Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, un’umiliazione mai vista. Il Rende ne fa tre e Guarascio va via tra i fischi

Cosenza, un’umiliazione mai vista. Il Rende ne fa tre e Guarascio va via tra i fischi

Le reti di Goretta e Viteritti nel primo tempo e quella di Gigliotti nella ripresa regalano al Rende il momento più alto della sua storia. Il pubblico del Cosenza è una furia, Guarascio ne fa le spese.

Il Rende ha fatto la storia e… anche il Cosenza. La formazione di Brunello Trocini impartisce una durissima lezione ai padroni di casa. Nel contempo il presidente Guarascio subisce una contestazione violenta nei termini ed abbandona prima lo stadio. Il 3-0 con cui i biancorossi hanno umiliato i cugini rossoblù a domicilio rischia di scatenare un effetto domino e avrà delle conseguenze: qualcuno per questa figuraccia pagherà. A che livello, ancora non è chiaro. Ma pagherà. Dall’altra parte Trocini si consacra allenatore di spessore e stravince il duello con qualsiasi altro tecnico calabrese, Braglia incluso. Il Rende, a conti fatti, non ha perso contro nessuna squadra della regione ed allunga a 40 gli anni di imbattibilità al di là del Campagano.

Alla lettura delle formazioni, Braglia e Trocini si sistemano a specchio come all’andata, ma gli interpreti sono differenti e in casa Rende ci sono due assenze pesanti. Mancano all’appello il leader del centrocampo Laaribi, squalificato per una bestemmia, e l’esterno mancino Blaze che si è stirato. In regia c’è Franco, largo a sinistra invece Marchio, ex di giornata. Davanti si affida alla coppia formata da Actis Goretta e Vivacqua. Il suo più esperto collega, invece, cambia di molto l’undici che ha sbancato il campo della Sicula Leonzio ed apporta diversi correttivi puntando sul rientrante Idda al posto di Camigliano. La novità più grande, però, riguarda Okereke a tutto campo largo a destra al posto del capitano Corsi: sarà l’errore che deciderà la partita. Il match, in tutto ciò, inizia con un’ora di ritardo a causa dell’infortunio del signor Zanonato di Vicenza, sostituito per tempo da Nicoletti di Catanzaro.

Per raccontare il primo tempo si può partire dai fischi roboanti con cui il Marulla accompagna il Cosenza negli spogliatoi. Sotto di due reti, con il proprio pubblico letteralmente imbufalito per l’andamento del derby. Goretta e Viteritti hanno sfruttato al meglio due azioni di contropiede che hanno portato gli uomini di Trocini a far secco Saracco e a involarsi verso il settore ospiti incredulo. La gara, maschia a centrocampo, segue il copione della vigilia: padroni di casa alla ricerca dell’acuto ed ospiti compatti in fase di non possesso e pronti a volare sulla corsia di destra dopo essersi appoggiati sulle punte. I gol arrivano così, mentre quelli dei Lupi vengono sbagliati da Okereke (errore inspiegabile da due passi), evitati da De Brasi (goffamente, ma con l’esito sperato) e vanificati dal palo (su un destro di Bruccini).

