Tutte 728×90
Tutte 728×90

Perez resta a casa: una distorsione lo manda ko. Cosenza con la difesa a tre

Perez resta a casa: una distorsione lo manda ko. Cosenza con la difesa a tre

Braglia ha provato, anche stamattin,a una retroguardia a quattro ma dice di non essere rimasto soddisfatto dalle risposte rivevute. Tutino dovrebbe giocare in appoggio a Baclet.

«Perez e Loviso non partono con noi, scenderà Collocolo, Massimo tornerà in gruppo martedì, Leonardo ha una distorsione alla caviglia: grave, ma è pur sempre una distorsione». Piero Braglia alza bandiera bianca in conferenza stampa e comunica che l’attaccante più pagato da quando Guarascio è al timone della società non parteciperà alla trasferta di Lentini. Stesso discorso per il regista ex Bologna che lo staff medico conta di restituire al trainer toscano per il derby col Rende.

Sarà una formazione diversa da quella bocciata contro il Catanzaro domenica scorsa. I rossoblù non dovrebbero però cambiare modulo: nonostante anche stamattina sia stato provato il 4-4-2,  alla fine è probabile che il 3-5-2 la spunti sul 3-4-3. La difesa a quattro non ha convinto molto l’allenatore che così resta fermo sulle sue convinzioni di posizionare tre uomini a protezione di Saracco. Con Idda squalificato, toccherà a Pascali spostarsi sul centrodestra, lasciando la maglia alla sinistra di Dermaku a Camigliano.

A centrocampo, dove torna disponibile Trovati, pochi dubbi sulla coppia di interni Calamai-Bruccini e sull’utilizzo di capitan Corsi sulla fascia destra. A sinistra, invece, è aperto il ballottaggio tra Ramos e D’Orazio: il primo stavolta pare essere in vantaggio. In regia toccherà a Palmiero.

In attacco scocca l’ora di Baclet che tornerà dal 1’ al centro dell’attacco: l’ultima volta accadde a Fondi quando poi Perez trovò fortunosamente la rete della vittoria ad inizio ripresa. Mungo non è al meglio e non figurerà nell’undici titolare, dove invece con ogni probabilità comparirà Tutino. (Francesco Pellicori)

 

Related posts