Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Tutino-Perez in attacco. Poi tanto turnover

Cosenza, Tutino-Perez in attacco. Poi tanto turnover

Senza Idda e Palmiero giocheranno Camigliano e Loviso. Ma gli accorgimenti interessano anche altri calciatori in odore di squalifica. Ecco la probabile formazione.

Turnover è la parola d’ordine, ma con i cinque cambi permessi dal regolamento Braglia potrà modellare a piacimento la squadra nella ripresa. Il Cosenza ha tuttavia l’obbligo di battere il Trapani, come ha sottolineato lo stesso allenatore, in segno di rispetto ai tifosi che sceglieranno di recarsi al Marulla e per tentare di agguantare il quarto posto. Per farlo serve che la Juve Stabia (senza due titolari) perda a Reggio Calabria e che i rossoblù superino i siciliani.

A difesa di Saracco ci saranno certamente Dermaku e Camigliano. Per la terza maglia sono in ballottaggio Pascali e Pasqualoni: Idda è infortunato, mentre l’ex capitano del Killmarnock è diffidato. A prescindere dagli interpreti, sarà una retroguardia diversa da quella apprezzata finora.

Anche il centrocampo sarà interessato da diversi accorgimenti. Se giocherà Pascali dietro, Boniotti agirà come esterno destro. Viceversa toccherà come al solito a Corsi con D’Orazio dalla parte opposta. In cabina di regia spazio a Loviso dal 1′ dopo l’infortunio, con Bruccini e Trovato a fungere da interni. L’alternativa potrebbe essere il 3-4-3, ma a quel punto sarebbe imprescindibile l’utilizzo di Calamai (diffidato).

In attacco pochi dubbi: toccherà a Tutino e Perez. I due hanno fatto molto bene a Brindisi contro la Virtus Francavilla e sono chiamati alla conferma davanti ai sostenitori rossoblù con Okereke e Baclet pronti a subentrare. Non saranno molti i fan sugli spalti, alcuni hanno ancora negli occhi lo 0-3 col Rende. Vanno convinti a credere fino in fondo che nei playoff si possa dare un senso ad una stagione con più bassi che alti. (a. c.)

Related posts