La ripresa è ancora peggio, perché il 4-3-3 disegnato da Braglia non dà gli esiti sperati. Se non qualche pallone in area finalizzato a creare confusione. Il Rende si difende con grande ordine, stringe i denti e non si vergogna di esporre sul bancone la sua merce: cuore, muscoli e sacrificio. Sono i tre elementi su cui è stata portata avanti una stagione meravigliosa: la ciliegina sulla torta è il 3-0 finale di Gigliotti che approfitta dell’ennesima dormita della retroguardia silana. Saracco incluso. Il resto è già cosa nota, con Guarascio che lasca lo stadio subissato da fischi e cori che non hanno bisogno di interprete alcuno. Erano di una chiarezza estrema. (Antonio Clausi)
CRONACA
1′ Primo pallone al Rende. Si parte
6′ Tentativo velleitario dei rossoblù. Punizione di Bruccini, Okereke di testa la manda al lato di molto.
7′ Errore pazzesco di Okereke a due metri dalla porta. Calamai manda D’Orazio nel vuoto, l’assist per il colored dei Lupi è perfetto, la conclusione assurda.
11′ Cross sbilenco di Marchio a margine di un’azione insistita del Rende. La palla però, per poco, non beffa Saracco che si aspettava altra traiettoria.
14′ Rende in vantaggio. Azione di contropiede con Viteritti che crossa sul secondo palo. Vivacqua fa la sponda per l’accorrente Rossini. Saracco respinge male, Goretta gonfia la rete: 0-1.
21′ Cosenza vicino al pareggio. Cross spizzicato da Baclet per D’Orazio. Il sinistro si spegne sull’esterno della rete dando l’illusione del gol.
32′ Il Cosenza reclama per un fallo di mani di un difensore di Rende, l’arbitro sorvola.
38′ Tripla occasione per il Cosenza sugli sviluppi di calcio franco. De Brasi respinge con i piedi due tiri di Calamai, poi viene murata la conclusione di Okereke.
40′ Raddoppio del Rende. Nuova azione di contropiede del Rende che porta Viteritti a bucare Saracco: 0-2.
45′ Destro secco di Bruccini dal limite: palo. La fortuna non assiste il Cosenza.
45′ Concesso un minuto di recupero.
SECONDO TEMPO.
1′ La prima mossa di Braglia è il passaggio al 4-3-3: dentro Corsi al posto di Idea con Okereke e Tutiono che passano a fare le ali ai lati Baclet.
5′ Triplo cambio di Braglia: dentro Mungo, Perez e Loviso per Okereke, Baclet e Palmiero.
6′ Miracolo di Saracco su Gigliotti a margine di un azione portata avanti per vie centrali.
8′ Loviso su punizione: De Brasi concede il corner.
11′ Cross teso di Bruccini, Dernaku incorna tra le braccia di De Brasi.
17′ Mungo trova spazio sulla destra e serve un cioccolatino al centro per Tutino che calcia alle stelle indisturbato.
24′ Traversone di Corsi, Mungo di testa la alza troppo.
25′ Primo cambio per Trocini: fuori Actis Goretta, dentro Ferreira.
28′ il Rende passa ancora. Merito di Gigliotti che approfitta di una dormita colossale della difesa rossoblù e di Saracco e gonfia la rete sotto la Curva Bergamini: 0-3.
31′ Nel Rende dentro Godano, fuori Viteritti tra gli applausi del Marulla.
38′ Il Marulla ne ha per tutti: Guarascio e Trinchera gli obiettivi principali.
39′ Guarascio e Federico abbandonano tra i fischi il Marulla.
45′ Concessi 3′ di recupero
45’+3 Il Rende sbanca il Marulla: 3-0 per i biancorossi.

 

Il tabellino:
COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda (1′ st Corsi), Dermaku, Pascali; Okereke (5′ st Mungo), Bruccini, Palmiero (5′ t Loviso), Calamai, D’Orazio; Tutino, Baclet (5′ st Perez). A disp.: Zommers, Boniotti, Pasqualoni, Camigliano, Trovato. All.: Braglia
RENDE (3-5-2): De Brasi; Sanzone, Cuomo, Pambianchi; Viteritti (31′ st Godano), Gigliotti (43′ st Boscaglia), Franco, Rossini, Marchio; Actis Goretta (25′ st Ferreira), Vivacqua (43′ st Novello). A disp.: Polverino, Porcaro, Achik, Coppola, Germinio, Carbone, Ferreira, Ricciardo, Calvanese. All.: Trocini
ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro
MARCATORI: 14′ pt Actis Goretta (R), 40′ pt Viteritti (R), 28′ st Gigliotti (R)
NOTE: Spettatori totali 3484 di cui con 240 sostenitori ospiti. Incasso di 18.987 euro più 2.983 euro di quota abbonati. Espulsi: -. Ammoniti: Cuomo (R), Viteritti (R), Idda (C), Bruccini (C). Angoli: 5-2. Recupero: 1′ pt – 3′ st

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it