Cosenza Calcio

Braglia: «Cosenza, conta la convinzione. Tutino non ha fatto nulla ancora»

L’allenatore del Cosenza Piero Braglia sottolinea: «La squadra sta bene, il problema delle partite secche è che si azzera tutto, non dobbiamo pensare che abbiamo due risultati su tre, dobbiamo limitarci a fare la nostra partita».

E’ la vigilia del primo turno dei playoff, che vede il Cosenza impegnato al Marulla contro la Sicula Leonzio. «In queste partite  – spiega Braglia – conta la convinzione, la mentalità, la voglia di arrivare fino in fondo, ma partita secca è sempre un rischio: sui 180′ fai in tempo a rimediare, sui 90′ ciò che succede succede».

Braglia, poi, non vuole sentire parlare di pareggio che comunque è un’opzione che permetterebbe ai suoi di passare il turno. «Abbiamo davanti una squadra sbarazzina, con molta qualità, dobbiamo stare attenti – dice – La squadra sta bene, il problema delle partite secche è che si azzera tutto, non dobbiamo pensare che abbiamo due risultati su tre, dobbiamo limitarci a fare la nostra partita con molto entusiasmo e molta fame: di quello che dice Diana mi interessa poco, a quarant’anni magari avrei fatto anche io certi discorsi, vediamo se poi riusciremo a buttarli fuori noi o loro».

L’unica preoccupazione che all’orizzonte si intravede è l’atteggiamento della ripresa con il Trapani. «Il calo col Trapani? Eravamo già negli spogliatoi – evidenzia Braglia – Sono patite che, sul finire del campionato, sono sempre più pericolose: invece di chiudere i conti abbiamo sbagliato un rigore e loro si sono ripresi, anche perché, come sottolineato da Calori, era difficile fare peggio di come hanno fatto nel primo tempo».

L’uomo in più del momento è Tutino. «Non ha fatto ancora nulla – dice Braglia – deve dimostrare che è cambiato e che vuole fare categorie diverse e che vuole dare una mano a questa squadra a fare categorie diverse. Ha delle doti importanti, ma non può comportarsi come prima, deve fare bene per dimostrare di poter fare categorie importanti e Gennaro, a cui auguro ogni bene, deve impegnarsi al massimo per sfruttare le proprie doti. Ora ha nove partite per portare la squadra a fare qualcosa di diverso, lui si è assunto delle responsabilità e noi lo stiamo aspettando, tutto qui».

La Sicula Leonzio è formazione sbarazzina. «La partita di domani non c’entra nulla con quella del campionato, vediamo anche come si schierano loro, noi abbiamo delle linee guida e le aspettiamo – chiude Braglia – Abbiamo recuperato tutti i giocatori, speriamo di recuperare Idda e di fare meno danni possibile, che a volte nel campo si fa danni anche senza volerlo: non ho paura della Sicula, ho paura dei miei, voglio che tengano fede alle proprie ambizioni e spero che questo lo capisca anche la piazza, perché noi non giochiamo da soli, abbiamo bisogno del pubblico. Se giochiamo al 100% passiamo il turno». (r. c.)

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina