Cronaca

Rende, controlli a tappeto dei carabinieri: raffica di arresti e denunce

I Carabinieri della Compagnia di Rende hanno proseguito l’attenta azione di controllo del territorio mettendo in campo, nei giorni scorsi, su indicazione del Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, nonché alla verifica del rispetto del Codice della Strada.

Tutto ciò ha consentito di arrestare una persona per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” e una persona per “inosservanza degli obblighi della Sorveglianza Speciale”, denunciare 32 persone per “guida in stato di ebbrezza, furto, evasione, detenzione abusiva di armi o munizionamento, inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale e porto ingiustificato di armi, minacce, lesioni personali, invasione di terreni e truffa on-line”, segnalare 5 persone quali assuntori di sostanza stupefacenti” e ritirare 18 “Patenti di guida”.

NEL DETTAGLIO. I militari della Stazione Carabinieri di Rose, nella serata di ieri, hanno tratto in arresto per il reato di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” un 54enne di Catanzaro. I militari operanti, a Rose, in contrada Petraro, controllavano l’uomo, a bordo della propria autovettura il quale, nel corso della perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso, occultata all’interno di una valigetta 24h, sotto al sedile, 5 panetti di “hashish” da 100 grammi ciascuno, per un peso complessivo di 500 grammi e la somma in contanti di 1.500€ in banconote di vario taglio, tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva tradotto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Rende.

I militari della Stazione Carabinieri di Bisignano, hanno tratto in arresto, per il reato di “Inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno” un 30enne di Cerzeto. L’uomo, veniva sorpreso dai militari operanti in Bisignano, mentre faceva la spesa con il proprio nucleo familiare nonostante sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Cerzeto. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

DROGA. I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende e delle Stazioni Carabinieri di Rose, Acri e Montalto Uffugo hanno segnalato alla Prefettura di Cosenza, quali assuntori di sostanze stupefacenti un 19enne e un 30enne residenti a Montalto Uffugo, un 22enne e un 20enne residenti a Cosenza e un 19enne di Acri. I militari operanti in Rende, controllavano i quattro giovani i quali, a seguito di perquisizione personale, venivano complessivamente trovati in possesso di grammi 18 di “Marijuana”, sottoposta a sequestro.

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA. I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rende e delle Stazioni Carabinieri di Luzzi e Bisignano, hanno denunciato per il reato di guida in stato di ebbrezza un 25enne (1,03 g/l) di San Mango D’Aquino, una 23enne (0,98 g/l) e un 25enne (1,40 g/l) di Montalto Uffugo, un 31enne (0,92 g/l) di Rota Greca, un 30enne (1,17 g/l), un 38enne (1,26 g/l) e un 28enne (1,05 g/l) di Rende, un 34enne (0,94 g/l) di Bisignano, un 25enne (1,12 g/l) di Cetraro, un 23enne (0,98 g/l) di Giussano, un 23enne (1,20 g/l) di Rossano, un 53enne (0,96 g/l) di Lamezia Terme, un 43enne (0,94 g/l) di Mendicino, un 26enne (0,87 g/l) di Fagnano Castello, un 22enne (1,19 g/l) di Cosenza, un 40enne (0,98 g/l) di Castrolibero, un 19enne di Dipignano (0,80 g/l), un 40enne (1,61 g/l) di Zumpano.

Gli automobilisti, controllati a Rende e sottoposti ad accertamento etilometrico, risultavano positivi con un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti dalla legge. Le patenti venivano ritirate e le autovetture affidate a persone idonee alla guida.

I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende hanno denunciato per il reato di detenzione abusiva di armi o munizionamento un 47enne di Rende. L’uomo, già agli arresti domiciliari, nel corso di perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso, occultati in una scatoletta per attrezzi custodita dentro il garage dell’abitazione, di nr. 13 colpi calibro 7,65 illegalmente detenuti, sottoposti a sequestro.

Altre denunce riguardano porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere” per un 19enne di Castrolibero e un 65enne di Montalto Uffugo, poiché, a seguito di perquisizione personale, venivano trovati rispettivamente in possesso di un coltello a serramanico di 20 cm e di 16 cm, di cui non sapevano giustificarne il possesso, sottoposti a sequestro; inosservanza degli obblighi della Sorveglianza Speciale” un 35enne e un 36enne di Rende. Il primo, veniva controllato dai militari operanti, in Montalto Uffugo, alla guida di un’autovettura, nonostante la patente revocata, mentre il secondo, al momento del controllo non era presente all’interno della propria abitazione, in violazione degli obblighi a cui sottoposti.

I militari della Stazione Carabinieri di Montalto Uffugo hanno denunciato per il reato di evasione un 41enne di Napoli. L’uomo, in regime di arresti domiciliari presso una comunità terapeutica di San Benedetto Ullano (CS), al momento del controllo, non era presente all’interno della struttura; furto di Energia Elettrica un 53enne di Lattarico e un 52enne di Acri. Predetti, titolari di un “Night Club”, attraverso un by-pass al contatore, usufruivano illecitamente dell’energia elettrica; minacce, lesioni personali e invasione di terreni” un 67enne di Montalto Uffugo. L’uomo, durante i lavori di recinzione del terreno della vicina, minacciava e aggrediva la donna, una 80enne di Montalto Uffugo (CS), facendola cadere rovinosamente al suolo procurandole lesioni giudicate guaribili in 7 giorni dai medici dell’Ospedale di Cosenza; minacce e lesioni Personali una 28enne di Castrovillari e 59enne di Montalto Uffugo. Le due donne, a seguito di una lite scaturita per futili motivi, minacciavano e aggredivano con un bastone i vicini di casa procurandogli lievi ecchimosi ed escoriazioni.

I militari della Stazione Carabinieri di Lattarico deferivano in stato di libertà per il reato di “Truffa on-line”, un 37enne di Taranto e un 36enne di Napoli. I militari operanti accertavano che il primo, dopo aver messo un annuncio di vendita, su un noto sito di compravendita, di un paio di scarpe si faceva effettuare un bonifico da 100 euro dalla vittima, una 20enne di Lattarico, facendo perdere le proprie tracce senza consegnare la merce; il secondo invece ricaricava la propria postepay di 150 euro utilizzando i codici di accesso della vittima, un 21enne di San Martino di Finita.

I militari della Stazione Carabinieri di Rose deferivano in stato di libertà per il reato porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere un 54enne di Montalto Uffugo, poiché, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico di 20 cm, di cui non sapeva giustificarne il possesso, sottoposto a sequestro.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina