Tutte 728×90
Tutte 728×90

San Lucido, tenta di disfarsi della cocaina: arrestato un 27enne

San Lucido, tenta di disfarsi della cocaina: arrestato un 27enne

I carabinieri della Compagnia di Paola, più precisamente della stazione di San Lucido, nel corso delle normali attività di controllo del territorio, intensificate sul centro abitato di San Lucido a seguito delle direttive del Comandante Provinciale dei Carabinieri, Tenente Colonnello Piero Sutera, sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica, diretta dal Procuratore Pierpaolo Bruni – hanno dato impulso alle attività di repressione delle condotte rientranti nel Testo Unico sugli Stupefacenti.

I militari hanno arrestato un 27enne di San Lucido, noto alle Forze dell’Ordine per reati in materia di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Compagnia di Paola – Stazione di San Lucido – hanno tratto in arresto un 27enne di San Lucido, C.F., noto alle Forze dell’Ordine per reati in materia di sostanze stupefacenti, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.

I militari, impegnati nelle normali attività di controllo del territorio, in fascia oraria notturna e nell’area del Cimitero di San Lucido, hanno notato, a distanza di un centinaio di metri, un giovane in atteggiamento sospetto. Il ragazzo, alla vista della pattuglia, ha tentato di disfarsi di un pacchetto, lanciandolo lontano dalla propria persona. Il movimento, sebbene repentino, non è sfuggito agli attenti Carabinieri che, dopo aver messo in sicurezza il ragazzo, hanno recuperato l’involucro.

Il pacchetto, confezionato in plastica termosaldata, è risultato contenere 50 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina. La successiva perquisizione del 27enne ha consentito il rinvenimento e la sottoposizione a sequestro della somma in denaro di 1.200,00 euro in banconote di piccolo e medio taglio; considerata provento di pregressa attività illecita.

Le analisi condotte con celerità dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dell’Arma dei Carabinieri hanno permesso di accertare che dal quantitativo di cocaina sequestrata, sulla base del principio attivo contenuto nella stessa, avrebbero potuto essere ricavate circa 287 dosi da destinare alla vendita al dettaglio.

L’arrestato, terminate le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Paola, coordinata dal Procuratore Pierpaolo Bruni, è stato tradotto presso il carcere di Paola, a disposizione dell’A.G. procedente. A seguito del giudizio di convalida l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Related posts