Tutte 728×90
Tutte 728×90

Occhiuzzi: «La nostra delusione è quella del pubblico. Gli attaccanti? Li abbiamo!»

Occhiuzzi: «La nostra delusione è quella del pubblico. Gli attaccanti? Li abbiamo!»

Il vice di Piero Braglia, Roberto Occhiuzzi, evidenzia: «Manca un attaccante e c’è carenza strutturale? Li abbiamo e si sono creati le occasioni: non vedo limiti strutturali».

Roberto Occhiuzzi si presenta in sala stampa al posto dello squalificato Piero Braglia che tornerà a sedere in panchina nella “sua” Castellammare di Stabia. «Non mi piace parlare di sfortuna, né cerco alibi – ha detto il vice allenatore – Ci tengo a dire che la squadra ha fatto la prestazione che doveva fare. L’abbiamo preparata sulle seconde palle e gli inserimenti. L’Akragas è una squadra fisica  dietro che sa chiudersi e ripartire: la nostra scelta era chiara, ma abbiamo creato tanto. Le abbiamo provate tutte, ma non è andata».

L’espulsione di Trovato può essere letta come l’episodio negativo che ha frenato il Cosenza. «Siamo rimasti in 10 e ci siamo sistemati per andare a vincere la partita, restando alti – sottolinea Occhiuszzi – L’amarezza c’è, è la stessa del pubblico e non bisogna essere poco lucidi nell’analizzare la gara. Manca un attaccante e c’è carenza strutturale? Li abbiamo e si sono creati le occasioni: non vedo limiti strutturali. Restare in 10 ti condiziona, anche se poi il pensiero di mettere un’altra punta c’è stato. Loro hanno messo un attaccante veloce ed abbiamo preferito restare equilibrati: ci interessava vincere e non pareggiare»

Chiusura dedicata ad eventuali preoccupazioni. «Non siamo preoccupati, perché mettiamo là davanti gli uomini nelle condizioni di poter giocare – taglia corto Occhiuzzi – Riempiamo l’area avversaria e stiamo lavorando tantissimo sull’ultima fase. Oggi sono arrivate tantissime palle sporche e possiamo parlare di imprecisione, ma a volte ti sbatte sul piede e non si fa gol».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it