Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: Trovato paga il rosso diretto

Giudice Sportivo: Trovato paga il rosso diretto

Il calciatore del Cosenza paga il fallo di reazione con cui si è fatto espellere domenica scorso nel corso della partita con l’Akragas. In tutto sono 10 i calciatori fermati. 

Il Giudice Sportivo Sostituto, Avv. Cosimo Taiuti, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Signor Silvano Torrini, nella seduta del 27 Marzo 2018 ha adottato una serie di deliberazioni che interessano direttamente il Cosenza per la squalifica comminata a Trovato. Di seguito integralmente si riportano tutte le altre determinazioni.

AMMENDE SOCIETA’
2000 euro CASERTANA perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo e lanciavano nel recinto di gioco una bottiglietta piena d’acqua, senza conseguenze (r.proc.fed.).
2000 euro LECCE perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore sette fumogeni che venivano lanciati nel recinto di gioco e facevano esplodere, sempre nel recinto di gioco, due petardi di notevole potenza, il tutto senza conseguenze (r.proc.fed.,r.c.c.).

CALCIATORI
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
TROVATO
MATTIA (COSENZA) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
ONESCU
DANIEL (CATANZARO), SALVEMINI FRANCESCO PAOLO (MONOPOLI), SCOPPA FEDERICO MATIAS (MONOPOLI), DRUDI MIRKO (TRAPANI), MILETO FRANCESCO (AKRAGAS), PICCINNI MARCO (FIDELIS ANDRIA), SERNICOLA LEONARDO (MATERA), ROTA ARENSI (MONOPOLI), CARINI FILIPPO (PAGANESE),

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it