Tutte 728×90
Tutte 728×90

Finalmente Perez e il Cosenza torna a vincere. A Fondi è 1-0 per i Lupi

Finalmente Perez e il Cosenza torna a vincere. A Fondi è 1-0 per i Lupi

Sotto gli occhi di Paolo Maldini decide una rete di Perez, appena entrato. Sullo 0-0 Saracco para un calcio di rigore a Lazzari, Cosenza a quota 40 e in attesa dell’Akragas…

Vittoria che dà respiro alla truppa di Piero Braglia e che, finalmente, porta la firma di Leonardo Perez. La rete del centravanti arriva nella ripresa, qualche giro d’orologio dopo il suo ingresso in campo. Il successo del Cosenza ha un impatto importante in classifica, dato che i Lupi si riportano al nono posto e si apprestano domenica ad affrontare con grande tranquillità il fanalino di coda Akragas, ormai da settimana in vena di regali agli avversari. Voto alto in pagella per Saracco, bravo a neutralizzare un penalty sullo 0-0.

Braglia dopo la sconfitta maturata con il Lecce lunedì sera non molla il 3-4-3, anzi lo rilancia con degli interpreti nuovi. E’ il caso di Baclet che prende il posto di Perez in attacco e di Mungo che rileva Tutino. A centrocampo non c’è D’Orazio bensì Ramos, in difesa riecco Dermaku dal 1′. Sanderra non si mette a specchio come era nelle avvisaglie, ma risponde con il 4-3-3 posizionando Mastropietro e Lazzari ai lati di Corvia. La cabina di regia è affidata a De Martino, come terzino destro c’è Maldini.

Il Cosenza ha subito l’occasione per indirizzare la partita. Baclet si inventa un assist da centrocampo a scavalcare la difesa avversaria e mette Mungo davanti ad Elezaj. Il fantasista dei Lupi calcia bene, ma il piattone finisce sul fondo. I calabresi giocano meglio, hanno un gioco più propositivo ma talvolta sbagliano molto quando c’è da rifinire l’azione. I padroni di casa si affidano invece a delle ripartenze e ad una serie di lanci lunghi verso un isolato Corvia. In mezzo, però, Vastola e De Martino fanno pesare la loro esperienza. Poco dopo la mezzora Pascali scivola in area e ferma con la mano un pallone diretto all’isolato Mastropietro. Lazzari dal dischetto calcia malissimo e Saracco gli chiude la porta in faccia. L’episodio galvanizza gli uomini di Occhiuzzi che danno maggiore pressione in avanti senza però arrivare a rendersi pericolosi.
Nella ripresa il Cosenza effettua una doppia sostituzione cambiando anche modulo. Dentro Tutino e Palmiero per Okereke e Mungo: escono pertanto le due ali rossoblù e si passa al 3-5-2. Occhiuzzi occupa militarmente il centrocampo e, quando decide di mandare dentro anche Perez, i suoi calciatori confezionano il gol con il centravanti brindisino. Le proteste non mancano per una presunta posizione di fuorigioco, ma il calcio è questo. Il Fondi ha una sola vera occasione: al 24’ quando Ghinassi di testa sfiora il pari. Finisce 1-0 per il Cosenza sotto gli occhi di Paolo Maldini (allo stadio per seguire il figlio, ndr) e finisce pure la serie nera di Braglia lunga sette (lunghissime) giornate. (Antonello Greco)

CRONACA.
1′ Inizia il match. Cosenza in divisa bianca, Fondi in maglia rossoblù
4′ Occasionissima per il Cosenza con Mungo che a tu  per tu con Elezaj prova a scavalcarlo con un pallonetto ma la sfera termina di pochissimo a lato
9′ Cosenza ancora pericoloso con Corsi che mette al centro per Baclet che in rovesciata prova a calciare in porta, la sfera viene deviata e finisce sui piedi di Ramos che mette la palla in rete ma il direttore di gara ferma tutto per fuorigioco
13′ Lazzari riceve palla in area di rigore e prova subito il tiro che termina sopra la traversa
25′ Ancora occasione pericolosa per il Cosenza con Okereke che lanciato in profondità entra in area di rigore e prova subito il tiro ma la palla termina fuori
28′ Bruccini ci prova su punizione ma la sfera si infrange sulla barriera e poi viene allontanata dalla difesa di casa
31′ Ottima azione del Cosenza. Bruccini pesca in area di rigore Ramos che invece di calciare prova a servire al centro Okereke che però non riesce di testa a trovare la sfera
33′ Fallo di mano di Pascali in area di rigore. Il direttore di gara concede il penalty ed ammonisce il difensore rossoblù. Dal dischetto si presenta Lazzari che però si fa parare il rigore da Saracco
45′ Finisce senza recupero la prima frazione di gioco
SECONDO TEMPO
1′ Riprende il match. Subito doppio cambio per il Cosenza. Dentro Tutino e Palmiero, fuori Okereke e Mungo
11′ Altro doppio cambio per il Cosenza. Dentro Perez e D’Orazio fuori Baclet e Ramos
12′ Gooooool de Cosenza. Proprio Perez appena entrato raccoglie una palla in area di rigore e batte l’estremo difensore di casa
18′ Primo cambio per il Fondi. Fuori Mastropietro e dentro Nolè
23′ Fondi pericolosissimo con Ghinassi che di testa colpisce davanti a Saracco ma per fortuna dei silani la sfera termina di poco alta sopra la traversa
27′ Ultimo cambio per il Cosenza. Fuori Calamai e dentro Trovato
30′ Secondo cambio per il Fondi. Fuori Maldini e dentro Ciotola
32′ Addessi ci prova dalla distanza ma il suo tiro termina fuori
40′ D’Orazio ci prova dalla sinistra ma il direttore di gara ferma per fuorigioco del calciatore silano
41′ Fondi resta in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Vastola
43′ Tutino riceve palla in area e prova subito il tiro ma la sfera viene deviata in angolo. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
45′ Quattro minuti di recupero
45’+2′ Perez si divora un gol da solo davanti ad Elezaj
45’+3” Dentro Pompei e Sakaj, fuori Addessi e Paparusso
45’+4′ Finisce il match. Il Cosenza batte di misura il Fondi grazie ad un gol di Perez

 

Il tabellino:

RACING FONDI (4-3-3): Elezaj; Maldini (31’ st Ciotola), Polverini, Ghinassi, Paparusso (47′ st Pompei); Addessi (47’ st Sakaj), De Martino Vastola; Mastropietro (19’ st Nolè), Corvia, Lazzari. A disp.: Cojocaru, Stikas, Galasso, Pezone, Guarnieri, Mangraviti. All.: Sanderra
COSENZA (3-4-3): Saracco; Idda, Dermaku Pascali; Corsi, Bruccini, Calamai (27 st Trovato), Ramos (11’ st D’Orazio); Okereke (1’ st Tutino), Baclet (11’ st Perez), Mungo (1’ st Palmiero). A disp.: Zommers, Boniotti, Pasqualoni, D’Orazio, Braglia T., Perez. All.: Occhiuzzi (Braglia P. squalificato)
ARBITRO: Campione di Pescara
MARCATORI: 12’ st Perez
NOTE: Spettatori circa 300 con rappresentanza ospite. Al 33’ pt Saracco (C) para un rigore a Lazzari (RF). Espulso al 41’ st Vastola per doppia ammonizione. Ammoniti: Pascali (C), Okereke (C), De Martino (RF), Palmiero (C). Angoli: 6-2 per il Cosenza. Recupero: 0’ pt – 5’ st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it