vittoria inutile con la Viterbese (2-1)

Calderini spegne il sogno del Cosenza. Vittoria inutile con la Viterbese (2-1)

L’ex rossoblù nella ripresa con un bel gol vanifica le reti di Tutino e Perez, entrambe arrivate su azione di calcio d’angolo. Il Marulla alla fine applaude i rossoblù.

Il sogno di giocare un’altra finale si infrange nella ripresa quando l’ex più atteso, Calderini, dà saggio della sua classe trafiggendo Saracco con una pregevole girata. Il Cosenza però esce tra gli applausi a margine di una partita in cui ha dato il massimo, ma che non basta a regalare una delusione alla Viterbese. Il 2-1 regala agli ospiti la possibilità di giocarsi il trofeo con l’Alessandria e conferma i problemi in attacco nonostante le reti (entrambe su azione di corner) di Tutino e Perez.

Dopo quasi un mese dall’ultima volta, il manto erboso del Marulla si presenta in condizioni migliori, ma comunque al di sotto degli standard a cui aveva abituato i tifosi negli anni passati. Senza un regista di ruolo è Calamai per i Lupi che si abbassa a fare gioco, compito facilitato dalla gara di contenimento impostata dalla Viterbese. Tutino e Okereke si muovono molto, Boniotti e Ramos si sovrappongono, mentre Baclet fa la guerra al centro. Sottili invece ha impartito un solo ordine ai suoi: rubare palla e lanciare per De Sousa o Bismark. L’asfissiante pressione del team di Braglia si concretizza poco dopo la mezzora a margine del sesto corner. E’ Tutino che sfrutta al meglio una papera di Sini e gonfia la rete. La pressione è costante, si gioca solo nella metà campo ospite, ma di occasioni vere e proprio non ce ne sono. Palle tagliate tante, pericoli per la Viterbese pochi. Il pubblico però gradisce e i rossoblù tornano negli spogliatoi tra gli applausi.

Nella ripresa Sottili si presenta con Calderini (fischiato) al posto di De Sousa, ma dopo una decina di minuti Braglia va all-in. Fuori Boniotti per Perez con Okereke che resta quinto di centrocampo a destra a tutta fascia. Gli ospiti piano piano riescono a ripartire sempre con maggiore frequenza e permettono al proprio terzetto difensivo di rifiatare. Di contro i Lupi sono confusionari e con due punte centrali riescono a dialogare meno che nelle previsioni. Insomma, è un Cosenza che non punge. La conseguenza è che Calderini trova la rete del pareggio con una splendida girata e Jefferson spreca clamorosamente il vantaggio. A quel punto il recupero si infiamma perché Perez trova la sua prima rete da quando è sbarcato in Calabria su un altro corner ben tagliato da Ramos, ma è tutto inutile perché varchi non ce ne sono.

CRONACA.
1′ Batte il Cosenza.
10′ Dopo una lunga fase di studio, il primo tiro è della Viterbese. Il destro di Di Paolantonio però è sbilenco.
13′ Spinge il Cosenza. Due corner consecutivi, sul secondo con una carambola per poco i Lupi non passano.
18′ Ramos tenta in modo velleitario di beffare Pini su punizione: la mira non è buona.
21′ Okereke crossa e Ramos sfiora il gol, ma è tutto inutile perché la bandierina era alzata.
24′ Cosenza ad un passo dal vantaggio. Tutino, dopo altri due tiri dalla bandierina, crossa teso in mezzo. Okerke in mezza rovesciata fa la barba al palo.
31′ Cosenza in vantaggio. Ramos batte tagliato l’ennesimo corner, Sini cicca e Tutino gonfia la rete infiammando il Marulla: 1-0.
44′ Okereke prova il destro, ma Pini blocca la sfera accattorciandosi a terra.
45′ Concesso 1′ di recupero.
45’+3′ Si è giocato fino al 48′ per un infortunio a Rinaldi.
SECONDO TEMPO.
1′ Nella Viterbese dentro Calderini per un impalpabile De Sousa.
12′ Dentro Perez per Boniotti. Il Cosenza resta col 3-4-3 con Okerke quinto a destra.
18′ Angolo battuto da Ramos, Dermaku di destra spedisce sopra la traversa.
21′ Jefferson entra al sposto di Bismark. Nella Viterbese tatticamente non cambia nulla.
25′ Calderini sfonda a sinistra e crossa per Jefferson. La sponda per Benedetti è buona, ma il tiro è da dimenticare.
27′ E’ il momento di Palmiero, prende il posto di Trovato.
27′ Calderini di sinistra fa la barba al palo: azione gol per la Viterbese.
28′ Proteste del Cosenza per un presunto fallo su Baclet. L’arbitro lascia proseguire.
37′ Pareggio della Viterbese. Jefferson dalla destra crossa, Calderini di destro in girato beffa Saracco: è 1-1.
41′ Nella Viterbese dentro Celiento e fuori Sane.
42′ Jefferson spara alle stelle a tu per tu con Saracco. Lo aveva innescato Calderini regalandogli 20 metri di corsa indisturbata.
43′ Esordio per il figlio di Braglia (Thomas) che entra al posto di Okereke.
44′ Cosenza ancora in vantaggio. Angolo di Ramos, Perez svetta e fa gol: 2-1.
45′ Ammonito Pini per proteste.
45′ Concessi 4′ di recupero, allungati di altri 2′ per un infortunio a Rinaldi. Stessa scena del primo tempo.
45’+6′ Squadre negli spogliatoi con una rovesciata di Dermaku che non trova fortuna.

 

Il tabellino:
COSENZA (3-4-3): Saracco; Idda, Dermaku, Camigliano; Boniotti (12′ st Perez), Calamai, Trovato (27′ st Palmiero), Ramos; Okereke (43′ st Braglia T.), Baclet, Tutino. A disp.: Zommers, Pascali, D’Orazio, Collocolo. All.: Braglia
VITERBESE (3-5-2): Pini; Atanasov, Rinaldi, Sini; Sane (41′ st Celiento), Di Paolantonio, Benedetti, Cenciarelli, Sanè;  Bismark (21′ st Jefferson), De Sousa (1′ st Calderini). A disp.: Iannarilli, Micheli, Pandolfi, Atanasov, Mbaye, Mosti, Zenuni, Mendez, Vandeputte. All.: Sottili
ARBITRO: Prontera di Bologna
MARCATORI: 31′ pt Tutino (Cs), 37′ st Calderini (V), 44′ st Perez (Cs)
NOTE: Spettatori 2761 con sparuta rappresentanza ospite. Incasso di 6.059 euro. Espulsi: -. Ammoniti: Pini (V), Calderini (V). Angoli: 9-2. Recupero: 1’+2′ pt – 4’+2′ st

Related posts