Tutte 728×90
Tutte 728×90

Goretta: “Rende, facciamo gol a Forte”

Goretta: “Rende, facciamo gol a Forte”

L’attaccante del Rende vuole fare gol al suo ex compagno che ora difende i pali della Casertana. Goretta: “Vogliamo fare risultato”. 

E’ passata un’altra settimana ed in casa Rende l’unica certezza visibile e concreta è il campionato. La vittoria di domenica scorsa all’”XXI Settembre” contro il Matera ha pompato nuova fiducia e speranza, quantomeno, all’interno del gruppo biancorosso al fine di non buttare alle ortiche una stagione che, lasciando stare le questioni societarie, è storia per la galassia rendese. L’undicesimo posto non è lontanissimo, il Rende viaggia a +4 sul Virtus Francavilla. Perché, ormai assodato della conquistata salvezza sarebbe un peccato terminare, a questo punto, la stagione fuori dai play off.

GORETTA E LA SFIDA A FORTE. Domani i ragazzi di Bruno Trocini sono impegnati contro la Casertana dell’ex Francesco Forte, (fischio d’inizio ore 16,30). A parlare alla vigilia dell’incontro non è il tecnico Trocini, bensì l’attaccante Gustavo Actis Goretta che dice: “contro il Matera abbiamo ottenuto una grande vittoria, se consideriamo il periodo negativo che stavamo vivendo. Ora abbiamo messo la testa a posto, domani vogliamo fare risultato”. E domani è la partita che precede al fatidico derby dell’area urbana contro il Cosenza. “Domani è la gara più importante – dice Goretta – perché pensiamo e analizziamo gara dopo gara”. Del club campano ci fu, nel calciomercato di “riparazione” di gennaio, un accordo per portare tra le fila dei Falchetti il portiere Forte che, domani, torna al Lorenzon, ma da avversario. “Francesco è un grande portiere, una grande persona… spero che domani non gli vada tutto bene, vorrei fargli un gol”. Inerente al discorso degli ex, nel Rende c’è Ricciardo che in passato ha vestito la casacca della Casertana.

FORMAZIONE. Non è stata una settimana tranquilla per il Rende. Molti calciatori, come Franco e Gigliotti, hanno lavorato a parte e per assenza di altri membri del gruppo, vedi Porcaro rientrato in Sicilia perché diventato padre di Domenico. Parlando dei ruoli, davanti a De Brasi dovrebbe tornare titolare Sanzone sul lato destro. Centralmente sicuro il posto per Cuomo e a sinistra per il capitano Pambianchi. A centrocampo, sulle fasce in particolare, c’è il ballottaggio tra Godano e Viteritti, mentre sul lato mancino ci sarà Blaze. Al centro, di fianco a Laaribi, a parte Rossini, potrebbe tornare dal primo minuto Boscaglia (tutto dipenderà dalle condizioni di Franco e Gigliotti). In attacco c’è il rebus delle punte. Le varianti sono tante, così come per gli altri reparti (infatti il tecnico ha convocato 25 calciatori). Dovrebbero essere del match Ricciardo e Actis Goretta, ma Trocini potrebbe affiancare all’uno o all’altro attaccante uno tra Vivacqua e Ferreira. (Giulio Cava)

RENDE (3-5-2): De Brasi; Sanzone, Cuomo, Pambianchi; Godano, Rossini, Laaribi, Boscaglia, Blaze; Ricciardo, Actis Goretta. A disp.: Polverino, Germinio, Coppola, Marchio, Porcaro, Franco, Gigliotti, Piromallo, Calvanese, Vivacqua, Ferreira, Felleca, Novello. All.: Trocini.

Related posts