Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mille tifosi per il Cosenza. E c’è chi col biglietto in mano ha preferito restare a casa

Mille tifosi per il Cosenza. E c’è chi col biglietto in mano ha preferito restare a casa

Dati molto bassi per la partita disputata dal Cosenza contro l’Akragas. I titoli di ingresso a pagamento emessi (abbonati inclusi) sono stati 1175, mentre le presenze fisiche erano 1002.

Pioggia, un avversario con poco appeal e l’attesa che inizi il vero campionato del Cosenza con l’avvio dei playoff. Sono queste le motivazioni che hanno spinto tanti sostenitori del Cosenza a non recarsi al Marulla per il match contro l’Akragas. Addirittura, conti alla mano, perfino quasi 200 abbonati hanno preferito restare a casa.

Presenze totali? Il dato comunicato parla ufficialmente di 1002, di cui appena 503 paganti. I titoli di ingresso a pagamento, incluso il numero di chi ha sottoscritto l’abbonamento ad inizio stagione, sarebbero dovuti essere 1175 da sommare agli accrediti concessi dalla società. Il migliaio di persone che fisicamente ha varcato i tornelli, rafforza il concetto espresso sopra: c’è stato chi pur avendo tagliando o tessera in mano ha preferito disertare la gara di ieri pomeriggio.

Le condizioni meteorologiche hanno influito molto, tanto che a Via degli Stadi non c’erano chissà che aspettative per questo incontro. Tra due domeniche, invece, il lavoro ai botteghini sarà di tutt’altro tenore: il derby col Catanzaro attira da sempre tanti sostenitori. L’anno scorso, in un giorno feriale a ridosso del Natale, gli spettatori furono 5200: adesso è lecito attendersi qualcosa in più visto che il fischio d’inizio è previsto nel giorno storicamente dedicato al pallone.

Una buona spinta potrebbe arrivare dalla partita di Castellammare di Stabia, impegno difficile per Corsi e compagni. Le Vespe sono in forma ed hanno lo stesso obiettivo del Cosenza: centrare il quarto posto alle spalle del terzetto di testa. Per i rossoblù, tuttavia, è un obiettivo maturato a stagione in corsa e che non pare scaldare più di tanto gli animi dei suoi fan. Il vero campionato, si sa ormai da ottobre più o meno, dalle parti del Marulla inizierà a maggio. (Francesco Pellicori)

Related posts