Tutte 728×90
Tutte 728×90

Real Sant’Agata-Amendolara, pari e patta con vista play-off. Il racconto del match

Real Sant’Agata-Amendolara, pari e patta con vista play-off. Il racconto del match

Segnano prima gli ospiti con D’Angelo e poi i padroni di casa con Lanzillotta. Partita brutta con poche emozioni. Nel Real ha esordito subito da titolare l’ultimo acquisto: l’attaccante Nigro, ex Praia, ingaggiato in settimana.

 

Real Sant’Agata conto Amendolara, a 6 giornate dalla fine del campionato, in una sfida che vale la speranza play-off. Soprattutto dopo il ko di ieri del San Marco, entrambe le squadre infatti, iniziano a credere nuovamente negli spareggi Promozione, visto che il distacco di 10 punti con i normanni, potrebbe accorciarsi dopo il 90° minuto. Match che inizia con 8 minuti di ritardo. Tra gli ospiti, a sopresa resta fuori dall undici titolare Aziz, capocannoniere del Campionato. Mentre il Real mette in campo un squadra molto diversa dalle ultime apparizioni,vedi squalifiche e soprattutto infortuni, ultimo in ordine cronologico quello grave di Piemontese che, quasi certamente, lo riporterà in campo nella prossima stagione. Tra le fila dei padroni di casa la vera novità è l’ingaggio di Nigro, attaccante ex Praia, schierato subito tra i titolari da mister Vaccaro.

Ma veniamo alla cronaca. Primo tempo povero di occasioni e di sussulti. Gara giocata a centrocampo di noia assoluta. Portieri completamente inoperosi. Qualche principio di opportunità la creano forse di più i padroni di casa ma i tentativi di Lanzillotta e Stamato, vengono ribattuti bene dalla difesa ospite. A fine primo tempo D’Angelo su punizione, per l’Amendolara, manda alto.

Ripresa che si apre sulla stessa falsariga del primo tempo. Dopo 5 minuti il Real sostituisce Marino, infortunato, con il secondo portiere: l’esperto Cataldi. Il terreno, visto la pioggia incessante, comincia ad essere scivoloso e pesante. Ma al minuto 15 l’ Amendolara passa. Punizione dai 25 metri di D’Angelo che sorprende Cataldi e porta in avanti gli ospiti. La reazione del Real è immediata. Cinque minuti dopo, Lanzillotta di incunea in area di rigore ospite e, dopo aver vinto un paio di rimpalli, mette in rete. Inizia la serie di cambi da una parte e dell’altra con l’Amendolara che prova a spingere di più ma che non crea occasioni pericolose. Al 90′ esatto, senza recupero, l’arbitro manda tutti sotto la doccia. Pareggio giusto che accontenta entrambe. (Maurizio Arcuri)

 

Related posts