Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, per Braglia due recuperi importanti

Cosenza, per Braglia due recuperi importanti

Archiviata l’eliminazione in Coppa Italia, contro il Lecce il tecnico rossoblù potrà riabbracciare due pedine che gli permetterebbero di insistere sul 3-4-3 senza discostarsi tanto dal 3-5-2.

Contro il Lecce sarà un test difficile. Probabilmente il più complicato. Il Cosenza non vince in campionato da sei partite ed ha smarrito la capacità di mordere l’avversario al momento giusto, complice anche il periodaccio degli attaccanti. Perez ha trovato in Coppa Italia la prima marcatura con la maglia rossoblù, ma è chiaro che dal calciatore più pagato dell’era Guarascio ci si aspetti che faccia la differenza. Quale migliore occasione di dimostrare il proprio valore contro la capolista?

A tenere banco è il modulo di gioco con cui Braglia si approccerà all’incontro. Le strade, come noto, sono due. Sfruttando le parole dell’allenatore, si può dire che con il 3-5-2 ci siano maggiori certezze ma anche problemi in fase realizzativa, mentre col 3-4-3 si potrebbe dare sfogo alla qualità di gente come Tutino e Okereke. Senza dimenticare Mungo che lunedì sera potrebbe tornare titolare. La sua particolare posizione potrebbe far combaciare i due schieramenti, lasciando al trainer umbro la facoltà di cambiare le pedine in campo senza apportare sostituzioni.

Più di ogni altra cosa, tuttavia, si spinge per il recupero di Bruccini. L’assenza del centrocampista col vizio del gol ha pesato a Bisceglie e mercoledì in Coppa Italia: in infermeria si lavora per riaverlo a disposizione da subito. Il problema muscolare (una fastidiosa contrattura) lo ha frenato, ma è sulla via del completo recupero. Se dovesse farcela, a centrocampo toccherebbe a lui. (Francesco Pellicori)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it